Rassegna stampa del 7 marzo 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK è un software che consente di gestire e archiviare, in formato elettronico, documenti di qualsiasi formato e origine: spool di stampa, documenti elettronici (email, fax, pdf, …), documenti cartacei (tramite acquisizione da scanner), file di testo, file telematici.

 

Con ArchiviOK è possibile disporre di un archivio elettronico all'interno del quale i documenti possono essere archiviati istantaneamente, consultati in qualunque momento e da qualunque postazione di lavoro, sia interna che esterna alla rete locale purché autorizzata, e rielaborati o distribuiti senza inutile occupazione di spazio.

 

Inoltre, con ArchiviOK è possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Minimi ala cassa entro il 17: fissato il codice per l’Iva

Piccole e medie imprese. Regime all’esordio

E’ stato istituito il codice tributo per versare l’Iva dovuta dai contribuenti che applicano il nuovo regime dei minimi dal 2008. Con la risoluzione 80/E del 6 marzo, le Entrate hanno, infatti, varato il codice tributo “6497”, denominato “Iva derivante da rettifica della detrazione per i contribuenti minimi di cui all’articolo 1 – commi da 96 a 117 – della legge 24 dicembre 2007, n. 244”. Nella compilazione del modello F24, il codice tributo va esposto nella sezione Erario, indicando quale anno di riferimento quello per il quale è stata operata la rettifica, cioè l’anno precedente a quello di applicazione del regime dei contribuenti minimi, espresso nella forma AAAA. Ad esempio, 2007 per i contribuenti che sono passati al nuovo regime dei minimi dal 1° gennaio 2008.

Il Sole 24 Ore - T. Morina - art. pag. 25

Cartelle anonime difese a oltranza

In una circolare dell'Agenzia delle entrate le istruzioni agli uffici ai fini del contenzioso. La mancata indicazione del responsabile non dà la nullità

Difesa a oltranza sulle cartelle anonime. La mancata indicazione del funzionario responsabile del procedimento nell'atto esattivo non produce la nullità dello stesso. Ciò in quanto lo statuto del contribuente non fa risalire a questa omissione una categorica e insanabile violazione amministrativa. In questi termini si esprime la circolare n. 16 del 6 marzo 2008 che tuttavia pare non tener conto del fatto che l'elencazione degli elementi di cui all'art. 7 dello Statuto dei contribuenti ha natura tassativa e in quanto tale è connotata da una sorta di nullità implicita e ineludibile. Negli intendimenti dell'amministrazione finanziaria, inoltre, lungi dal rappresentare un'ammissione di colpa la nullità prevista dal dl milleproroghe per i ruoli consegnati dopo il primo giugno 2008, e sprovvisti dell'indicazione del responsabile, salva le notifiche pregresse.

Italia Oggi - A. Seperso - art. pag. 47

Addio a Gerico AS

In G.U. il decreto che abroga l'annotazione separata. Nuove regole per le multiattività

 

Studi di settore, ritornano le modifiche ad effetto retroattivo. Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n. 56 di ieri del decreto ministeriale 11 febbraio 2008 è stata infatti sancita definitivamente l'abrogazione dei modelli per l'annotazione separata ai fini dell'elaborazione degli studi di settore e sono state riscritte, ovviamente con effetto già dal periodo d'imposta 2007, le regole per l'utilizzo del software Gerico per queste particolari tipologie di attività. Scomparsi i modelli per l'annotazione separata e il relativo software di calcolo (Gerico AS), le imprese multipunto e multiattività dovranno adattarsi alle nuove regole già dalla prossima dichiarazione Unico 2008.

 

Italia Oggi - A. Bongi - art. pag. 52