Rassegna stampa del 19 giugno 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Vuoi un software per l’archiviazione e la conservazione dei libri contabili e delle dichiarazioni fiscali, che sia indipendente dal software che utilizzi per l’elaborazione dei dichiarativi, abbia procedure guidate, ti permetta di risparmiare distruggendo tutti i tuoi archivi cartacei e che magari abbia la delega completa delle responsabilità del processo di conservazione?


Abbiamo quello che fa per te: ArchiviOK Professionisti!

Scopri le funzionalità su www.dataprintgrafik.it

Ora i tagli, poi il federalismo fiscale

La manovra d'estate. Un Fondo per l'acquisto di prodotti alimentari - Berlusconi e Tremonti: ok in 9 minuti, una svolta

Quaranta minuti appena. Tanto è bastato al Consiglio dei ministri per dare il via libera al piano per la stabilizzazione dei conti pubblici e per lo sviluppo targato Tremonti. Con cui scatta una manovra triennale da quasi 35 miliardi, di cui 13,1 nel 2009 (oltre 9 miliardi di tagli alla spesa e quasi 4 miliardi di entrate), 7,1 nel 2010 e 14,6 miliardi nel 2012, che si sviluppa attraverso due provvedimenti: un decreto legge e un disegno di legge "collegato". Ai quali si aggiunge un ulteriore Ddl delega sulla riforma del pubblico impiego.
Il tutto raccordato nel Dpef, al quale, annunciano il premier Silvio Berlusconi e il ministro Giulio Tremonti, sono "connesse" tre deleghe "fondamentali": federalismo fiscale, Roma capitale e Codice delle autonomie.

Il Sole 24 Ore - M. Rogari - art. pag. 3

Auto aziendali, rimborsi Iva a ritmo rallentato

Spazio ai controlli locali

I rimborsi Iva per le auto aziendali iniziano ad arrivare nelle tasche dei contribuenti. Ma lo fanno senza fretta e con qualche incidente.
Secondo l'ultimo bilancio infatti solo una piccola parte delle somme chieste al Fisco dopo la sentenza della Corte di giustizia Ue del 14 settembre 2006 è stata restituita a imprese e professionisti: a marzo scorso l'importo reclamato ha superato la soglia del miliardo di euro (ben lontana dai 15-17 miliardi delle stime iniziali) ma i rimborsi sarebbero arrivati a sfiorare i 28 milioni alla fine dello scorso anno, mentre altri 429,4 milioni (per 113mila istanze) dovrebbero essere restituiti nel corso del 2008.

Il Sole 24 Ore - V. Maglione - art. pag. 31

Chiusura facilitata: pagano l'Irpef i soci di Snc e Sas

Dall'Agenzia gli utlimi chiarimenti

La tassazione delle somme o dei valori conseguiti in caso di scioglimento agevolato si estende ai soci di società di persone.
Il chiarimento giunge dalla circolare 47/E di ieri, con la quale l'agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti sugli interpelli delle holding in assenza di dividendi dalle partecipate, precisazioni che devono però essere coordinate con i nuovi casi di disapplicazione automatica introdotti dalla legge 244/07.
La circolare 47/E esamina la disciplina applicabile ai soci di società personali (Snc e Sas) che hanno attuato lo scioglimento agevolato previsto dalla legge 296/06 e riproposto dalla Finanziaria 2008.

Il Sole 24 Ore - L. Ga.- art. pag. 33

Residenze fittizie, tocca ai comuni

LA MANOVRA/ Il pacchetto esaminato dal governo contiene misure di lotta all'evasione. Enti locali sulle tracce dei vip espatriati per ragioni fiscali

La lotta all'evasione arruola i comuni per un'azione stringente sulle residenze fittizie all'estero. Dopo gli eclatanti casi di sportivi, e personaggi dello spettacolo che risultavano residenti oltre i confini nazionali ma nei fatti non si allontanavano dal paese d'origine, nella manovra esaminata ieri dal consiglio dei ministri, sul fronte fiscale i comuni diventano dei veri e propri 007 al servizio dell'amministrazione finanziaria.
Come già successo per la Finanziaria 2005, il ministro dell'economia Giulio Tremonti riconferma il ruolo agli enti locali e in questo caso fornisce anche l'obiettivo: caccia alle residenze fittizie. Operazione che nei fatti potrebbe considerarsi già avviata: i comuni e il fisco possono infatti già avvalersi di una banca dati di informazioni, costruita con i precedenti interventi della gestione di Vincenzo Visco.
In particolare si tratta di tutte quelle comunicazioni, dalle utenze elettriche a quelle del gas che i gestori hanno dovuto comunicare e continuano a trasmettere all'amministrazione finanziaria e che possono rivelarsi efficace strumento in un'ottica di contrasto all'evasione immobiliare in generale.

Italia Oggi - C. Bartelli - art. pag. 33

Niente agevolazioni nell'intervallo

Una circolare dell'Agenzia delle entrate fornisce chiarimenti sulle novità di Unico 2008. Studi di settore, ricavi inferiori al puntuale senza franchigia

Il posizionamento «naturale» nell'intervallo di confidenza non è sinonimo di congruità e pertanto, seppure non accertabile, il contribuente non può beneficiare delle norme agevolative quali la franchigia da accertamenti e l'esclusione dalla disciplina delle società di comodo, essendo norme espressamente riservate solo ai soggetti congrui e coerenti.
Gli ammortamenti dell'automezzo non dedotti in Unico 2007 possono essere recuperati unicamente tramite la presentazione di una dichiarazione integrativa.
Sono questi alcuni fra i più importanti chiarimenti della circolare n.47/E diffusa ieri dall'Agenzia delle entrate contenente le risposte fornite dall'amministrazione in occasione della teleconferenza di ItaliaOggi del 24 maggio scorso e della diretta Map del 5 giugno 2008, entrambe dedicate all'analisi delle principali novità della dichiarazione dei redditi Unico 2008.
.
Italia Oggi
- A. Bongi - art. pag. 41