Rassegna stampa del 4 maggio 2009
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK Professionale per la conservazione sostitutiva di tutti i documenti contabili
Scarica la demo e scopri tutti i vantaggi di ArchiviOK Professionisti.


L'agenda incalza i conti delle dichiarazioni 2009

Trasmissione telematica di Unico spostata al 30 settembre. Calendario certo, ma modello meno "unitario"

Unico 2009, come i suoi predecessori, non si salva dal valzer di termini e scadenze. Quest'anno a dettare i tempi della stagione dei dichiarativi 2009, ci ha pensato il decreto "milleproroghe". Ma con un vantaggio: il calendario d'ora in poi sarà fisso.
Con la pubblicazione della legge di conversione del Dl 207/2008 è stato definitivamente spostato al 30 settembre il termine per la tramissione telematica delle principali dichiarazioni (anche per operazione straordinaria). Fanno eccezione solo i modelli 770, per i quali resta al 31 luglio il termine per la presentazione del 770 ordinario, mentre "slitta" dal 31 marzo al 31 luglio quello semplificato.

Il Sole 24 Ore del lunedì, Norme e tributi - G. Gavelli - art. pag. 1

Inps, commercianti e artigiani alla cassa senza aumenti

Ancora due settimane per i versamenti

Appuntamento (con sorpresa) per artigiani e commercianti che entro lunedì 18 maggio (il giorno 16 è sabato) devono versare all'Inps la prima rata dei contributi previdenziali 2009. La buona notizia è che le aliquote sono rimaste ferme al 20% del reddito imponibile, in quanto nel 2008 si è concluso il percorso di graduale innalzamento del prelievo, previsto dalla Finanziaria 2007. Pagheranno qualcosa in più (92 euro) soltanto coloro che non hanno redditi superiori al minimale.
Il contributo per la pensione si calcola applicando l'aliquota contributiva in vigore al totale dei redditi d'impresa da denunciare ai fini Irpef per l'anno in corso. I versamenti da effttuare alle varie scadenze sono quindi degli acconti basati sul reddito del 2008, ai quali seguirà un conguaglio nel giugno del 2010, quando si conoscerà il reddito effettivamente conseguito nel 2009.

Il Sole 24 Ore del lunedì, Norme e tributi - S. D'Onofrio - art. pag. 5

Il telefono cellulare parla europeo

Dal 1° luglio al via le tariffe imposte a 150 operatori Ue dall'aggiornato regolamento 717/2007. Fissati nuovi limiti per chiamate voce, sms e dati all'estero

L'estate porterà un raggio di sole anche nelle telecomunicazioni. Dal 1° luglio, infatti, sarà introdotta la nuova eurotariffa per i cellulari: 43 centesimi di euro al minuto dovrà essere il costo massimo delle chiamate effettuate in un paese diverso dal proprio (35 cent dal 2011), e 19 centesimi (11 dal 2011) sarà invece il tetto per quelle ricevute all'estero.
Il Parlamento europeo ha adottato, quasi all'unanimità, un aggiornamento al regolamento n. 717/2007 relativo al roaming sulle reti mobili pubbliche all'interno della Comunità, regolamento destinato a garantire che gli utenti non paghino prezzi eccessivi rispetto ai costi dei gestori e alle tariffe nazionali per voce.

Italia Oggi Sette - M. Pada - art. pag. 19

Contributi pubblici, Iva detraibile

Le Entrate: occorre esaminare il provvedimento di concessione e la struttura dell'operazione. Risulta decisiva l'attività esercitata dal soggetto beneficiario

Via libera alla detrazione dell'Iva sui beni acquistati con utilizzo di contributi pubblici. Gli stessi sono esclusi dal campo di applicazione Iva se corrisposti in assenza di specifici obblighi assunti dal beneficiario.
Sono le due principali indicazioni fornite dall'Agenzia delle entrate con la risoluzione n. 61/E dell'11 marzo 2009, resa nell'ambito del diritto di interpello. Il quesito in esame è stato posto da un consorzio (ai nostri fini equiparabile in tutto e per tutto a una società commerciale) beneficiario di contributi erogati tramite la comunità europea, destinati a incentivare la politica agricola nel settore oleicolo. In particolare due sono i dubbi che il consorzio si trova ad affrontare: a) se la concessione di un contributo configura un'operazione rilevante ai fini Iva; b) se il consorzio può detrarre l'Iva sugli acquisti finanziati dai contributi ricevuti.

Italia Oggi Sette - F. Cornaggia e N. Villa - art. pag. 22

ArchiviOK Professionisti il software per la conservazione sostitutiva facile ed  intuitivoVisualizza la DEMO di ArchiviOK e scopri come è facile