Rassegna stampa del 29 luglio 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK è un software che consente di gestire e archiviare, in formato elettronico, documenti di qualsiasi formato e origine: spool di stampa, documenti elettronici (email, fax, pdf, …), documenti cartacei (tramite acquisizione da scanner), file di testo, file telematici.

Con ArchiviOK è possibile disporre di un archivio elettronico all'interno del quale i documenti possono essere archiviati istantaneamente, consultati in qualunque momento e da qualunque postazione di lavoro, sia interna che esterna alla rete locale purché autorizzata, e rielaborati o distribuiti senza inutile occupazione di spazio.

Inoltre, con ArchiviOK è possibile procedere alla completa smaterializzazione dei documenti attraverso il servizio di conservazione sostitutiva a norma.

Per maggiori informazioni visita il sito www.dataprintgrafik.it

La Ue punta sull'autofattura

La Commissione europea lancia una consultazione online tra gli operatori. Entro l'anno un rapporto sull'evoluzione normativa e tecnica

La Commissione europea ha aperto una pubblica consultazione per raccogliere l'opinione delle parti sociali su una modifica delle norme per la fatturazione Iva. L'iniziativa prende spunto dall'obbligo incombente (secondo quanto previsto dll'articolo 237 della direttiva 2006/112/Ce) per la Commissione di presentare, entro fine anno, una relazione sugli sviluppi, anche tecnologici, della fatturazione elettronica.
Le istituzioni comunitarie hanno ritenuto opportuno sfruttare la scadenza per ampliare la sfera di intervento della relazione, che andrà quindi molto al di là della particolare problematica alla quale è preordinata, per investire l'intero istituto della fatturazione.
L'obiettivo di questa operazione è l'ammodernamento delle disposizioni a suo tempo dettate dalla direttiva fatturazione (2001/115/Ce) ormai inadeguate rispetto alla necessità di semplificazione e armonizzazione degli obblighi Iva, nonchè antiquate in rapporto all'evoluzione degli strumenti telematici.

Il Sole 24 Ore - M. Mantovani, B. Santacroce - art. pag. 28

Rischio riciclaggio

Un decreto del ministro Tremonti con la white list. San Marino, norme insufficienti

La legislazione in materia di antiriciclaggio della repubblica di San Marino non passa il vaglio della commissione europea. Non è considerata equivalente a quella degli altri stati membri e pertanto potrà diventare molto difficile, se non impossibile, effettuare operazioni a livello finanziario con la repubblica del Titano.
L'elenco degli stati virtuosi è contenuto in un decreto alla firma del ministro dell'economia Giulio Tremonti che dà attuazione a una decisione della commissione europea e che ItaliaOggi è in grado di anticipare. E nella white list manca proprio San Marino, anche se il ministro potrebbe cambiare idea in corso d'opera.
La repubblica sammarinese ha approvato in giugno la normativa in materia di antiriciclaggio ed è attualmente sotto osservazione Ue. La bacchettata di Bruxelles, a cui il decreto del Mineconomia dovrà dare attuazione, arriva dunque proprio all'indomani dell'approvazione della legislazione. Le norme però entreranno in vigore a partire da settembre 2008, e solo dopo l'entrata a regime delle nuove regole la questione potrà essere riaperta. Non solo: per San Marino si aprirà un vero e proprio periodo di osservazione ad opera della Commissione europea (attualmente la nuova normativa è al vaglio dell'organismo comunitario che si occupa della disciplina antiriciclaggio).

Italia Oggi - C. Bartelli - art. pag. 35

Cinque per mille anche nel 2009

Roccella (Welfare): entro agosto i fondi 2006

Il 5 per mille è confermato anche per il 2009. La notizia è stata anticipata ieri da Eugenia Maria Roccella, sottosegretario con delega al volontariato del ministero del welfare. Entro agosto, inoltre, gli enti del terzo settore incasseranno l'ultima tranche dei fondi relativi al 2006, prima annualità di funzionamento del meccanismo introdotto per la prima volta dalla legge n. 266/2005 e confermato pure per quest'anno dalla Finanziaria 2008 (legge n. 244/2007).
L'erogazione delle somme arretrate del 2006 sarà possibile grazie a una convenzione sottoscritta dal ministero del welfare e dall'Agenzia delle entrate, che consentirà pagamenti più veloci e automatizzati. «L'alto numero di associazioni destinatarie del 5 per mille (circa 21 mila), la loro eterogeneità e l'estrema varietà degli importi da liquidare», afferma Roccella, «ha richiesto una complessa attività preliminare per il reperimento delle informazioni necessarie all'erogazione, che al momento è quasi completata».

Italia Oggi - V. Stroppa - art. pag. 36

Invio telematico delle pratiche, arriva il Dui

Con il Documento unico di iscrizione rapporti sprint con la pubblica amministrazione

Nasce un importante e indispensabile strumento per l'invio delle pratiche telematiche agli Istituti: il Documento unico di iscrizione (Dui) in formato tessera/card che contiene la firma digitale, il certificato di ruolo e, inoltre, costituisce documento d'identità, il tutto associato a una casella di posta elettronica.
L'iniziativa del Consiglio nazionale, approvata dall'Assemblea dei Consigli provinciali del maggio scorso, si è concretizzata con la sigla della convenzione quadro con Teleconsul Editore spa che si occupa della parte tecnica dell'operazione.
Ai Consigli provinciali dell'Ordine spetta ora l'adesione al progetto sottoscrivendo una specifica convenzione e la raccolta della documentazione presentata dall'iscritto, per il successivo invio al gestore tramite la Fondazione Studi del Cno.

Italia Oggi - art. pag. 37