Rassegna stampa del 12 febbraio 2009
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK Professionale per la conservazione sostitutiva di tutti i documenti contabili
Scarica la demo e scopri tutti i vantaggi di ArchiviOK Professionisti.


Antiriciclaggio mai autocertificato

Una circolare Assosim riporta le risposte fornite dal ministero dell'economia e da Bankitalia. Non basta la dichiarazione del cliente che attesti l'estraneità

Niente autocertificazione sulla estraneità al riciclaggio. L'obbligo imposto dalla legge di verifica adeguata della clientela non può ritenersi soddisfatto dalla dichiarazione resa nel proprio interesse da chi svolge un'operazione, ad esempio finanziaria.
Il chiarimento sulla portata degli adempimenti previsti dal decreto legislativo 231/2007 arriva dal ministero dell'economia e delle finanze, su richiesta di Assosim, Associazione italiana intermediaria mobiliari, la quale ha diffuso le risposte del ministero con la propria circolare n. 9/09. Con la medesima comunicazione Assosim ha dato conto delle risposte fornite sempre in tema di applicazione degli obblighi antiriciclaggio dalla Banca d'Italia.

Italia Oggi - A. Ciccia - art. pag. 23

Una fiducia per mille proroghe

Sì del senato al dl 207/2008 che va alla camera. Dove sarà integrato con il decreto incentivi. Slittano Unico, la class action e il dpcm sugli acconti

Dal piano carceri contro il sovraffollamento alla liquidazione di Scip, la società veicolo per operazioni di cartolarizzazione di immobili pubblici. Dallo slittamento del modello Unico a fine settembre a novità sull'editoria. E ancora, dallo stop di sei mesi all'entrata in vigore della class action alla cancellazione dell'obbligo di gara per tutti i lavori da parte delle concessionarie autostradali.
Sono queste le principali novità contenute nel maxiemendamento del governo al dl milleproroghe (207/2008) su cui è stata votata ieri la fiducia in aula al senato. I si' sono stati 162, i no 126. Con il voto è stato approvato anche il dl che passa ora alla camera per la conversione definitiva. E alla camera sarà inserito come emendamento il testo del dl 5/2009 sugli incentivi, dopodiché ci sarà il voto definitivo del senato, il tutto entro il 1° marzo.

Italia Oggi - G. Galli - art. pag. 24

Il liquidatore si autopaga? E' appropriazione indebita

Giustizia e società

Rischia il carcere per appropriazione indebita il liquidatore di una società che si autopaga il compenso, determinandone l'ammontare.
La stretta arriva dalla Cassazione che, con la sentenza n. 6080 di ieri ha confermato la condanna nei confronti di un commercialista che, liquidatore di una spa, si era intascato più di 61 mila euro per l'attività prestata. L'accusa nei confronti del professionista era di appropriazione indebita. A novembre del 2006 era stato condannato dal tribunale di Chivasso. La decisione era stata confermata due anni dopo dalla Corte d'appello di Torino.
Contro la condanna il commercialista ha fatto ricorso in Cassazione, sostenendo che il compenso andava liquidato per esigenze di bilancio con la chiusura annuale dell'esercizio. Ma i giudici di legittimità non hanno condiviso questa tesi.

Italia Oggi - D. Alberici - art. pag. 25

ArchiviOK Professionisti il software per la conservazione sostitutiva facile ed  intuitivoVisualizza la DEMO di ArchiviOK e scopri come è facile