Rassegna stampa del 12 giugno 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK è un software che consente di gestire e archiviare, in formato elettronico, documenti di qualsiasi formato e origine: spool di stampa, documenti elettronici (email, fax, pdf, …), documenti cartacei (tramite acquisizione da scanner), file di testo, file telematici.

Con ArchiviOK è possibile disporre di un archivio elettronico all'interno del quale i documenti possono essere archiviati istantaneamente, consultati in qualunque momento e da qualunque postazione di lavoro, sia interna che esterna alla rete locale purché autorizzata, e rielaborati o distribuiti senza inutile occupazione di spazio.

Inoltre, con ArchiviOK è possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

La Visco Sud raddoppia i vincoli

Procedura con più adempimenti per la spedizione del modello "Fas" al Centro operativo di Pescara. Necessario autocertificare di non aver usufruito di aiuti di Stato irregolari

La corsa contro il tempo per prenotare il bonus investimenti inizia formalmente domani, venerdì 13 giugno 2008, a partire dalle ore 10, per chiudersi, altrettanto formalmente, alle ore 24 del 13 luglio 2008.
E' questo infatti il tempo concesso alle imprese del Mezzogiorno che hanno effettuato investimenti dal 1° gennaio 2007 al 2 giugno 2008 e che sperano nel bonus investimenti.
In realtà però il tempo è molto più stretto: anche sull base della graduatoria temporale dei formulari pervenuti, le Entrate rilasceranno un nulla-osta ai fini della copertura finanziaria per la fruizione del bonus o, in caso di esaurimento delle risorse, per quali imprese il bonus spetterà per l'anno successivo.
Aumentano nel frattempo anche i requisiti e relativi adempimenti dimostrativi, per ottenere il credito d'imposta: chi non lo avesse ancora fatto, dovrà, prima dell'invio del formulario, presentare anche una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà in cui attesta di non avere mai ricevuto (o di avere restituito) gli aiuti di Stato riconosciuti illegali o incompatibili dalla Commissione europea.

Il Sole 24 Ore - S. Morina, T. Morina - art. pag. 27

Burocrazia, un passo indietro

Il ministro Calderoli annuncia il pacchetto di snellimento. Gazzetta Ufficiale, addio carta. Iter in tempi certi, indennizzi ai cittadini, silenzio-assenso

Riduzione e certezza dei tempi del procedimento amministrativo, rafforzamento del principio del silenzio-assenso, indennizzi al cittadino e sanzioni al personale della pubblica amministrazione in caso di errori.
E ancora, la possibilità di far nascere un'impresa in un giorno, la semplificazione dei controlli e l'avviso automatico alla scadenza della carta d'identità, la cui durata passerà da cinque a dieci anni.
Sono solo alcune delle misure previste dal governo per snellire la burocrazia, annunciate ieri dal ministro per la semplificazione normativa, Roberto Calderoli, durante il question time alla Camera. Tra le novità, l'addio alla Gazzetta Ufficiale su carta: sarà disponibile solo on-line.

Italia Oggi - art. pag. 37

Immobili, confisca limitata

SICUREZZA/ Dopo le modifiche in commissione il dl approda in aula. La misura scatta solo se c'è ingiusto profitto

Solo chi affitta case ai clandestini per ricavarne un ingiusto profitto rischierà il carcere e la confisca dell'immobile. Non, per esempio, gli anziani che ospitano nel proprio appartamento le badanti che li assistono o gli albergatori. Con una modifica in corsa alla discussa norma anti-clandestini le commissioni affari costituzionali e giustizia del senato hanno concluso l'esame del decreto legge sulla sicurezza (dl n.92/2008) che verrà ora esaminato dall'aula di palazzo Madama.
La decisione di correggere il tiro sulla discussa norma anti-clandestini si è rivelata decisiva per superare l'impasse che improvvisamente stava rallentando i lavori delle commissioni (la discussione sull'art.5, in mancanza di un accordo con l'opposizione, è stata momentaneamente accantonata in attesa di votare tutti gli altri emendamenti ndr).

Italia Oggi - F. Cerisano - art. pag. 41

Ici, il 50% dei rimborsi entro luglio

Audizione

Entro luglio i comuni dovrebbero incassare il 50% del minor gettito dovuto al taglio dell'Ici sulla prima casa.
Lo ha dichiarato il vicepresidente dell'Anci, Fabio Sturani, uscendo dall'audizione informale in commissione finanze di Montecitorio sul decreto fiscale.
L'Anci, tuttavia, non canta vittoria, ritenendo che il mancato gettito per i comuni possa essere stato sottostimato dal governo «per circa 500 milioni di euro». Il meccanismo che si starebbe individuando per l'acconto entro luglio sarebbe quello di «un'autocertificazione» inviata dai comuni.
Il sindaco di Ancona ha ribadito i «problemi di cassa» che deriverebbero in caso contrario: «l'Ici rappresenta il 48% delle entrate tributarie per i comuni. Se non abbiamo i soldi diventa un problema pagare le spese normali per esempio le rate di giugno dei mutui».

Italia Oggi - art. pag. 41