Rassegna stampa del 11 giugno 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Vuoi un software per l’archiviazione e la conservazione dei libri contabili e delle dichiarazioni fiscali, che sia indipendente dal software che utilizzi per l’elaborazione dei dichiarativi, abbia procedure guidate, ti permetta di risparmiare distruggendo tutti i tuoi archivi cartacei e che magari abbia la delega completa delle responsabilità del processo di conservazione?


Abbiamo quello che fa per te: ArchiviOK Professionisti!

Scopri le funzionalità su www.dataprintgrafik.it

Meno vincoli per i sindaci

Antiriciclaggio. La bozza del Testo unico della commissione Vigna interviene sugli organi di controllo

Sindaci e organi di controllo liberi dal dovere di comunicare all'Unità di informazione finanziaria (Uif) le infrazioni agli obblighi di conservare i documenti e registrare le informazioni imposte agli intermediari vigilati dalle regole antiriciclaggio.
Nella bozza del Testo unico che riordina la materia - messa a punto dalla commissione coordinata da Pier Luigi Vigna e trasmessa nei giorni scorsi all'ufficio legislativo del ministero dell'Economia - è stata eliminata una delle comunicazioni richieste agli organi di controllo dal decreto legislativo 231/07, che ha recepito la terza direttiva Ue sull'antiriciclaggio.

Il Sole 24 Ore - V. Maglione - art. pag. 34

Mutui, detrazioni con il prospetto

Accordo Abi-consulta nazionale dei Caaf sulla documentazione che consegna il contribuente. Il calcolo degli interessi passivi in un modello ad hoc

Interessi passivi e oneri accessori, più leggera la documentazione da presentare ai Caf per ottenere le detrazioni. Dalla campagna dichiarazioni 2009 in un unico prospetto, comune per tutte le banche che aderiranno alla convenzione stipulato ieri tra Abi, Associazione bancaria italiana e la consulta nazionale dei Caf (Centri di assistenza fiscale), saranno indicati in otto punti tutta una serie di dati che renderanno più semplice il calcolo degli interessi.
Il documento quindi si propone di agevolare l'acquisizione da parte dei contribuenti di tutte le informazioni necessarie per beneficiare della detrazione di una quota degli interessi passivi e relativi oneri accessori in dipendenza di mutui garantiti da ipoteca su immobili.
In particolare il cliente potrà richiedere alla banca mutuante per iscritto, anche tramite e-mail, l'attestazione contenente le informazioni indicando l'eventuale richiesta di invio al domicilio.

Italia Oggi - C. Bartelli - art. pag. 33

Visco-sud, arriva il formulario

L'Agenzia delle entrate ha approvato il modello Fas per gli investimenti nelle aree svantaggiate. Dal 13 giugno via alle richieste per il credito d'imposta

Investimenti nelle aree svantaggiate ecco il modello. È stato infatti approvato con provvedimento del direttore dell'Agenzia delle entrate del 10 giugno 2008 il formulario contente i dati degli investimenti nelle aree svantaggiate ammissibili al credito d'imposta per l'acquisizione di beni strumentali.
Il formulario, denominato modello Fas (acronimo di formulario delle aree svantaggiate) dovrà essere presentato telematicamente a partire dalle ore 10 del giorno 13 giugno 2008.
Il modello sulla Visco-sud viene emanato in attuazione di quanto previsto all'art. 2 del decreto legge n. 97/2008, pubblicato sulla G.U. n. 128 del 3 giugno scorso.

Italia Oggi - A. Bongi - art. pag. 35

Con l'impresa familiare bonus aggregazioni in tilt

Risoluzione delle Entrate: quote non assegnabili al collaboratore

Il bonus aggregazioni inciampa nell'impresa familiare. Le partecipazioni della società conferitaria nata a seguito dell'operazione agevolata non potranno essere assegnate al collaboratore dell'impresa familiare conferente, ma solo al titolare della stessa; così, se dopo l'operazione il collaboratore vorrà continuare a partecipare alla compagine sociale dovrà acquistare le quote dall'ex titolare dell'impresa familiare.
La risoluzione n. 233/E del 10 giugno 2008 dell'Agenzia delle entrate, pur intervenendo in risposta a un'istanza di interpello volta all'ottenimento del bonus aggregazioni, sottolinea un particolare aspetto della disciplina in presenza di imprese familiari partecipanti all'operazione.

Italia Oggi - A. Felicioni - art. pag. 33