Rassegna stampa del 16 aprile 2009
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

Revisione al salto di qualità

Dal vertice dei commercialisti una guida per le nuove indicazioni del Codice civile. Quattro giudizi possibili come esito del controllo contabile

Il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili ha approvato ieri il principio di revisione 002 dedicato alle novità relative alla relazione di controllo contabile. Novità che, a partire dai bilanci che si preparano in queste settimane, riguardano il contenuto della relazione e le quattro possibili tipologie di giudizio.
Se il collegio sindacale è incaricato del controllo contabile, la relazione è separata da quella "tipica" del collegio sindacale, anche se è possibile redigere un unico rapporto che integra, esponendole in due parti distinte, le due relazioni. Il documento deve essere titolato "Relazione di controllo contabile ai sensi dell'articolo 2409 ter del Codice civile" e deve contenere l'indicazione dei destinatari, assemblea degli azionisti (Spa) o dei soci (Srl e società cooperative).

Il Sole 24 Ore - F. R. Vitali - art. pag. 29

Irap, doppia istanza dalle Snc

Le modalità per ottenere i rimborsi sulla base delle istruzioni diffuse dalle Entrate. Nelle società di persone necessaria anche la domanda del socio

Doppia istanza per i rimborsi delle società di persone derivanti dalla parziale deduzione dell'Irap introdotta dal decreto anti-crisi (185/08). La circolare 16/E dell'agenzia delle Entrate chiarisce che, oltre alla richiesta presentata dalla società, ciascun socio che intende ottenere la restituzione della maggior Irpef versata per effetto della originaria indeducibilità deve inviare una propria domanda.
Regole simili riguardano le istanze da presentare da parte dei soci di società trasparenti e da parte delle società che operano in consolidato fiscale.

Il Sole 24 Ore - L. Gaiani - art. pag. 30

Liberalità alla detassazione

Due dpcm in Gazzetta Ufficiale. Personale sicurezza, riduzione d'imposta. Restyling degli elenchi degli enti riconosciuti

Via libera alla detassazione, ai fini dell'imposizione diretta, delle erogazioni liberali versate a titolo di contributi e liberalità a favore delle fondazioni e associazioni riconosciute, operanti nel comparto della ricerca scientifica, in possesso dei relativi requisiti e ritenute idonee, come individuate negli appositi elenchi allegati ai decreti pubblicati.
È fissata in euro 134, per ciascun beneficiario, la riduzione dell'imposta determinata sul trattamento economico accessorio corrisposto, nel corso del 2009, al personale impiegato nel comparto della sicurezza, della difesa e del soccorso pubblico.
Ecco, in estrema sintesi, i contenuti dei tre decreti del presidente del consiglio dei ministri, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale 15/04/2009, n. 87 e concernenti l'individuazione dei soggetti destinatari delle agevolazioni, di cui al comma 353, art. 1, legge 266/2005 (Finanziaria 2006) e comma 1, art. 14, dl 35/2005, convertito con modificazioni dalla legge 80/2005.

Italia Oggi - F. G. Poggiani - art. pag. 27