Rassegna stampa del 7 luglio 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Vuoi un software per l’archiviazione e la conservazione dei libri contabili e delle dichiarazioni fiscali, che sia indipendente dal software che utilizzi per l’elaborazione dei dichiarativi, abbia procedure guidate, ti permetta di risparmiare distruggendo tutti i tuoi archivi cartacei e che magari abbia la delega completa delle responsabilità del processo di conservazione?


Abbiamo quello che fa per te: ArchiviOK Professionisti!

Scopri le funzionalità su www.dataprintgrafik.it

Assegno familiare più pesante

La circolare dell'Inps con i limiti di reddito e gli importi in base al tipo di nucleo. Fino al 30 giugno 2009 si applica la rivalutazione dell'1,7%

L'assegno familiare si adegua all'inflazione. Da martedì scorso (e fino al 30 giugno 2009), infatti, sono aumentati i livelli di reddito familiare per ottenere l'assegno per il nucleo familiare (Anf) in base alla rivalutazione annuale dell'1,7%, cioè la variazione dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati calcolata dall'Istat tra il 2006 e il 2007.
Lo comunica l'Inps con la circolare 69 di venerdì, a cui sono allegate le tabelle con i nuovi livelli di reddito e gli importi mensili dell'assegno, da applicare dal 1° luglio al 30 giugno 2009, a seconda del tipo di nuclei familiari.
Le regole servono sia a chi farà la prima richiesta, sia chi chiederà il rinnovo dell'assegno introdotto dalla legge 153/1988, con decorrenza dal 1° gennaio 1988.

Il Sole 24 Ore - sabato 5 luglio - G. Rodà - art. pag. 27

Cessione di crediti con registro

Una risoluzione fa chiarezza sui presupposti dei tributi. Senza finanziamento l'operazione è fuori dal campo Iva

La cessione di un credito in denaro con funzione di garanzia e non a scopo di finanziamento, sebbene stipulata nel quadro di un'operazione plurinegoziale tra soggetti diversi, è dotata di causa autonoma; tale cessione, pertanto, è esclusa dal campo di applicazione dell'Iva e soggiace all'imposta proporzionale di registro con l'aliquota dello 0,50%.
Questo, in sintesi, il contenuto della risoluzione n. 278 del 4 luglio 2008 dell'Agenzia delle entrate, che ha rigettato la tesi secondo cui il contratto avrebbe dovuto scontare l'imposta fissa in quanto rientrante nella sfera impositiva Iva, ancorché in regime di esenzione.

Italia Oggi - sabato 5 luglio - R. Rosati - art. pag. 33

Marketing cartaceo, comunicazioni commerciali libere

Il governo e l'Autorità garante sfoltiscono una serie di obblighi per aziende e professionisti con il Dl 112/2008

Il garante della Privacy ha fatto applicazione del bilanciamento degli interessi in tema di marketing: e cioè della possibilità data dall'articolo 24, comma 1, lett. g) del Codice della privacy di individuare casi in cui il consenso non è necessario.
Il garante ha stabilito che chi ha venduto un prodotto o reso un servizio può utilizzare senza il consenso i recapiti (oltre che di posta elettronica come già previsto per legge) di posta cartacea forniti dall'interessato, ai fini dell'invio diretto di proprio materiale pubblicitario o di propria vendita diretta o per il compimento di proprie ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. Sempre però con la garanzia, per chi non desidera ricevere comunicazioni commerciali, di opporsi facendosi cancellare dalla lista (opt out).
Non occorre più il consenso specifico per il marketing cartaceo. E senza che i livelli di tutela diminuiscano, anche se si trasformano.
Rimane fermo che non è possibile utilizzare dati sensibili per profilare il cliente. Dell'esonero dal consenso per l'attività promozionale si può fruire a condizione che riguardi beni e servizi del medesimo titolare e analoghi a quelli oggetto della vendita.

Italia Oggi Sette - A. Ciccia - art. pag. 3

Infortuni, nuova denuncia on-line

La novità è frutto dell'entrata in vigore del mansionario e delle modifiche alle tabelle Inail. Da luglio la versione internet con le qualifiche aggiornate

L'Inail aggiorna la denuncia on-line degli infortuni. Da luglio è in linea una nuova versione dell'applicazione internet con modifiche che riguardano tra l'altro l'introduzione di nuove qualifiche professionali e l'aggiornamento delle qualifiche assicurative.
La novità è conseguenza dell'entrata in vigore del nuovo «mansionario» e delle modifiche effettuate alle tabelle istituzionali dall'Inail. La denuncia infortuni.
La denuncia di infortunio deve sempre essere presentata all'Inail competente dal datore di lavoro, entro due giorni da quello in cui egli ha ricevuto il primo certificato medico con prognosi che comporta astensione dal lavoro superiore a tre giorni. Quando la denuncia di infortunio interessa un lavoratore parasubordinato (lavoratore a progetto, co.co.co.) la sezione relativa al datore di lavoro deve intendersi riferita al committente. Qualora i dati salariali non siano disponibili all'atto della denuncia gli stessi dovranno essere comunicati successivamente, con l'indicazione del cognome, del nome e della data di nascita dell'infortunato, nonché della data dell'infortunio.

Italia Oggi Sette - D. Cirioli - art. pag. 33