Rassegna stampa del 10 aprile 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ShopForyou.it il tuo negozio

Da Caf e professionisti vigilanza sugli sconti

Dichiarazioni. Le nuove istruzioni per i contribuenti

L'agenzia delle Entrate fornisce nuovi chiarimenti sul 730/2008. Lo fa con la circolare n. 36/E del 9 aprile 2008, che illustra calendario del 730 e adempimenti connessi.
Per i contribuenti, la prima scadenza con la consegna del 730 al sostituto d'imposta, è fissata al 30 aprile, mentre per la consegna al Caf o agli altri intermediari abilitati, la scadenza è fissata al 31 maggio, che slitta a martedì 3 giugno. Per le eventuali dichiarazioni integrative, i Caf dovranno comunicare i dati entro il 10 novembre. Sostituti e intermediari saranno chiamati a un'attenzione particolare al calendario e agli sconti, a partire dagli scontrini per i farmaci.

Il Sole 24 Ore - T. Morina - art. pag. 29

Elenchi online a fine mese per l'incrocio dei dati Iva

Clienti e fornitori. Meno semplificazioni all'appuntamento del 29 aprile

Elenchi Iva al secondo appuntamento annuale. Martedì 29 aprile scade il termine per l'invio online degli elenchi clienti e fornitori relativi alle operazioni effettuate nel 2007. L'adempimento, pensato come strumento di lotta all'evasione, consente l'incrocio dei dati delle fatture emesse e di quelle ricevute, ed è stato reintrodotto nel 2007 (per il 2006). L'invio era stato soppresso per 12 anni.
Con l'incrocio telematico dei dati Iva si possono evidenziare comportamenti illeciti, obbligando chi ha emesso una fattura a registrarla tra le operazioni attive, mentre chi l'ha ricevuta l'ha detratta.

Il Sole 24 Ore - R, Portale - art. pag. 33

Coop, ristorni sempre deducibili

Una circolare dell'Agenzia delle entrate sul trattamento fiscale del vantaggio mutualistico. Non conta la modalità d'attribuzione degli importi ai soci

Nelle cooperative gli importi attribuiti come vantaggio mutualistico ai soci (ristorni) devono sempre risultare integralmente deducibili, qualunque sia la modalità di assegnazione degli stessi.
Ecco, in sintesi, il chiarimento dell'Agenzia delle entrate che, con la circolare 9/4/2008, n. 35/E, è intervenuta sulla disciplina fiscale delle cooperative, in presenza di ristorni erogati da detti enti e dai loro consorzi ai soci, alla luce del vigente sistema di tassazione, come introdotto dalla legge 311/2004 (Finanziaria 2005).

Italia Oggi - F.G. Poggiani - art. pag. 37

Finte vendite, fisco duro

La Cassazione inasprisce le sanzioni e configura la sottrazione fraudolenta. C'è evasione anche prima dell'iscrizione a ruolo

La Cassazione inasprisce la lotta all'evasione fiscale. Finisce sotto processo per sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte il contribuente che, anche prima dell'inizio della riscossione, abbia fatto una finta vendita dei suoi beni per poter in futuro evadere le tasse. Con le vecchie norme, invece, il reato si configurava solo quando l'imposta era già stata iscritta a ruolo.
Lo ha stabilito la Suprema corte che, con la sentenza n. 14720 del 9 aprile 2008, ha accolto il ricorso della procura di Savona e tracciato la linea di confine fra le norme attuali, sicuramente più rigide, e quelle abrogate.

Italia Oggi - D. Alberici - art. pag. 42