Rassegna stampa del 11 novembre 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK Professionale per la conservazione sostitutiva di tutti i documenti contabili

Hai tempo fino al 31 dicembre per la Conservazione Sostitutiva delle dichiarazioni.
(leggi l'informativa)
ArchiviOK Professionisti - Lo strumento Potente Affidabile ed Economico.

Scarica la demo e scopri tutti i vantaggi di ArchiviOK Professionisti.


Fiere e ospitalità, doppio regime

SPESE DI RAPPRESENTANZA/ Cosa prevede il decreto attuativo della Finanziaria 2008. Manifestazioni a deducibilità integrale, forfait per i clienti

Manifestazioni fieristiche e ospitalità clienti a doppio regime con riferimento alle spese di vitto e alloggio: deducibilità integrale tenendo conto delle limitazioni di carattere generale in relazione alla fiera vera e propria e deducibilità forfetizzata per gli eventi di intrattenimento che si svolgono a margine della manifestazione. Per la prima categoria di costi, peraltro, i contribuenti non dovranno più chiedersi se gli stessi sono di rappresentanza o di pubblicità in quanto l'integrale deducibilità riguarda un concetto di inerenza nella determinazione del reddito di impresa secondo quanto previsto dall'articolo 109 del Tuir.
È questo quanto dovrebbe essere confermato dal decreto attuativo delle disposizioni contenute nell'articolo 1, comma 33, lettera p) della Legge finanziaria per il 2008.

Italia Oggi - D.Liburdi - art. pag. 46

L'esproprio ignora l'Ici

CASSAZIONE/ La somma in denaro rapportata solo al valore del fondo Indennizzo indipendente dalla dichiarazione

In materia di espropri, l'omessa dichiarazione Ici su un terreno non preclude un'indennità più adeguata. Infatti anche in questi casi la misura dell'indennizzo va parametrata alle caratteristiche del fondo e può superare quanto liquidato in sede amministrativa.
Lo ha stabilito la Corte di cassazione che, con la sentenza n. 26616 del 6 novembre 2008, ha accolto il ricorso di un contribuente.

Italia Oggi - D. Alberici - art. pag. 48

Notifiche fiscali, effetto immediato per le variazioni della residenza

Trova applicazione un principio già sancito dalla Corte costituzionale nel 2003

Variazioni di residenza con effetto immediato ai fini delle notifiche di carattere tributario. Queste conclusioni, si ricavano dalla sentenza numero 26542 della sezione tributaria della Cassazione, depositata in cancelleria il 5 novembre scorso.
Il ricorrente, opponendo due cartelle di pagamento, aveva eccepito la nullità della notificazione eseguita a norma dell'articolo 140 del codice di procedura civile nella sua vecchia residenza, dopo che erano trascorsi undici giorni dall'effettiva variazione anagrafica; la Commissione regionale della Campania, confermando la decisione dei giudici provinciali che avevano rigettato i ricorsi, aveva stabilito che a norma dell'articolo 60 del decreto del presidente della repubblica numero 600 del 1973, le notifiche eseguite presso la vecchia abitazione, avevano valore giuridico solo se eseguite entro 60 giorni dalla variazione anagrafica; ne conseguiva la completa legittimità delle due cartelle di pagamento, notificate appena 11 giorni dopo la variazione anagrafica, e comunque entro i 60 giorni previsti dalla normativa di riferimento.
La suprema Corte, riformando completamente la decisione resa nel grado di merito, ha annullato, senza rinvio, le originarie cartelle di pagamento.

Italia Oggi - B. Fuoco - art. pag. 48

ArchiviOK Professionisti il software per la conservazione sostitutiva facile ed  intuitivoVisualizza la DEMO di ArchiviOK e scopri come è facile