Rassegna stampa del 2 luglio 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK è un software che consente di gestire e archiviare, in formato elettronico, documenti di qualsiasi formato e origine: spool di stampa, documenti elettronici (email, fax, pdf, …), documenti cartacei (tramite acquisizione da scanner), file di testo, file telematici.

Con ArchiviOK è possibile disporre di un archivio elettronico all'interno del quale i documenti possono essere archiviati istantaneamente, consultati in qualunque momento e da qualunque postazione di lavoro, sia interna che esterna alla rete locale purché autorizzata, e rielaborati o distribuiti senza inutile occupazione di spazio.

Inoltre, con ArchiviOK è possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

Ici, addio senza ostacoli

Sì della Camera dopo la fiducia della settimana scorsa. il testo ora passa al Senato. Un mese di tempo per fissare le modalità di rimborso ai Comuni

Il voto di fiducia della scorsa settimana, azzerando tutti gli emendamenti dell'opposizione, ha spianato la strada al decreto fiscale sull'Ici (93/08), che ieri pomeriggio è stato approvato dall'aula della Camera senza sorprese: 283 i voti a favore, 251 i contrari, 4 gli astenuti. Ora il provvedimento passa all'esame del Senato che dovrà convertirlo in legge entro il 27 luglio.
Non solo l'abolizione completa dell'Ici sulla prima casa (il governo Prodi l'aveva detassata al 40%), ma anche le norme sulla rinegoziazioine dei mutui, recepite nell'accordo stipulato tra il ministero dell'Economia e l'Abi, e le misure sulla detassazione degli straordinari.
Il taglio dell'Ici comporta un minor gettito per i Comuni di 1,7 miliardi, Il rimborso è affidato a un decreto del ministro dell'Interno, che sarà emanato entro 30 giorni dell'entrata in vigore della legge di conversione del decreto.

Il Sole 24 Ore - D. Pesole - art. pag. 25

770 semplificato: ammesso l'invio in parti separate

Dichiarazioni. Online entro il 10 luglio

Scade giovedì 10 luglio il termine per la presentazione del modello 770 Semplificato da parte dei sostituti d'imposta che hanno erogato, nel 2007, a lavoratori dipendenti, parasubordinati e autonomi, somme e valori soggette a ritenuta d'acconto.
In vista della scadenza, Assonime segnala, con la circolare 44 del 30 giugno, le principali novità del modello e indica i punti di maggiore criticità.
Il modello 770 Semplificato, come quello ordinario, può essere presentato solo con modalità telematiche, direttamente dal sostituto d'imposta o tramite un intermediario.

Il Sole 24 Ore - M. R. Gheido - art. pag. 27

Privacy in tono minore per i clienti

Il cambio di rotta del Garante. Meno formalismi e più sostanza. Informativa semplificata

Chi ha venduto un prodotto o reso un servizio può utilizzare senza il consenso i recapiti (oltre che di posta elettronica come già previsto per legge) di posta cartacea forniti dall'interessato, ai fini dell'invio diretto di proprio materiale pubblicitario o di propria vendita diretta o per il compimento di proprie ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. Sempre con la garanzia, per chi non desidera ricevere comunicazioni commerciali, di opporsi facendosi cancellare dalla lista (opt out).
Questa la principale novità del provvedimento di prescrizioni del Garante della privacy del 19/6/2008, in G.U. n. 152 dell'1 luglio 2008. Il provvedimento segna una vera e propria rivoluzione copernicana anche per quanto riguarda l'informativa. Viene infatti definitivamente avallata l'informativa come attività, anziché come atto a volte lungo e incomprensibile. L'informativa può essere data in due tempi, una prima volta sintetica e colloquiale e una seconda volta completa sul sito, in una bacheca o altrimenti messa a disposizione degli interessati.
La filosofia del provvedimento è l'eliminazione degli adempimenti rituali, costosi e inutili accompagnata da una maggiore attenzione per gli aspetti di tutela sostanziale della persona. Il provvedimento si rivolge sia ai soggetti pubblici sia ai soggetti privati (pmi, professionisti).

Italia Oggi - A. Ciccia - art. pag. 41

730, compensi in aumento

Decreto Economia rivede i gettoni per i Caf

Adeguati dell'1,7% i compensi spettanti ai Caf, ai professionisti abilitati e ai sostituti d'imposta, relativi alle lavorazioni effettuate sui modelli 730/2007.
È quanto dispone il decreto 15 aprile 2008 del ministero dell'economia, che dà attuazione a quanto disposto dall'articolo 38, comma 3, del decreto legislativo n. 241/1997. Norma questa nella quale si prevede che la misura dei compensi previsti va adeguata ogni anno con l'applicazione di una percentuale pari alla variazione dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati accertata dall'Istat, rilevata nell'anno precedente. Pertanto, ha rilevato il decreto in osservazione, come riferisce la nota del 13 marzo 2008 n. 1601, con la quale l'Istat ha comunicato che la variazione percentuale verificatasi negli indici dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati nell'anno 2006 risulta pari al +1,7%, occorrerà aggiornare «la misura unitaria» dei compensi spettanti agli aventi diritto, in relazione a detta variazione.

Italia Oggi - A. G. Paladino - art. pag.43