Rassegna stampa del 25 luglio 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Vuoi un software per l’archiviazione e la conservazione dei libri contabili e delle dichiarazioni fiscali, che sia indipendente dal software che utilizzi per l’elaborazione dei dichiarativi, abbia procedure guidate, ti permetta di risparmiare distruggendo tutti i tuoi archivi cartacei e che magari abbia la delega completa delle responsabilità del processo di conservazione?


Abbiamo quello che fa per te: ArchiviOK Professionisti!

Scopri le funzionalità su www.dataprintgrafik.it

Ruoli a rate, relazioni a più mani

Una direttiva di Equitalia accoglie le richieste delle categorie escluse sulle società di persone. Anche consulenti del lavoro e revisori abilitati alla redazione

Consulenti del lavoro e revisori contabili in campo sulla rateazione delle cartelle di pagamento. Dopo le proteste per l'iniziale esclusione e la susseguente concertazione, anche queste due categorie potranno sottoscrivere la relazione economico-patrimoniale che consente alle società di persone e alle ditte individuali in contabilità ordinaria di dilazionare debiti superiori a 15 mila euro.
È quanto prevede Equitalia, la società che gestisce la riscossione, con la direttiva di gruppo del 24 luglio.

Italia Oggi - V. Stroppa - art. pag. 29

La rete intranet a uso esclusivo genera costi a deducibilità piena

Risoluzione dell'Agenzia delle entrate sulle disposizioni in materia di trasmissione dati

Le reti aziendali per la trasmissione dati utilizzabili esclusivamente a fini imprenditoriali generano costi deducibili. Niente deducibilità limitata quindi per le linee telefoniche dedicate, tecnicamente inaccessibili dall'esterno e utilizzate in via esclusiva per finalità imprenditoriali.
In queste situazioni, pur essendo in presenza di spese relative ad apparecchiature terminali per servizi di comunicazione elettronica a uso pubblico, non si applicano le disposizioni di cui all'articolo 102, comma 9, del Tuir che prevedono per le spese stesse una deducibilità limitata nella misura del 80% del loro ammontare.
Questo, in sintesi, il parere dell'Agenzia delle entrate, contenuto nella risoluzione n.320/E di ieri.

Italia Oggi - A. Bongi - art. pag. 29

Invii on-line, via ai controlli

Partono gli accessi dell'Agenzia delle entrate negli studi degli intermediari. Oggetto di verifica le anomalie nelle trasmissioni

Omissioni, tardività e forzature degli invii telematici producono controlli sull'operato dei soggetti abilitati, ma sarà la quantità delle anomalie commesse dagli intermediari a determinare la verifica dell'Agenzia delle entrate.
Partono in questi giorni le verifiche 2008 della Direzione regionale dell'Agenzia delle entrate dopo che, attraverso l'applicazione Maia (Monitoraggio anomalie intermediari abilitati), l'ufficio preposto ha rilevato anomalie/irregolarità nell'attività di trasmissione telematica effettuata dall'intermediario.
Si tratta di un controllo volto a verificare il corretto svolgimento dell'attività di trasmissione telematica delle dichiarazioni fiscali di cui all'articolo 3, comma 3, del dpr n. 322/98. Il controllo, effettuato dall'ufficio a mezzo auditor esterno in contraddittorio con la parte, verte sull'osservanza degli obblighi normativi ed è abbinato a un'analisi dei criteri organizzativi utilizzati per gli invii. Lo stesso è svolto presso gli studi degli intermediari ed è anticipato da una telefonata dell'Agenzia, alla quale segue un appuntamento telefonico da definire nel giro di pochi giorni.

Italia Oggi - S. Bradaschia - art. pag. 45