Rassegna stampa dell'11 luglio 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Vuoi un software per l’archiviazione e la conservazione dei libri contabili e delle dichiarazioni fiscali, che sia indipendente dal software che utilizzi per l’elaborazione dei dichiarativi, abbia procedure guidate, ti permetta di risparmiare distruggendo tutti i tuoi archivi cartacei e che magari abbia la delega completa delle responsabilità del processo di conservazione?


Abbiamo quello che fa per te: ArchiviOK Professionisti!

Scopri le funzionalità su www.dataprintgrafik.it

Il libro unico anche a gestione automatizzata

Il decreto ministeriale

Tenuta e conservazione del libro unico del lavoro non solo su supporti cartacei ma anche su supporti magnetici con gestione totalmente automatizzata dei dati e delle informazioni in precedenza contenute nel libro paga e in quello matricola.
Così dispone il decreto del ministero del Lavoro, trasmesso per la registrazione alla Corte di conti, in attuazione dell'articolo 39 del decreto legge 112/08.
L'elaborazione elettronica dei dati relativi ai lavoratori occupati non è una novità assoluta nel panorama giuslavoristico, ridultando già disciplinata dal Dpr 350/1994 e dal Dm 30 ottobre 2002. Come rilevato però da Cnipa nel Libro bianco dell'Aprile 2006 sulla dematerializzazione della documentazione amministrativa, la presenza di difficoltà tecniche e di eccessivi oneri implementativi non ha permesso di sfruttare pienamente le potenzialità e i vantaggi derivanti dalla gestone informatica dei libri del lavoro.
Le nuove misure posso ridare un nuovo e decisivo impulso per l'avvio a regime di un sistema completamente automatizzato, tenuto conto delle novità normative e tecnologiche intervenute.

Il Sole 24 Ore - A. Mastromatteo, B. Santacroce - art. pag. 25

Più operazioni segnalate all'Uic

Riciclaggio. Relazione al Parlamento

Sale il numero delle operazioni sospette di riciclaggio segnalate, ma cala il loro valore. Con le 12.503 segnalazioni trasmesse l'anno scorso, gli intermediari e i professionisti (che, insieme con gli operatori non finanziari, hanno suonato solo 17 campanelli d'allarme) hanno portato all'esame dell'Ufficio italiano cambi 20.942 movimenti anomali, contro i 16.860 del 2006 (più 24%). Mentre il loro valore ha registrato una leggera flessione: dai 2,4 miliardi del 2006 ai 2,3 del 2007. E' sceso quindi l'importo medio delle operazioni segnalate: dai 140mila euro del 2006 ai 110mila del 2007.
Sono questi alcuni dei dati raccolti nella relazione del ministero dell'Economia al Parlamento, che dà conto del lavoro di prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo.

Il Sole 24 Ore - V. Maglione - art. pag. 28

All'Ici basta l'edificabilità

La Corte costituzionale promuove le disposizioni del decreto Bersani. Per il prelievo non conta il permesso di costruire

La Consulta promuove le norme del decreto Bersani in tema di Ici. Per prelievo fiscale è sufficiente che un terreno sia edificabile secondo il un piano urbanistico generale, anche se non attuato e privo quindi del permesso di costruire.
Lo ha stabilito la Corte costituzionale, che con l'ordinanza n. 266 di ieri ha dichiarato la manifesta infondatezza delle questioni di legittimità dell'articolo 36, comma 2, del decreto legge 4 luglio 2006, n. 223 (Disposizioni urgenti per il rilancio economico e sociale, per il contenimento e la razionalizzazione della spesa pubblica, nonché interventi in materia di entrate e di contrasto all'evasione fiscale), sollevate dalla Commissione tributaria regionale del Lazio, in riferimento agli articoli 3 e 53 della Costituzione.

Italia Oggi - D.Alberici - art. pag. 35

Bonus assunzioni ai professionisti

Circolare dell'Agenzia delle entrate sul credito d'imposta per le aree del Mezzogiorno. Beneficio accessibile anche da persone fisiche e condomini

Bonus per le assunzioni nelle aree del Mezzogiorno d'Italia ampio con l'inserimento tra i beneficiari dei liberi professionisti, delle persone fisiche non sostituti e dei condomini, mentre restano al palo i datori di lavoro operanti nel comparto navale e dell'industria carboniera. E per gli operatori del settore trasporti, il bonus potrà essere attribuito, ma limitatamente alle assunzioni di persone diversamente abili (portatori di handicap) e di lavoratrici svantaggiate.
Così le Entrate che, con la circolare 48/E di ieri, è intervenuta ampiamente sulla corretta applicazione del credito d'imposta per l'incremento occupazionale destinato alle assunzioni nelle aree svantaggiate, di cui ai commi da 539 a 548, dell'art. 2, della legge 24/12/2007, n. 244 (Finanziaria 2008), estendendo la platea dei soggetti beneficiari e comprendendo tra di essi i liberi professionisti, le società di persone e di capitali, le cooperative e, addirittura, le persone fisiche non datori di lavoro.

Italia Oggi - F. G. Poggiani - art. pag. 39