Rassegna stampa del 13 marzo 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK è un software che consente di gestire e archiviare, in formato elettronico, documenti di qualsiasi formato e origine: spool di stampa, documenti elettronici (email, fax, pdf, …), documenti cartacei (tramite acquisizione da scanner), file di testo, file telematici.

 

Con ArchiviOK è possibile disporre di un archivio elettronico all'interno del quale i documenti possono essere archiviati istantaneamente, consultati in qualunque momento e da qualunque postazione di lavoro, sia interna che esterna alla rete locale purché autorizzata, e rielaborati o distribuiti senza inutile occupazione di spazio.

 

Inoltre, con ArchiviOK è possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Aree, rettifiche Iva fino al 1979

Entro lunedì 17 marzo i contribuenti possono chiudere i conti con il Fisco. Per i fabbricati riferimento all'acquisto o all'ultimazione

Il saldo Iva 2007, da versare entro lunedì 17 marzo, rappresenta il banco di prova per gli operatori che si devono cimentare nelle rettifiche del quadro VG dalla dichiarazione annuale. In particolare, il settore immobiliare è interessato da due tipi di rettifiche alternative tra loro e disciplinate, rispettivamente al comma 2 e al comma 4 dell'articolo 19 bis e del Dpr 633 del 1972.
Per i beni ammortizzabili, tra cui rientrano, per presunzione di legge, tutti i fabbricati o porzioni di essi, la detrazione dell'imposta è rettificata in aumento o in diminuzione quando gli immobili sono utilizzati per effettuare operazioni che danno diritto alla detrazione i misura diversa da quella inizialmente operata (il cosiddetto "periodo di vigilanza fiscale").

Il Sole 24 Ore - G. Giuliani - art. pag. 32

Elenchi del 5 per mille: parte la corsa a iscriversi

Scadenze a fine marzo e poi a giugno

Sono state diffuse ieri dall'agenzia delle Entrate le istruzioni per l'iscrizione al 5 per mille 2008.
Lo strumento, attivo da tre anni, consente ai contribuenti l'erogazione di una parte delle imposte comunque dovute a favore di enti del volontariato, per gli enti di ricerca scientifica e per le università, per gli entri di ricerca sanitaria e - da quest'anno - a favore delle associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi dal Coni.
Tra gli entri del volontariato, destinatari della misura, sono comprese le Onlus (sia quelle di diritto - volontariato, cooperative, Ong - che quelle di "opposizione"), le associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionali e locali, le associazioni riconosciute che operano in modo esclusivo o prevalente nei settori propri delle Onlus, le fondazioni nazionali di carattere culturale.   

Il Sole 24 Ore - C. Mazzini - art. pag. 32

Indicatori a effetto differenziato

Studi di settore/ Sono molti gli elementi di preoccupazione dopo i primi chiarimenti. Impatto pieno sugli strumenti evoluti, mitigato per gli altri

Operazione studi di settore 2008, nuvole nere all'orizzonte. Sono infatti più di uno i motivi di preoccupazione che i primi provvedimenti dell'Agenzia delle entrate in materia lasciano intravedere. Primo fra tutti l'impatto differenziato degli indicatori di normalità economica. Dalla lettura delle istruzioni diffuse in bozza dall'agenzia si apprende infatti che per gli studi di settore soggetti a evoluzione che entrano in vigore a partire dal periodo d'imposta 2007 il software Gerico, nella determinazione del ricavo o del compenso minimo, terrà conto anche dell'eventuale incoerenza rispetto agli indicatori di normalità economica. Ciò non avverrà invece per gli studi di settore non evoluti, per i quali continueranno ad applicarsi le disposizioni contenute nel decreto del 4 luglio 2007 ai sensi delle quali, ai fini dell'adeguamento, il valore di riferimento risulta costituito dal maggior valore tra quello puntuale senza tener conto degli indicatori e quello minimo di riferimento aumentato degli indicatori di normalità economica.

Italia Oggi - A. Bongi - art. pag. 39

Via telematica per gli incapienti

L'amministrazione finanziaria stabilisce scadenze e modalità per usufruire del beneficio fiscale. Il bonus di 150 euro richiedibile direttamente alle Entrate

Bonus incapienti, la terza via è telematica. Va recapitata via web all'Agenzia delle entrate la domanda di 150 euro per i contribuenti a basso reddito che non abbiano già richiesto la misura una tantum al datore di lavoro e non intendono presentare la prossima dichiarazione dei redditi. In ogni caso lo stesso servizio può essere richiesto rivolgendosi agli uffici locali dell'amministrazione finanziaria o agli intermediari abilitati ai servizi telematici.
I termini per la presentazione delle domande vanno dal 2 maggio al 31 luglio 2008. L'entità del beneficio è sempre moltiplicabile per ogni familiare fiscalmente a carico. Sono queste le informazioni contenute in un comunicato stampa del 12 marzo 2008.

Italia Oggi - S. Mazzei - art. pag. 41