Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa del 21 novembre 2008
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK Telematici

Imprese in crisi, cessione a metà

La novità in un emendamento del governo al dl infrastrutture approvato ieri dal senato. Sì al trasferimento della sola azienda. Senza i lavoratori

I lavoratori restano fuori dalla cessione d'azienda delle grandi imprese in crisi. Il passaggio cioè dal venditore al compratore potrà riguardare anche solo l'azienda e non più necessariamente i lavoratori addetti.
La novità arriva da un emendamento del governo approvato ieri al senato al ddl di conversione del dl n. 162/2008 (decreto infrastrutture). La nuova norma, in particolare, stabilisce che al trasferimento non si applicano le prerogative a favore dei lavoratori previste dal codice civile (articolo 2112) in caso di trasferimento d'azienda, concernenti tra l'altro la continuità del rapporto di lavoro tra i successivi titolari dell'azienda (da chi cede a chi compra) e l'obbligazione in solido, sempre tra venditore e acquirente, dei crediti vantati dai lavoratori al momento della cessione.
Una disposizione rivolta chiaramente a facilitare il passaggio di Alitalia verso la Cai, ma che per la sua portata generale interesserà tutte le imprese in crisi coinvolte in procedure di salvataggio.
Il disegno di legge, che è stato licenziato dal senato in prima lettura con 139 sì, 75 no e un astenuto, passerà ora all'esame della camera.

Italia Oggi - D. Cirioli - art. pag. 37

L'Agenzia entrate deve rendere noti i redditi

Commissione accesso atti amministrativi sulle richieste dei proprietari

Redditi degli inquilini senza segreti. Se il proprietario di un appartamento, infatti, per far valere i propri diritti in sede giudiziaria, richiede all'Agenzia delle entrate la copia integrale delle dichiarazioni dei redditi presentate dai propri inquilini, l'ufficio tributario non può opporsi. Ciò in quanto l'accesso agli atti deve prevalere rispetto all'esigenza di riservatezza, quando lo stesso sia esercitato per la difesa di un interesse giuridico qualificato e rilevante.
Lo ha ammesso la commissione per l'accesso agli atti amministrativi nel testo di un parere del 7 ottobre scorso, da poco reso noto, con il quale ha sancito la prevalenza della cura e della difesa dei propri interessi giuridici rispetto alla tutela e alla riservatezza dei dati sensibili.

Italia Oggi - A. G. Paladiino - art. pag. 38

Bilanci di previsione, estesa la trasmissione telematica

Obbligo allargato per gli enti pubblici

Si allarga la platea degli enti pubblici chiamati alla trasmissione telematica dei bilanci di previsione, obbligo questo previsto dall'articolo 32 del decreto legge n. 273/2005. Alle autorità portuali, alle società aeroportuali e agli istituti di alta formazione artistica e musicale, oggi si aggiungono gli enti di previdenza di diritto pubblico e privato.
Lo ricorda la Ragioneria generale dello stato nella circolare n.32 del 19 novembre scorso, con la quale fa il doveroso seguito alle prime disposizioni sull'applicazione delle norme contenute all'articolo 32 del dl n. 273/2005, già richiamate nella circolare n.36 del novembre 2007. In questa circolare, infatti, venivano comunicate le modalità tecniche per l'inserimento dei dati e delle altre informazioni necessarie per il rispetto degli adempimenti previsti dalla norma. In allegato a tale documento, si presentava pertanto un «elenco ricognitivo» degli enti tenuti all'immissione telematica dei dati di bilancio.

Italia Oggi - A. G. Paladiino - art. pag. 40

ArchiviOK Telematici


Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter