Rassegna stampa del 26 settembre 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK Professionale per la conservazione sostitutiva di tutti i documenti contabili
ArchiviOK Professionisti è il software per l'archiviazione e la conservazione sostitutiva
dei libri contabili e delle dichiarazioni fiscali.
Scarica la demo e scopri tutti i vantaggi di ArchiviOK Professionisti
.

L'occhio supertecnologico nuovo rebus per la privacy

Videosorveglianza. Indagine sui sistemi di telecamere

Occhi tecnologici che non solo vedono, ma anche sentono. L'impianto di videosorveglainza inaugurato dal Comune di Chiavari, in provincia di Genova, è in grado di riprendere, 24 ore su 24, non solo le persone che si trovano a passare nel raggio delle telecamere, ma anche di registrare voci e rumori dell'ambiente circostante. Un problema nuovo per la privacy, come ha ammesso ieri il presidente del Garante, Francesco Pizzetti, che chiederà chiarimenti al Comune.
L'iniziativa di Chiavari è emblematica dei nuovi confini della videosorveglianza e arriva proprio nel giorno in cui l'Authority della riservatezza annuncia di aver attivato in tutta Italia ispezioni su 40 sistemi di telecamere a circuito chiuso installate da Comuni, scuole, ospedali, società private.

Il Sole 24 Ore - A. Cherchi - art. pag. 35

Fiduciarie aperte

San Marino detta nuove regole su capitali e requisiti. Compagine sociale trasparente

Riduzione del capitale sociale richiesto, compagine sociale trasparente, esclusività dell'oggetto sociale e più severi requisiti di onorabilità e professionalità per amministratori e sindaci.
Sono queste le principali novità previste dalla circolare 2008-06 emanata dalla Banca Centrale della Repubblica di San Marino. Finalità del provvedimento è quella di introdurre norme di vigilanza strutturale per le società finanziarie, le fiduciarie, gli intermediari e le trust company della Repubblica sammarinese. La Banca Centrale precisa, in particolare, che le società che intendono svolgere le citate attività non potranno avere più la forma anonima in quanto incompatibile con un efficace esercizio della vigilanza sugli assetti proprietari dei soggetti stessi. La novità destinata, però, a incidere maggiormente è quella che prevede, con riferimento all'oggetto sociale, una più precisa definizione delle attività riservate ai diversi soggetti.
Altra importante novità è quella prevista all'articolo 5 del provvedimento della Banca Centrale, laddove si precisa che gli amministratori e i sindaci delle società fiduciarie, finanziarie e intermediari dovranno risultare in possesso dei medesimi requisiti di onorabilità e professionalità previsti per le corrispondenti cariche in imprese bancarie.

Italia Oggi - F.Vedana - art. pag. 37

La gogna on-line per le imprese

Lo prevede un emendamento del governo al collegato alla manovra (mercoledì al voto). Su Internet le sentenze di condanna per reati dei dipendenti

Gogna on line per le imprese condannate a sanzioni amministrative per i reati di manager e dipendenti. È quanto previsto da un emendamento del governo, approvato in commissione, al disegno di legge 1441-bis sulla semplificazione e competitività, che sarà votato mercoledì prossimo dalla camera. Le sentenze di condanna delle imprese, se il testo passerà definitivamente, andranno pubblicate su Internet. Ma le modifiche riguardano ampi settore della giustizia e della sua organizzazione.
Un primo emendamento interviene sul decreto legislativo 231/2001, relativo alla responsabilità amministrative delle imprese per i reati commessi da dipendenti e manager. Il decreto interessa reati come ad esempio corruzioni e altri delitti contro la pubblica amministrazione e i reati in materia di sicurezza lavoro. Nel testo vigente è prevista, come sanzione accessoria la pubblicazione della sentenza di condanna, che può essere disposta quando nei confronti dell'ente viene applicata una sanzione interdittiva.

Italia Oggi - A. Ciccia - art. pag. 38

Ricerca e sviluppo, credito al via

Risoluzione delle Entrate individua il codice tributo per fruire dei benefici con Unico. Coperto il 10% dei costi sostenuti per beni e personale

Via libera all'utilizzo del credito d'imposta per i costi di ricerca industriale e di sviluppo. Con la risoluzione n. 361/E diramata ieri, l'Agenzia delle entrate ha reso noto il relativo codice tributo (6808) da usare nei versamenti delle imposte. La normativa di riferimento.
L'art. 1, commi 280-283, della Finanziaria 2007 (legge 296/06), così come modificato dall'art. 1, comma 66, della legge 244/07, ha previsto, a decorrere dal periodo d'imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2006 e fino alla chiusura del periodo d'imposta in corso alla data del 31 dicembre 2009, la concessione di un credito d'imposta alle imprese per i costi sostenuti per attività di ricerca e di sviluppo, in conformità alla vigente disciplina comunitaria degli aiuti di stato in materia.

Italia Oggi - N. Fasano - art. pag. 39

ArchiviOK Professionisti il software per la conservazione sostitutiva facile ed  intuitivo Visualizza la DEMO di ArchiviOK e scopri come è facile