Rassegna stampa dell'8 aprile 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Antiriciclaggio, professionisti a rilento

Obblighi comunitari. Più indicazioni (12mila) ma gli Albi segnano il passo

Sono in aumento costante le segnalazioni delle operazioni sospette di riciclaggio trasmesse all'Ufficio italiano cambi: lo scorso anno hanno raggiunto quota 12mila, contro le 9.800 del 2006 e le 8.500 del 2005. Ma i contributo dei professionisti, già minimo nel 2006 (gli obblighi si applicano agli studi dal 22 aprile di due anni fa), si è ridotto ancora. Infatti nel 2007 solo 174 segnalazioni - vale a dire l'1,45% del totale - sono partite dagli studi, contro le 237 dell'anno precedente.
I dati - trasmessi nei giorni scorsi al ministero dell'Economia dall'Unità di Informazione finanziaria (Uif) succeduta all'Uic - parlano chiaro. La massa delle segnalazioni arriva dagli operatori finanziari, chiamati a sorvegliare le transazioni già da tempo. I professionisti invece sono ancora in rodaggio e faticano ad adattarsi al ruolo di "controllori" delle operazioni di clienti.

Il Sole 24 Ore - V. Maglione - art. pag. 31

Fuori campo il progetto di scheda elettronica

Iva oltre la Ue

Progettazione di una scheda elettronica come consulenza tecnica: la prestazione resta esclusa dall'ambito di applicazione dell'Iva quando resa nei confronti di un soggetto extra Ue a prescindere dal luogo di utilizzo.
Queste le indicazioni contenute nella risoluzione n. 134/E pubblicata ieri, con cui l'agenzia delle Entrate ha qualificato come consulenza la progettazione di un sistema di scheda elettronica, accompagnata dall'elaborazione delle documentazione necessaria per la sua creazioni. Si tratta infatti di attività che richiedono un'elevata capacità professionale ai fini della realizzazione del progetto.

Il Sole 24 Ore - A. Mastromatteo - art. pag. 32

Privacy, controlli a tappeto

Il piano ispettivo del garante per il primo semestre 2008. Con l'aiuto della gdf. Su anagrafe tributaria, banche e videosorveglianza

Anagrafe tributaria, consulenti e periti, banche e telecamere sotto la lente dell'Autorità. Sono questi i settori oggetto del piano ispettivo del garante per il primo semestre 2008. Ne ha dato notizia la newsletter 304 del 7 aprile 2008 del garante, illustrando le modalità dell'attività di controllo e vigilanza.
I controlli del garante sono finalizzati alla verifica dell'attuazione della applicazione del
decreto legislativo 196/2003 (codice della privacy) e possono portare alla applicazione di sanzioni amministrative e di segnalazioni all'autorità giudiziaria penale. Le verifiche dell'Autorità potranno essere effettuate anche in collaborazione con la guardia di finanza. La priorità è stata data per il primo semestre 2008 ai trattamenti di dati personali svolti dall'amministrazione finanziaria, mediante il sistema informativo della fiscalità.

Italia Oggi - A. Ciccia - art. pag. 36

L'esecuzione blocca i sostituti d'imposta

Sentenza Ctr Lazio sui rapporti creditori-debitori

L'esecuzione blocca le ritenute. La procedura esecutiva permette al creditore l'immediato soddisfacimento della pretesa creditoria, ma l'aggressione al patrimonio del debitore impedisce a questi di svolgere la funzione di sostituto d'imposta per gli importi da corrispondere al creditore.
Questo il nocciolo della sentenza n. 219, depositata il 18 febbraio 2008, dalla commissione tributaria regionale del Lazio.

Italia Oggi - N. Mazzei - art. pag. 37

Il beneficio del 55% esteso ai conviventi

La circolare 34/E illustra l'agevolazione in edilizia

I familiari conviventi con il possessore o detentore dell'immobile oggetto dell'intervento del 55%, che sostengono le spese per la realizzazione dei lavori, possono fruire della detrazione d'imposta a condizione che il requisito della convivenza abbia carattere di stabilità e non sia solo episodico. Quindi al fine di usufruire del beneficio della detrazione la convivenza deve sussistere fin dal momento in cui iniziano i lavori.
Lo precisa l'Agenzia delle entrate nella circolare 34/E sul mod. 730. La Finanziaria 2007 ha introdotto e la Finanziaria 2008 ha prorogato una agevolazione in favore di coloro che effettueranno interventi edilizi conformi a specifici requisiti in termini di risparmio energetico. La misura della detrazione è del 55% dei costi sostenuti nel 2007 per gli interventi agevolabili a favore di privati, imprese e lavoratori autonomi. La detrazione raggiunge un valore massimo variabile da 30 mila a 100 mila euro e può essere ripartita in tre rate di pari importo per ciascun periodo d'imposta.

Italia Oggi - A. Montemurro - art. pag. 37