Rassegna stampa del 1° luglio 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Vuoi un software per l’archiviazione e la conservazione dei libri contabili e delle dichiarazioni fiscali, che sia indipendente dal software che utilizzi per l’elaborazione dei dichiarativi, abbia procedure guidate, ti permetta di risparmiare distruggendo tutti i tuoi archivi cartacei e che magari abbia la delega completa delle responsabilità del processo di conservazione?


Abbiamo quello che fa per te: ArchiviOK Professionisti!

Scopri le funzionalità su www.dataprintgrafik.it

Straordinari, da oggi i sei mesi di imposte leggere

Dipendenti. Al via la detassazione

Da oggi è in vigore la norma sulla detassazione del lavoro straordinario e dei premi di produttività: il decreto legge 93/08, che in giornata dovrebbe avere il sì dalla Camera per poi passare al Senato, all'articolo 2 contiene una disposizione sperimentale per l'incremento della produttività del lavoro. E su questa nuova norma la Fondazione Studi del Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro ha fornito le prime istruzioni operative.
Il beneficio consiste nell'applicazione di un'imposta sostitutiva di Irpef e addizionali regionali e comunali pari al 10%, entro il limite di importo complessivo di 3mila euro lordi, sulle somme erogate a titolo di straordinari, lavoro supplementare e premi di produttività.
Sono interessati tutti i lavoratori con rapporto di lavoro subordinato presso un datore del settore privato, indipendentemente dal contratto avviato. Sono invece esclusi i titolare dei redditi di lavoro assimilato a quello di dipendente come, ad esempio, collaboratori coordinati e continuativi, amministratori di società se destinatari di forme di compenso incentivante.

Il Sole 24 Ore - E. De Fusco - art. pag. 27

Più tempo per le rivalutazioni

Il termine è scaduto ieri. Ma l'amministrazione finanziaria ha proposto lo slittamento. Terreni e partecipazioni verso il termine del 20 luglio

Proroga in vista per la rivalutazione dei terreni e delle partecipazioni in società non quotate: il termine scaduto ieri passerà al prossimo 20 luglio.
È questo quanto indicato in un comunicato diramato ieri dall'Agenzia delle entrate diretta da Attilio Befera nel quale si fa presente che la richiesta in tal senso proviene dal ministro e intende venire con l'obiettivo di venire incontro alle difficoltà prospettate dai contribuenti per soddisfare gli adempimenti richiesti dalla normativa di specie.
Si tratta ora di comprendere in quale provvedimento legislativo confluirà la proroga che, se confermata definitivamente, arriverà comunque in modo abbastanza singolare in quanto semplicemente preannunciata il giorno stesso della scadenza. La soluzione più logica pare quella di inclusione di una specifica disposizione nel decreto cosiddetto mille proroghe che, in bozza, non contiene una previsione specifica in tal senso.

Italia Oggi - D. Liburdi - art. pag. 35

Addio all'ultimo incarico

CONTROLLI SOCIETARI/ Circolare Assonime sui componenti degli organi. In caso di cumulo viene meno la posizione finale

Nelle società quotate qualora il componente dell'organo di controllo superi i limiti di incarichi assumibili stabiliti dalla Consob l'autorità di vigilanza deve comminarne la decadenza dall'ultimo incarico assunto.
In merito alle comunicazioni sugli incarichi, la comunicazione annuale non riguarderà, come per le pmi, quelli di cui all'art. 2400 c.c. ma solo quelli rilevanti secondo la Consob. Sono alcuni dei chiarimenti traibili dalla circolare n. 42/2008 emanata dall'Assonime lo scorso 27 giugno in merito a «Limite al cumulo degli incarichi dei componenti gli organi di controllo», disposizioni che troveranno piena applicazione entro il prossimo 30 agosto.

Italia Oggi - L. De Angelis - art. pag. 36

La carta d'identità dura di più

Basta un timbro

Il titolare di una carta di identità scaduta dopo il 26 giugno potrà ottenere la convalida formale del proprio documento per altri cinque anni semplicemente presentandosi all'anagrafe comunale per l'apposizione di un timbro. E sin d'ora in caso di primo rilascio la durata del documento in formato cartaceo o elettronico sarà sempre decennale.
Lo ha chiarito il ministero dell'interno con la circolare n. 8 del 26 giugno 2008. Tra le novità introdotte dal dl 112/2008, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 147 del 25/06/2008, vi è anche una innovativa disposizione contenuta nell'art. 31 in materia di durata temporale della carta di identità che è stata allungata a dieci anni contro i tradizionali cinque.
Il disposto, entrato in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione, trova applicazione anche per i documenti in corso di validità.

Italia Oggi - S. Manzelli - art. pag. 42