Rassegna stampa del 10 settembre 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK Professionale per la conservazione sostitutiva di tutti i documenti contabili
ArchiviOK Professionisti è il software per l'archiviazione e la conservazione sostitutiva
dei libri contabili e delle dichiarazioni fiscali.
Scarica la demo e scopri tutti i vantaggi di ArchiviOK Professionisti
.

Notifiche online dal 2009

Al ministero della Giustizia si sta definendo la tabella di marcia: debutto possibile a partire da giugno. Firmato il decreto che introduce un modello unico per gli atti

Modello unico per il processo telematico. E' una prima tabella di marcia per le notifiche online che potrebbero diventare operative a partire dal 2009 per tutti i tribunali.
Il ministero della Giustizia stringe i tempi per permettere a tutti gli operatori di disporre di uno degli strumenti su cui l'amministrazione scommette di più per accelerare i tempi della giustizia civile.
Il ministro Angelino Alfano ha firmato, ed è già stato pubblicato sul Supplemento ordinario n.184 alla "Gazzetta Ufficiale" n. 180 del 2 agosto 2008, il decreto con l'aggiornamento delle regole tecniche che sostituisce l'analogo provvedimento datato ormai 14 ottobre 2004.
La principale novità, che tiene conto dei suggeriemnti arrivati da cancellieri, avvocati e magistrati, è determinata dalla semplificazione della redazione e della struttura degli atti informatici.

Il Sole 24 Ore - G. Negri - art. pag. 31

Stock option, uno stop retroattivo

Circolare dell'Agenzia delle entrate sulle nuove disposizioni fissate dalla Finanziaria estiva. Abolizione del regime agevolato anche per i vecchi piani

Retroattiva l'abolizione del regime agevolato delle stock option; la tassazione si applica anche ai piani deliberati prima dell'entrata in vigore delle modifiche (25 giugno 2008).
Inoltre la necessità di operare la ritenuta sul reddito in natura attribuito può azzerare la busta paga del periodo di riferimento fino a comportare un esborso da parte del dipendente.
Queste alcune delle pesanti interpretazioni che l'Agenzia delle entrate ha fornito, con circolare n. 54/E del 9 settembre 2008, in relazione all'abolizione del regime agevolato delle stock options.

Italia Oggi - A. Felicioni - art. pag. 31

Dichiarazioni Iva, rettifiche al via

Entro il 30 settembre l'adempimento richiesto dall'articolo 19-bis2 del decreto 633 del '72. Norme speciali per chi ha optato per il regime dei minimi

Nella dichiarazione annuale Iva 2008, di prossima presentazione, dovranno essere evidenziate le rettifiche della detrazione eseguite in base alle disposizioni dell'art. 19-bis2 del dpr 633/72, in relazione agli eventi che si sono verificati nel corso del periodo d'imposta 2007.
I contribuenti che dal 1° gennaio 2008 hanno adottato il regime per i «minimi», tuttavia, dovranno indicare l'imposta rettificata in via anticipata, in apposito rigo.
L'istituto della rettifica, disciplinato dall'art. 19-bis2 del dpr 633/72, è finalizzato a rideterminare l'entità della detrazione, in aumento o in diminuzione, nel caso in cui l'utilizzo del bene o del servizio comporti una diversa misura della detrazione stessa rispetto al momento in cui il diritto è stato esercitato. La prima ipotesi, prevista dal comma 1, riguarda il cambio di destinazione dei beni non ammortizzabili e dei servizi: per esempio, un bene acquistato per la rivendita viene dato in omaggio a una onlus in regime di esenzione. La rettifica, salvo casi particolarissimi, ha per oggetto l'intera imposta assolta all'atto dell'acquisto.

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 32

Approccio matematico per i rischi

ANTIRICICLAGGIO/Nelle linee guida dei commercialisti i modelli per le verifiche. Clienti e operazioni valutati con punteggio da 10 a 50

Disaggregazione del rischio di riciclaggio e finanziamento al terrorismo internazionale in diversi fattori e conteggi suddivisi fra tipologia di cliente monitorato e operazioni poste in essere dagli stessi.
Dalla sommatoria dei punteggi che il professionista attribuirà ai vari fattori presi in considerazione scaturirà una valutazione complessiva, alla quale seguirà una specifica tipologia di verifica (ordinaria, semplificata o rafforzata) e un determinato livello, più o meno incisivo, di controllo costante sul cliente. Sono queste le modalità pratiche attraverso le quali il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili ha «tradotto» il risk based approach, introdotto dall'art. 8 della direttiva 2005/60/CE e recepito dal legislatore nazionale attraverso l'art. 20 del dlgs n. 231/07.
Il consiglio nazionale guidato dal presidente Claudio Siciliotti ha dissociato i criteri generali in più situazioni demandando al professionista di attribuire alle stesse un punteggio che va dal minimo di uno al massimo di cinque.

Italia Oggi - L. De Angelis - art. pag. 34

ArchiviOK Professionisti il software per la conservazione sostitutiva facile ed  intuitivo Visualizza la DEMO di ArchiviOK e scopri come è facile