Rassegna stampa del 13 maggio 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Vuoi un software per l’archiviazione e la conservazione dei libri contabili e delle dichiarazioni fiscali, che sia indipendente dal software che utilizzi per l’elaborazione dei dichiarativi, abbia procedure guidate, ti permetta di risparmiare distruggendo tutti i tuoi archivi cartacei e che magari abbia la delega completa delle responsabilità del processo di conservazione?


Abbiamo quello che fa per te: ArchiviOK Professionisti!

Scopri le funzionalità su www.dataprintgrafik.it

L'accertamento inciampa sulle rate

La Cassazione dà ragione al contribuente sulle verifiche fiscali: presunzione troppo debole. L'auto di lusso acquistata con prestiti non è indice di redditi alti

Una scappatoia dall'accertamento induttivo c'è: non deve pagare la maggior Irpef il contribuente che, pure avendo due auto di grossa cilindrata, riesca a dimostrare di averle comprate a rate. In questo caso, infatti, cade la presunzione di maggior reddito.
Con una sentenza (n. 11389 dell'8 maggio 2008) favorevole al contribuente, la prima dopo tantissimo tempo, almeno sul fronte dell'accertamento induttivo, la Cassazione dà torto al fisco e gli impone di provare di più se vuole usare il metodo presuntivo.

Italia Oggi - D. Alberici - art. pag. 47

Nuovo lavoro e fondo pensione, sei mesi per le decisioni sul tfr

In Gazzetta Ufficiale la delibera Covip con le indicazioni per aziende e lavoratori

Cambi lavoro? La scelta di tenere il tfr in azienda vale anche verso il nuovo datore di lavoro. Se invece c'è una posizione previdenziale che viene riscattata, ci sono sei mesi di tempo per la nuova scelta. Stessa tempistica per decidere di cambiare fondo pensione (anche in relazione alle chance offerte dalla nuova posizione professionale).
Della vecchia scelta, in ogni caso, all'atto dell'assunzione si dovrà informare il nuovo datore di lavoro. Preferibilmente corredando le dichiarazioni con un'attestazione dell'azienda precedente.
È quanto prevede la delibera Covip del 24 aprile 2008 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 12 maggio 2008.

Italia Oggi - S.Saturno - art. pag. 47

Rottami con Iva speciale

Circolare dell'Agenzia delle entrate chiarisce il trattamento fiscale dei rifiuti. Inversione contabile su cessioni e lavorazioni

Gestione dei rifiuti fra aliquota agevolata, esenzione e reverse charge. Con circolare n. 43 del 12 maggio 2008, l'Agenzia delle entrate effettua una ricognizione del trattamento Iva applicabile alle operazioni del settore.
È importante sottolineare che l'Agenzia riconosce inoltre l'inapplicabililtà di sanzioni e interessi a carico dei contribuenti che abbiano tenuto comportamenti difformi anteriormente alla circolare.

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 49

Dichiarazione congiunta, coniuge senza sanzioni

Entrambi rispondono dell'accertamento

Nel caso di dichiarazione fiscale congiunta, entrambi i coniugi rispondono dell'accertamento rivolto a quello a cui è riferita la rettifica; tuttavia, nel caso di estraneità di uno dei coniugi ai fatti contestati, non sono da questo dovute le sanzioni. Sono le conclusioni, che si ricavano dalla sentenza n. 28/9/08 della Ctr del Lazio.
I giudici, capovolgendo la decisione dei colleghi di prima istanza della Ctp Roma, hanno stabilito che in caso di dichiarazione congiunta la responsabilità delle imposte presuntivamente accertate in capo a uno dei due ricade anche sull'altro, almeno limitatamente al tributo.
Le sanzioni, sono addebitabili al solo coniuge che ha commesso le violazioni fiscali contestate.

Italia Oggi - B. Fuoco - art. pag. 50