Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa del 30 giugno 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK è un software che consente di gestire e archiviare, in formato elettronico, documenti di qualsiasi formato e origine: spool di stampa, documenti elettronici (email, fax, pdf, …), documenti cartacei (tramite acquisizione da scanner), file di testo, file telematici.

Con ArchiviOK è possibile disporre di un archivio elettronico all'interno del quale i documenti possono essere archiviati istantaneamente, consultati in qualunque momento e da qualunque postazione di lavoro, sia interna che esterna alla rete locale purché autorizzata, e rielaborati o distribuiti senza inutile occupazione di spazio.

Inoltre, con ArchiviOK è possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Elenchi Iva, addio senza sorprese

L'abolizione dell'obbligo dopo quasi due anni dalla reintroduzione blocca le sanzioni. Come nel '94 gli inadempienti 2006 e 2007 sono esonerati da penalità

La cancellazione, per la seconda volta, dell'obbligo di invio degli elenchi clienti e fornitori non avrà contraccolpi sulle imprese. Per quasi due anni di applicazione della norma, i titolari di partita Iva inadempienti non dovranno pagare sanzioni.
I motivi della soppressione degli elenchi non dipendono dal fatto che a ogni legislatura c'è la tendenza a distruggere quello che ha fatto la precedente, Il costo sociale dell'adempimento, cioè il tempo perso dai titolari di partita Iva per la compilazione degli elenchi, non rispetta il principio di proporzionalità, essendo sicuramente superiore ai possibili risultati di lotta all'evasione.

Il Sole 24 Ore - sabato 28 giugno - R. Rizzardi - art. pag. 31

Esecuzione a registro fisso

Risoluzione dell'Agenzia delle entrate sulla vendita immobiliare con incanto. Proporzionalità solo per le imposte accessorie

Per il decreto di trasferimento di un immobile espropriato allo stesso proprietario, si devono applicare l'imposta di registro in misura fissa e le imposte accessorie proporzionali, in relazione alla natura «purgativa» dalle ipoteche del medesimo provvedimento.
Questo il chiarimento dell'Agenzia delle entrate che, con la risoluzione 26/06/2008, n. 266/E, è intervenuta sul trattamento fiscale del decreto di trasferimento di un immobile espropriato da un istituto di credito al medesimo proprietario.
La particolarità del quesito posto dal contribuente sta, infatti, nel fatto che l'istante aveva acquistato un immobile da un terzo gravato da ipoteca e che, in seguito all'escussione del bene da parte della banca creditrice del terzo, il giudice aveva disposto la vendita senza incanto del medesimo compendio.

Italia Oggi - sabato 28 giugno - art. pag. 36

Anagrafe digitale, una realtà nell'Ue

Il Cnipa ha aderito al progetto Ecrn

Entro il 2012 si getteranno le basi per la realizzazione di una vera e propria «anagrafe digitale europea». La prima conseguenza è che si ridurranno da tre mesi a meno di una settimana le procedure di stato civile a livello comunitario. Una rivoluzione che accorcerà i tempi per il completamento dei procedimenti burocratici trasnazionali per i cittadini che si sono trasferiti all'interno dell'Unione europea, come la nascita di un figlio e il cambio di nazionalità in uno stato dell'Ue.
Il Cnipa, il Centro nazionale per l'informatica nella pubblica amministrazione, ha sottoscritto l'adesione al Consortium Agreement del progetto Ecrn (European civil registry network) che, con investimenti per circa 3,5 milioni di euro e l'aggiudicazione di un finanziamento dell'Unione europea, realizzerà in 30 mesi sia la piattaforma dedicata, che i siti pilota per l'integrazione degli uffici di stato civile dei Ventisette e per lo scambio sicuro e certificato degli atti prodotti.

Italia Oggi - sabato 28 giugno - S. Pignataro - art. pag. 38

Da domani scatta il Fisco leggero sugli straordinari

Sostitutiva del 10% operativa per sei mesi. Escluse dallo sgravio le erogazioni per periodi precedenti al 1° luglio

Operativa da domani 1° luglio la tassazione agevolata su strordinari, lavoro supplementare e premi di produttività. Il datore di lavoro, fino al termine della fase sperimentale di sei mesi e salvo espressa rinuncia del dipendente, è dunque chiamato ad applicare in busta paga un'imposta sostitutiva Irpef e delle addizionali regionali e comunali, nella misura del 10%, sulle somme complessivamente erogate, nel limite di 3.000 euro lordi, per prestazioni di lavoro straordinario e di lavoro supplementare e per i premi correlati all'incremento di produttività dell'impresa.
Gli importi detassati non concorrono alla formazione del reddito del lavoratore a fini fiscali e Isee sia del percettore che del suo nucleo familiare. Tali redditi rilevano tuttavia per accedere alle prestazioni previdenziali e assistenziali.

Il Sole 24 Ore del lunedì, Norme e Tributi - A. Mastromatteo, B. Santacroce - art. pag.1

Inps ed Entrate uniscono le forze

L'istituto e l'agenzia predisporranno piani di controllo sulla base dello scambio reciproco di dati

Per garantire maggiore efficacia ai controlli sul corretto adempimento degli obblighi di natura fiscale e contributiva a carico dei soggetti non residenti e di quelli residenti ai fini fiscali da meno di 5 anni, l'art. 83 comma 1 della manovra prevede che l'Inps e l'Agenzia delle entrate predispongano di comune accordo piani di controllo anche sulla base dello scambio reciproco dei dati e delle informazioni in loro possesso.
La sinergia è l'ultimo passo di un controllo diretto al vaglio dell'evasione previdenziale, ma soprattutto delle prestazioni sociali concesse ai soggetti indigenti. Già la Finanziaria 2008 ha traslato in capo all'amministrazione finanziaria il controllo dell'Isee (indicatore situazione economica equivalente) in considerazione dell'uso distorto dell'accesso ai benefici che ne consegue.

Italia Oggi Sette - S. Mazzei - art. pag. 4


Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter