Rassegna stampa del 3 giugno 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK è un software che consente di gestire e archiviare, in formato elettronico, documenti di qualsiasi formato e origine: spool di stampa, documenti elettronici (email, fax, pdf, …), documenti cartacei (tramite acquisizione da scanner), file di testo, file telematici.

Con ArchiviOK è possibile disporre di un archivio elettronico all'interno del quale i documenti possono essere archiviati istantaneamente, consultati in qualunque momento e da qualunque postazione di lavoro, sia interna che esterna alla rete locale purché autorizzata, e rielaborati o distribuiti senza inutile occupazione di spazio.

Inoltre, con ArchiviOK è possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Casa e investimenti fissano il numero di rate

In arrivo da Equitalia il modello di simulazione per i debiti tributari. Mensilità determinate con l'Isee

Equitalia è pronta. Nelle prossime ore il calcolo delle rate concedibili in relazione al debito delle persone fisiche e al suo Isee, fino a oggi riprodotto soltanto negli allegati alla direttiva 13 maggio e mai resi noti a contribuenti e consulenti, sarà trasferito in un simulatore di calcolo online accessibile a tutti i soggetti chiamati a pagare una cartella esattoriale.
Questi, in sostanza, potranno verificare direttamente se, e in che termini, Equitalia potrà loro concedere la rateazione del debito, con tanto di piano di ammortamento. Per le imprese, invece, occorre attendere ancora qualche giorno.

Il Sole 24 Ore - M. Mobili, A. Sacrestano - art. pag. 29

Il 730 all'appello di Caf e intermediari

Oggi l'ultimo giorno per la consegna agli "assistenti"

Oggi, 3 giugno, è l'ultimo giorno per i dipendenti e pensionati che presentano il modello 730/2008 tramite il Caf o gli intermediari abilitati.
Dopo che a fine aprile è scaduto il termine per presentare il 730 tramite il proprio sostituto d'imposta, scade oggi (tranne particolari "benevolenze" di Caf e intermediari) il termine per consegnare il modello ai centri di assistenza fiscale o agli altri intermediari abilitati (dottori commercialisti, ragionieri o consulenti del lavoro).
Il modello 730 è destinato in prevalenza ai lavoratori dipendenti e pensionati e offre il vantaggio ai contribuenti che chiudono a credito, di ottenere rapidamente i rimborsi, a partire da luglio per i dipendenti e da agosto o settembre per i pensionati.

Il Sole 24 Ore - T. Morina - art. pag. 29

Un nulla-osta al credito d'imposta

Il decreto taglia spese sfoltisce le imprese agevolate. Corsia preferenziale per chi ha avviato gli investimenti. Per Visco-Sud e bonus ricerca servirà il lasciapassare delle Entrate

Cade l'illusione del contributo a tutte le imprese che fanno ricerca e/o investimenti. Niente concessione automatica per il credito di imposta alla ricerca su tutto il territorio nazionale e niente concessione automatica per il credito di imposta per gli investimenti produttivi al Sud. Le imprese avranno diritto al contributo solo dopo aver ricevuto il nulla-osta da parte dell'Agenzia delle entrate, questo è subordinato al fatto che ci sia copertura nell'ambito dello stanziamento nel bilancio dello stato e verrà riconosciuto a seconda dell'ordine di arrivo del formulario.
È quanto emerge dalla lettura dell'art. 1 del decreto legge varato venerdì dal consiglio dei ministri, «per il monitoraggio della spesa pubblica e gli utilizzi del credito d'imposta».

Italia Oggi - R. Lenzi - art. pag. 33

Il 5 per mille scorda i dilettanti

Pubblicati sul sito dell'Agenzia delle entrate gli elenchi provvisori. Dubbi e discriminazioni. Escluse le società sportive in forma di srl o di cooperative

Il 5 per mille dimentica le società sportive dilettantistiche costituite nella veste giuridica di società di capitali e di cooperative: il modello già inviato non ne prevedeva l'indicazione e il Coni non le ha inserite nel relativo elenco inviato all'Entrate.
Sul sito dell'Agenzia delle entrate sono stati pubblicati gli elenchi provvisori per l'attribuzione del 5 per mille, con l'inserimento di circa 45 mila associazioni, ma nell'elenco di tipo «D» sono state escluse le società a responsabilità limitata sportive, di cui all'art. 90, della legge 27 dicembre 2002, n. 289, già richiamate anche dalla circolare 22 maggio 2007, n. 30 della stessa Agenzia.
Per giunta le stesse società sportive dilettantistiche non hanno potuto inviare in via telematica il relativo modello entro il termine del 31 marzo scorso o se l'hanno fatto hanno indicato una classificazione non corretta, in quanto lo stesso modello non individuava le associazioni sportive, per effetto delle disposizioni che prevedono l'invio diretto degli elenchi a cura del Coni, che detiene un registro telematico istituito dal dl 136/2004.

Italia Oggi - F. G. Poggiani - art. pag. 34