Rassegna stampa del 22 luglio 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Vuoi un software per l’archiviazione e la conservazione dei libri contabili e delle dichiarazioni fiscali, che sia indipendente dal software che utilizzi per l’elaborazione dei dichiarativi, abbia procedure guidate, ti permetta di risparmiare distruggendo tutti i tuoi archivi cartacei e che magari abbia la delega completa delle responsabilità del processo di conservazione?


Abbiamo quello che fa per te: ArchiviOK Professionisti!

Scopri le funzionalità su www.dataprintgrafik.it

Per gli immobili spazio a indagini finanziarie

Accertamenti. Nota dell'Agenzia

In campo le indagini finanziarie a supporto dell'accertamento per i trasferimenti immobiliari. A stabilirlo è una nota interna delle Direzione accertamento dell'agenzia delle Entrate rivolta agli uffici periferici, in relazione alle modalità di accertamento, fissate dal decreto legge 223/06 (Visco- Bersani), per il settore immobiliare.
La nota evidenzia che le indagini finanziarie possono essere attivate nei confronti sia del cedente sia dell'acquirente. In relazione al cedente, l'Agenzia spiega che è fondamentale chiedere ai soggetti, con cui l'impresa venditrice ha intrattenuto rapporti economici e finanziari, informazioni sui finanziamenti ottenuti per realizzare gli immobili.
La richiesta di indagini finanziarie nei confronti dell'acquirente può avere riflessi sia sulla sua posizione fiscale sia su quella del cedente.

Il Sole 24 Ore - D. Deotto - art. pag. 23

Le cessioni? Dal commercialista

LA MANOVRA/ Dalla camera dei deputati la fiducia al maxiemendamento al dl 112. Competenza anche sul trasferimento di interi pacchetti

Anche il trasferimento dell'intero pacchetto societario potrà essere demandato ai dottori commercialisti. Tale eventualità si verifica nel caso in cui oggetto di trasferimento sia il 100% delle quote di srl e nel caso di trasferimento dell'unica partecipazione in srl unipersonale.
Per poter evitare il passaggio notarile è necessario, tuttavia, che sia il professionista sia i cedenti che i cessionari siano muniti del dispositivo di firma digitale.
È quanto prevede il nuovo art. 36, comma 1-bis del dl 112/2008, modificato dal maxiemendamento su cui ieri è stata votata la fiducia alla camera (con 323 sì e 253 no: dopo il via libera di Montecitorio previsto per giovedì, il provvedimento passerà all'esame del senato per la seconda lettura). La funzione, fino a oggi, richiedeva ai sensi dell'art. 2470 c.c. l'intervento del notaio.

Italia Oggi - L. De Angelis - art. pag. 37

Finanziamenti, detrazione limitata

Risoluzione dell'Agenzia delle entrate sulle operazioni creditizie nell'ambito dell'attività industriale. Per i proventi esenti da Iva obbligatorio il calcolo del prorata

Le operazioni di finanziamento delle società del gruppo, svolte in via abituale da un'impresa industriale, non possono considerarsi accessorie all'attività principale, ma configurano l'esercizio di una distinta attività, i cui proventi esenti dall'Iva concorrono pertanto alla determinazione del prorata di detrazione. È però possibile esercitare l'opzione per l'applicazione separata dell'imposta, con imputazione specifica degli acquisti a ciascuna attività.
È quanto ha chiarito l'Agenzia delle entrate con la risoluzione n. 305 del 21 luglio 2008, rispondendo al quesito posto da una società industriale che, intendendo procedere alla concessione di finanziamenti alle altre società del gruppo, utilizzando proprie eccedenze di liquidità ovvero fondi richiesti al sistema bancario, chiedeva di sapere se i corrispettivi di tali finanziamenti, esenti dall'Iva ai sensi dell'art. 10, n. 1, del dpr 633/72, rientrassero o meno nel calcolo del prorata di detrazione di cui agli artt. 19, comma 5 e 19-bis del dpr 633/72.

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 45

Raffica di nulla osta sulla privacy

In gazzetta

Raffica di autorizzazioni del garante della privacy al trattamento dei dati personali. Con sette provvedimenti tutti datati 19 giugno 2008 e pubblicati sul Supplemento ordinario n. 175 alla Gazzetta Ufficiale n. 169 del 21 luglio 2008, l'Autorità presieduta da Francesco Pizzetti ha dato il via libera al trattamento delle informazioni sensibili nei rapporti di lavoro e negli organismi di tipo associativo (fondazioni).
Disco verde anche al trattamento dati da parte di diverse categorie di titolari, liberi professionisti, detective, nonché da parte di privati, enti pubblici economici e soggetti pubblici.
Autorizzato pure il trattamento dei dati idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale. Per quanto riguarda i professionisti il garante ha rilasciato l'autorizzazione agli iscritti agli albi, nonché ai praticanti che svolgono il tirocinio negli studi.

Italia Oggi - art. pag. 47