Rassegna stampa del 2 febbraio 2009
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

PrivacyXp Aggiornamenti Richiedi informazioni

Irap, sconto ampio sui servizi

Per società di persone e imprese individuali non rileva la classificazione contabile

Le imprese individuali e le società di persone deducono dalla base imponibile Irap i costi per le prestazioni di servizi anche se classificati contabilmente fra gli oneri diversi di gestione. In occasione di Telefisco 2009 si è parlato anche delle nuove modalità di determinazione del valore della produzione soggetto a Irap, introdotte dalla legge Finanziaria dello scorso anno e in vigore dal periodo d'imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2007.
Occorre ricordare che imprese individuali e società di persone deducono dai ricavi e proventi assimilati (indennità risarcitorie e contributi erogati in base a norme di legge), queste categorie di componenti negativi: costi per materie prime, sussidiarie e merci, costi per servizi e ammortamenti e canoni di leasing dei beni strumentali. Tutti i componenti si devono assumere secondo le medesime regole valevoli per la determinazione del reddito d'impresa.

Il Sole 24 Ore - sabato 31 gennaio - G. P. Tosoni - art. pag. 31

Per le detrazioni attestato digitale

I chiarimenti delle Entrate

Nuovi chiarimenti sulle dichiarazioni di spettanza delle detrazioni per carichi di famiglia. Rispondento a un interpello proposto da una Regione, l'agenzia delle Entrate (risoluzione n. 29/E) ha riconosciuto che la dichiarazione di spettanza delle detrazioni da presentare ogni anno al proprio datore di lavoro, può essere in formato telematico. Inoltre, viene precisato che, salvo diversa richiesta del dipendente, il datore deve riconoscere le detrazioni solo per i mesi di durata del rapporto.

Il Sole 24 Ore - sabato 31 gennaio - M. Magnani - art. pag. 31

Studi digitali senza monopoli

Professionisti - Analisi

Le disposizioni su comunicazioni e notificazioni in via telematica contenute nel Dl 112/08 e successivo Dm della Giustizia del 29 settembre sui modelli informatici hanno dato un'accelerata all'informatizzazione del processo civile. Nella stessa direzione operano le buone prove chestanno dando i progetti pilota, come quello del Tribunale di Milano sui decreti ingiuntivi telematici.
Dunque, anche gli avvocati dovranno utilizzare gli strumenti informatici indispensabili per operare nel nuovo contesto e quindi in primo luogo i servizi di firma elettronica certificata e di posta elettronica certificata.
La scelta di fondo dl Dm del 17 luglio scorso è far accedere gli avvocati al sistema informativo civile non direttamente ma attraverso punti d'accesso (senza apparente giustificazione, uno solo per ogni professionista) abilitati dal ministero.

Il Sole 24 Ore - sabato 31 gennaio - U. Fantigrossi - art. pag. 35

Il libro unico debutta con il conto-stipendi

Le istruzioni per adeguarsi al nuovo obbligo utilizzando il calendario parzialmente o totalmente sfasato rispetto alla maturazione

Corsa ad ostacoli verso il debutto del libro unico. La nuova regolamentazione obbliga in questi giorni molte imprese a rivedere le modalità di determinazione dello stipendio con riferimento al mese in cui le competenze stesse maturano. Il problema non riguarda, di norma, quelle aziende che corrispondono lo stipendio nei primi giorni del mese successivo a quello in cui lo stesso matura. Se infatti lo stipendio di febbraio viene pagato i primi giorni del mese di marzo, è abbastanza facile che lo stesso sia determinato in relazione a tutti gli eventi che si sono verificati nel mese di febbraio e quindi c'è una perfetta coincidenza tra importo corrisposto ed eventi che lo hanno determinato.
Non è la stessa cosa quando lo stipendio viene pagato nel corso del mese di febbraio. In questo caso non è possibile tener conto di tutto quello che si è verificato nello stesso periodo di paga e le scelte adottate dalle aziende in linea di massima sono state di due tipi.
La prima, forse la più diffusa , è di spostare di un mese il pagamento di tutte le variabili, e quindi pagare a febbraio gli eventi variabili di gennaio e a marzo quelli di febbraio (cosiddetto "calendario sfasato"). La seconda è stata quella di bloccare le variabili a un determinato giorno del mese (per esempio il 20) e spostare al mese successivo la determinazione economica degli eventi che si sono verificati successivamente al 20.

Il Sole 24 Ore del lunedì, Norme e tributi - N. Bianchi, G. Maccarone - art. pag. 1

La provvigione è detraibile

Risoluzione sui compensi agli intermediari. Vendita prima casa: ok allo sconto del 19%

Intermediazione immobiliare, detrazione ok sul preliminare registrato. Dà diritto ad una detrazione del 19%, su un massimo di mille euro, il pagamento del compenso riconosciuto all'agenzia immobiliare in sede di compromesso di vendita dell'abitazione principale. Ciò a condizione che l'atto sia regolarmente registrato.
Si tratta con tutta evidenza di un'apertura a favore dei contribuenti poiché il dato letterale dell'articolo 15, comma 1, lettera b-bis) del Tuir rimette lo sconto fiscale esclusivamente all'acquisto dell'unità. Proprio a tal proposto, l'amministrazione finanziaria si premunisce di specificare che, essendo l'agevolazione subordinata alla condizione che l'immobile sia adibito ad abitazione principale, il beneficio viene meno nel caso in cui l'acquisto dell'immobile non si concluda. In questa ipotesi l'importo pari alla detrazione ottenuta dovrà essere restituita.
Questa in estrema sintesi l'interpretazione fornita dall'Agenzia delle entrate nella risoluzione n. 26 del 30 gennaio 2009 che estende all'articolo 15, comma 1, lettera b-bis) del Tuir un principio già espresso per la detrazione d'imposta del 36% nel caso di acquisto di box prima del rogito notarile (risoluzione n. 38 dell'8 febbraio 2008).

Italia Oggi Sette - S. Mazzei - art. pag. 33

ArchiviOK Professionisti il software per la conservazione sostitutiva facile ed  intuitivoVisualizza la DEMO di ArchiviOK e scopri come è facile