Rassegna stampa del 15 maggio 2009
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK Professionale per la conservazione sostitutiva di tutti i documenti contabili
Scarica la demo e scopri tutti i vantaggi di ArchiviOK Professionisti.


L'Iva per cassa apre all'agricoltura

Semplificazioni. La circolare 20/E dell'agenzia delle Entrate elimina i dubbi sull'applicazione del nuovo regime

L'Iva per cassa si applica anche alle imprese che adottano il regime speciale per l'agricoltura. La novità emerge dalla lettura della circolare dell'agenzia delle Entrate n.20/E del 30 aprile 2009.
Dall'analisi dell'articolo 7 del decreto legge 185/2008 poteva sembrare il contrario: il provvedimento infatti sancisce l'esclusione per i soggetti che si avvalgono di regimi speciali di applicazione dell'imposta. (...)
Le Entrate nella circolare non fanno alcun cenno al regime dell'agricoltura: nel capitolo 3 dedicato ai casi di esclusione elenca i regimi speciali Iva "monofase", quello del margine e quello delle agenzie di viaggio. La circolare ha dunque ritenuto che il regime dell'agricoltura fosse un regime speciale di detrazione dell'imposta e non di applicazione dell'Iva, in quanto gli agricoltori, relativamente alle operazioni attive, si comportano come tutti gli altri contribuenti.

Il Sole 24 Ore - G. P. Tosoni - art. pag. 29

Gerico, i ricavi in discesa guidano le correzioni

Studi di settore. Pubblicati tutti i modelli per comunicare i dati rilevanti

Prosegue la lenta marcia di completamento degli studi di settore per il periodo 2008; infatti da ieri sono disponibili le bozze dei modelli degli studi di settore, non revisionati, che si aggiungono ai 69 (revisionati per il 2008) già presenti sul sito delle Entrate da qualche giorno. (...)
Il materiale disponibile, a onor del vero, appare a oggi ampiamente insufficiente; latitano infatti non solo le istruzioni per la compilazione (parte base e parte specifica), ma soprattutto il software Gerico. Il ritardo dovrebbe essere imputato alla necessità di inserire in quest'ultimo la gestione dei correttivi capaci di stimare la contrazione dei ricavi dovuta alla crisi, anche se già dai primi giorni di aprile (quindi già da un mese e mezzo) i tecnici della Sose sembravano avere le idee chiare al riguardo.

Il Sole 24 Ore - G. P. Ranocchi, G. Valcarenghi - art. pag. 32

Il virus elusione nei costi auto

Cassazione sanziona lo sconto fiscale del dipendente sulla vettura di una ditta collegata. Abuso di diritto per le deduzioni su mezzi non utilizzati in proprio

Fa abuso di diritto la società che si deduce i costi delle macchine di sua proprietà ma usate dai dipendenti di una ditta individuale collegata perché appartenente a uno dei soci.
Lo ha stabilito la Corte di cassazione che, con la sentenza n. 10981 del 13 maggio 2009, ha respinto il ricorso di una snc che si era dedotta i costi delle auto di sua proprietà ma usate dalla ditta individuale dell'amministratore. Questo era uno dei motivi per cui era scattato l'accertamento per oltre 100 mila euro. In particolare secondo l'ufficio delle imposte «i costi relativi alla utilizzazione degli automezzi della società contribuente da parte della ditta individuale di uno dei soci non erano deducibili, come pure quelli riguardanti i dipendenti della società posti a servizio di tale amministratore».

Italia Oggi - D. Alberici - art. pag. 29

La denuncia Inail può attendere

Il welfare proroga di almeno sei mesi l'adempimento sulla comunicazione di infortunio di un solo giorno. Resta in stand-by la nuova procedura. Manca ancora un tassello

Resta in stand-by la nuova denuncia all'Inail o all'Ipsema sugli infortuni di almeno un giorno, oltre quello dell'evento. In quanto finalizzata ai fini statistici e informativi, la comunicazione non entrerà in vigore domani, 16 maggio (da quando saranno operative le altre novità quali, tra l'altro, la nuova valutazione dei rischi), ma dopo sei mesi dall'adozione delle regole di funzionamento del Sinp, il sistema informativo nazionale per la prevenzione nei luoghi di lavoro.
Lo precisa il ministero del lavoro nella circolare n. 17/2009 spiegando, inoltre, che nulla è invece cambiato in merito agli altri adempimenti previsti ai fini assicurativi e relativi alla denuncia degli infortuni (assenze superiori a tre giorni) e all'obbligo di annotazione sull'apposito registro.

Italia Oggi - D. Cirioli - art. pag. 31

ArchiviOK Professionisti il software per la conservazione sostitutiva facile ed  intuitivoVisualizza la DEMO di ArchiviOK e scopri come è facile