Rassegna stampa del 18 luglio 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Vuoi un software per l’archiviazione e la conservazione dei libri contabili e delle dichiarazioni fiscali, che sia indipendente dal software che utilizzi per l’elaborazione dei dichiarativi, abbia procedure guidate, ti permetta di risparmiare distruggendo tutti i tuoi archivi cartacei e che magari abbia la delega completa delle responsabilità del processo di conservazione?


Abbiamo quello che fa per te: ArchiviOK Professionisti!

Scopri le funzionalità su www.dataprintgrafik.it

Via libera al Dl Ici: trenta giorni per sanare gli errori

Entro il 29 agosto le proposte delle banche ai clienti sui mutui casa

"Un aiuto alle famiglie", dice la maggioranza. "Un inganno", ribatte l'opposizione. La battaglia parlamentare sul decreto legge 93/08 si è conclusa ieri, con il voto definitivo del Senato.
Per la maggioranza il provvedimento dà una mano alle famiglie, con l'abolizione dell'Ici per la prima casa, la detassazione degli straordinari e la possibilità di rinegoziare i mutui a tasso variabile. Per l'opposizione però le misure non portano un beneficio reale a chi si trova più in difficoltà: l'abolizione dell'Ici favorirebbe in realtà le famiglie più abbienti, la detassazione sugli straordinari riguarderebbe una platea limitata di persone e la rinegoziazione dei mutui prolunga il periodo di indebitamento.
Per quanto riguarda i mutui la convenzione prevista tra Abi e ministero dell'Economia è stata siglata a luglio ed entro il 29 agosto le banche dovranno segnalare ai loro clienti le possibilità offerte dalla legge.

Il Sole 24 Ore - A. Criscione - art. pag. 2

In arrivo una riscrittura degli studi di settore

Intervista al Sottosegretario all'Economia

Sono in arrivo radicali modifiche agli studi di settore. Alla ripresa dei lavori, dopo la pausa estiva, il Governo metterà mano agli indicatori utilizzati per gli studi, per rivedere i criteri sulla situazione economica e numerica delle varie realtà imprenditoriali, tenendo conto altresì dell'impatto del costo delle materie prime.
Una delle prime modifiche riguarderà l'introduzione di un meccanismo premiale, ancora da definire, per le imprese con dipendenti. Dal 2009, l'intera materia sarà coordinata con il federalismo fiscale.
Ad anticipare alcune delle novità fiscali in cantere per l'autunno è il sottosegretario all'Economia, Daniele Molgora, con competenze sul fisco e federalismo.

Il Sole 24 Ore - D. Pesole - art. pag. 2

Bocciato il condono Iva del 2002

CORTE UE/ Chiuso con la condanna all'Italia il procedimento innescato dalla legge n. 289. Le norme hanno infranto il principio di neutralità fiscale

Il condono Iva varato dall'Italia nel 2002 contrasta con la normativa comunitaria. Lo ha deciso la Corte di giustizia con la sentenza 17 luglio 2008, C-132/06, accogliendo il ricorso presentato dalla commissione.
Si chiude dunque con una condanna il procedimento che ha portato sotto i riflettori dei giudici di Lussemburgo le disposizioni sulla definizione agevolata dei rapporti tributari contenute negli articoli 8 (cosiddetta integrativa semplice) e 9 (cosiddetto condono tombale automatico) della legge n. 289/2002.

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 29

P.a., parte la guerra ai fannulloni

Una circolare della funzione pubblica dà attuazione al regime introdotto dal dl n. 112/2008. Visita fiscale subito. E stipendio ridotto nei giorni di malattia

Al via la guerra contro i «fannulloni». Sulle malattie decorrenti dal 26 giugno i dipendenti pubblici subiranno una decurtazione di stipendio (la quota accessoria) per ogni evento, a prescinderne dalla durata, limitatamente ai primi dieci giorni di assenza. Per le assenze superiori a dieci giorni e, in ogni caso, dal terzo evento nell'anno solare in poi i lavoratori non potranno esibire un certificato di malattia rilasciato da un medico libero professionista, ma necessariamente quello di un medico del Ssn (va bene il medico di famiglia).
Ancora, le p.a. devono richiedere la visita fiscale su ogni assenza di malattia, anche di un solo giorno. E, infine, stop ai compensi incentivanti «a pioggia» e obbligo di calcolo dei permessi retribuiti a ore.
Queste alcune delle novità illustrate nella circolare firmata ieri dal ministro Renato Brunetta (n. 7/2008) che fornisce istruzioni per l'applicazione dell'articolo 71 del dl n. 112/2008.

Italia Oggi -D. Cirioli - art. pag. 35