Rassegna stampa del 31 marzo 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Oggi scade il termine per la redazione del DPSS.

 

Non ti sei ancora adeguato alla normativa privacy?

Non hai ancora pensato alla formazione?

 

Acquista subito Privacy XP, il software gestionale per l’adozione delle misure minime introdotte dal Codice Privacy e scopri anche Patentino Privacy, il corso di formazione certificato su cd-rom.

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Filtro fiscale a pieno ritmo

Firmata la convenzione tra ministero dell'Economia, Equitalia e Consip

Diventa operativo il blocco dei pagamenti nei confronti dei fornitori che hanno un debito con il Fisco di almeno 10mila euro. Da sabato, infatti utilizzando il portale per gli acquisti online gestito da Consip, tutte le Pa potranno interrogare telematicamente la società di riscossione Equitalia per conoscere l'esistenza di eventuali inadempienze tributarie da parte di un determinato soggetto. La risposta dovrà arrivare entro cinque giorni; altrimenti varrà la regola del silenzio-assenso.
A regolare la procedura - prevista dal collegato alla Finanziaria 2007 - è la convenzione sottoscritta venerdì a Roma tra il ministero dell'Economia e le due Spa interamente partecipate dal Tesoro.

Il Sole 24 Ore - sabato 29 marzo - E. Bruno - art. pag. 27

Farmaci, sconto salvo con autodichiarazione

I chiarimenti delle Entrate - Per gli scontrini dal luglio a dicembre 2007

Anche se non "parla", lo scontrino è detraibile. Per conquistare la deduzione o lo sconto Irpef del 19% è sufficiente che il contribuente lo integri con il proprio codice fiscale e le informazioni sul farmaco.
L'agenzia delle Entrate, con la circolare n. 30/E di ieri, concede una miniproroga alle disposizioni sullo scontrino "parlante": che dovevano debuttare il 1° luglio 2007, ma saranno applicate dal 1° gennaio 2008. E i contribuenti che dal 1° luglio al 31 dicembre 2007 hanno acquistato medicinali senza ottenere gli scontrini che attestano la qualità, la quantità e la natura dei farmaci né il loro codice fiscale, possono dedurre o detrarre ugualmente le spese sostenute, autocertificando, anche su un foglio a parte, le informazioni mancanti.

Il Sole 24 Ore - A. Busani - art. pag. 35

Anagrafe fiscale con più flessibilità

Commissione parlamentare, lavori chiusi

L'anagrafe tributaria dovrà acquisire spiccate caratteristiche di flessibilità. Dovrà, cioè, conformarsi, nei processi di interscambio, alle realtà socio-economiche che dovranno utilizzare le informazioni. Insomma, non un sistema rigido, programmato e realizzato al «centro», senza un processo di coinvolgimento dei soggetti fruitori.
La commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria ha approvato all'unanimità il rapporto conclusivo dell' indagine conoscitiva sulle modalità di gestione e di utilizzo delle informazioni contenute nelle banche dati del sistema dell' anagrafe tributaria, come ha comunicato ieri il senatore del Partito democratico Giorgio Pasetto, presidente della commissione.
«Dall'indagine», spiega Pasetto, «emerge come sia necessario assegnare una mission più spiccatamente federalista all'anagrafe tributaria, con impegno a stabilire sistematici confronti con gli enti locali e a prestare loro assistenza, non essendo immaginabile la circolazione di informazioni all' interno di enti locali, molti dei quali non dispongono di sistemi informatici e/o di personale specializzato».

Italia Oggi - sabato 29 marzo - art. pag. 45

Il Durc sfonda i 2 milioni di invii

Il primo monitoraggio congiunto di Inps, Inail e casse edili sul documento delle imprese. Crescono nel 2008 le domande sulla regolarità contributiva

Durc a quota 2.637.037. L'emissione del documento di regolarità contributiva continua la sua crescita, superando di gran lunga le stime di casse edili, Inps e Inail (enti a cui va inoltrato). Un vero e proprio boom annunciato dai nuovi obblighi normativi, che ha fatto toccare nel solo 2007 il «record» di 1. 346.839 invii. «E quest'anno è previsto un'ulteriore incremento , visto che nei soli primi tre mesi del 2008 siamo già arrivati a 387.126 documenti», sottolinea Sette Ennio Di Luca, della direzione centrale rischi dell'Inail.
Un'operazione però che per le pubbliche amministrazioni e per le imprese ha un costo. Una volta inviata dall'impresa la domanda (il 95% delle istanze viaggia in rete), l'amministrazione interessata deve stampare il documento, avviare l'istruttoria, compilarlo e rispedirlo all'impresa con raccomandata A/R dal costo di 10 euro. Il calcolo dell'operazione Durc è quindi presto fatto, circa 20 milioni di euro per certificare la regolarità contributiva non solo delle imprese edili ma anche di quelle che fanno domanda per ottenere le agevolazioni. «Questi costi, che noi abbiamo nell'ordine di 10 euro ma che il Cnipa porta anche a 18 euro», racconta Miracapillo, direttore della commissione paritetica delle casse edili «potrebbero essere abbattuti con l'utilizzo della Pec, posta elettronica certificata».

Italia Oggi Sette - C. Bartelli - art. pag. 8

Auto ecologiche, benefici ampi

Dubbi chiariti con la risoluzione n. 8 del 21 marzo 2008 del dipartimento delle politiche fiscali. Aiuti estesi per la dismissione e l'acquisto di motori euro 5

Rottamazioni a maglie larghe. Fanno il loro ingresso negli incentivi per la dismissione e l'acquisto di auto ecologiche anche i motori euro 5, benché non espressamente citati dalla norma agevolativa. Sostanziale estensione del beneficio anche per i veicoli rottamati preventivamente rispetto all'acquisto, ma comunque dopo il 3 ottobre 2006. Danno diritto al beneficio anche la sostituzione di auto ad uso promiscuo e i veicoli ereditati anche prima dell'1 gennaio.
Con la risoluzione n. 8 del 21 marzo 2008 del dipartimento delle politiche fiscali sono stati risolti dubbi sugli incentivi alla rottamazione di veicoli inquinanti. La norma di riferimento è l'art. 29 del dl 31 dicembre 2007, n. 248.

Italia Oggi Sette - F. Santagada - art. pag. 11