Rassegna stampa del 2 aprile 2009
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

Iva per cassa con semplificazioni

Addetti ai lavori all'opera per risolvere le complicazioni amministrative del provvedimento. Sono in corso di predisposizione i software gestionali

Ha sorpreso un po' tutti gli addetti ai lavori la rapidità di entrata in vigore della normativa, prevista dall'articolo 7 del dl 185/2008, sulla cosiddetta «Iva per Cassa». Norma sicuramente gradita ai piccoli imprenditori e professionisti in quanto consente di sospendere il versamento dell'Iva fino al momento dell'incasso delle fatture emesse, ma che creerà non poche complicazioni amministrative ai contribuenti e ai loro commercialisti. (...)
Le software house stanno integrando i loro gestionali di nuove funzionalità per offrire agli utenti dei loro prodotti soluzioni che facilitino l'operatività, azzerando - di fatto - il rischio di commettere degli errori o dimenticanze.

Italia Oggi - mercoledì 1° aprile - F. Giordano - art. pag. 36

Firmato il decreto Ias-Ires

Il ministero dell'Economia ha dato il via libera alle disposizioni per la derivazione dell'imponibile

Il ministero dell'Economia, Giulio Tremonti, ha firmato ieri il decreto per la derivazione dell'imponibile fiscale dal bilancio Ias. I rilievi del Consiglio di Stato hanno dato luogo a limitati interventi di limatura del testo, per lo più riportandolo all'originale versione, con l'eliminazione del riferimento alle norme antielusive - anche con la loro declinazione in materia di pronti contro termine - che erano state invece introdotte nel testo all'ultimo momento.
Con il decreto trovano quindi una sistemazione definitiva le disposizioni della Finanziaria 2008 sui criteri di determinazione del reddito di impresa delle società che redigono il bilancio d'esercizio con i principi contabili internazionali.

Il Sole 24 Ore - A.Criscione, L. Gaiani - art. pag. 27

Bonus, autocertificazioni via mail

Il ministero del Lavoro ha definito le modalità di invio telematico del modello sulla regolarità del datore. Richieste firma digitale certificata e copia del documento d'identità

Viaggia anche online l'autocertificazione, da consegnare entro fine mese, che consente ai datori di lavoro di beneficiare delle agevolazioni contributive e normative. Lo rende noto il ministero del Lavoro con la circolare 10/2009.
Con la nota protocollo 4549 del 31 marzo, il ministero del Lavoro ha fornito alcune precisazioni sull'adempimento in scadenza il 30 aprile in relazione alle modalità per beneficiare delle agevolazioni contributive e normative. L'autocertificazione va presentata da tutti i datori di lavoro che hanno in corso agevolazioni ovvero che ne hanno usufruito dal periodo di paga di dicembre 2007, quando è entrato in vigore il Dm 24 ottobre 2007.(...)
La circolare 10/2009, diffusa ieri, precisa che la trasmissione può avvenire anche in via telematica. L'azienda deve scaricare il modulo dal sito www.lavoro.gov.it. Il file, una volta compilato, dovrà essere firmato con firma digitale certificata da uno dei certificatori compresi nell'elenco tenuto dal Cnipa.

Il Sole 24 Ore - E. De Fusco - art. pag. 35

Centrale rischi a rischio privacy

Per la Cassazione non basta un ritardo nel pagamento per il passaggio in sofferenza del debito. La banca paga i danni in caso di segnalazione ingiustificata

Stop ad automatiche segnalazioni alla Centrale rischi della Banca d'Italia relative a clienti insolventi. Non basta un mero ritardo nell'adempimento a giustificare la segnalazione negativa.
Gli enti creditizi devono, quindi, valutare bene al posizione del cliente prima di deliberare il cosiddetto «passaggio a sofferenze»: nel gergo bancario per «sofferenza» si intende per esempio lo stato della società cui sono stati revocati i fidi, o il titolare del conto che ha subito un protesto, e così via.

Italia Oggi - A. Ciccia, C. Bartelli - art. pag. 25