Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa del 25 maggio 2009
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK Professionale per la conservazione sostitutiva di tutti i documenti contabili
Scarica la demo e scopri tutti i vantaggi di ArchiviOK Professionisti.


Gerico anticrisi, ma non per tutti

STUDI DI SETTORE/ L'Agenzia delle entrate ha rilasciato la prima versione del software. Correttivi efficaci solo in presenza di indicatori negativi

In Gerico 2009 un paracadute anticrisi, ma non per tutti. È questo il dato che si può ricavare dai primi test effettuati da ItaliaOggi sul nuovo software messo a disposizione degli operatori nella giornata di ieri sul sito delle Entrate. Si tratta della prima versione dell'applicativo (1.0.0 del 22 maggio 2009) contenente i nuovi correttivi congiunturali approvati dalla commissione degli esperti lo scorso 2 aprile.
La principale novità della versione di quest'anno, da molti già denominata Gerico-crisi, consiste nella possibilità per i contribuenti non congrui di attivare i correttivi congiunturali e sterilizzare l'ammontare dei ricavi puntuali e minimi calcolati dal software.
Difficile poter fornire un quadro esaustivo del funzionamento dei suddetti correttivi ma la sensazione che si ritrae dai primi test effettuati è che, nella maggioranza delle situazioni, l'abbattimento dei ricavi operato dai correttivi stessi non sia così elevato da riportare il contribuente in una situazione di congruità.

Italia Oggi - sabato 23 maggio - A. Bongi - art. pag. 28

Doppia scadenza per il 730

Il termine del 15 luglio per gli invii telematici non vale per tutti i casi. Il domicilio fiscale del sostituto decide la data

Il termine del prossimo 15 luglio per l'invio telematico dei modelli 730 non vale per tutti i casi. Infatti, qualora la dichiarazione riguardi un contribuente il cui sostituto d'imposta ha il domicilio fiscale in una delle 44 province indicate nel provvedimento del direttore dell'Agenzia delle entrate del 23/1/2009, il termine per l'invio della dichiarazione coincide con quello della trasmissione telematica del modello 730/4 che, non essendo stato interessato dalla proroga recata dall'articolo 42, comma 7-sexies, del dl n. 207 del 2008, è rimasto ancorato alla scadenza del 30 giugno 2009.

Italia Oggi - sabato 23 maggio - M. Bonazzi - art. pag. 31

Il conto entra in comunione

Respinto il ricorso dell'ufficio che voleva applicare per intero l'imposta di successione. Saldo attivo a metà tra coniugi. Il Fisco non può tassare il 100%

Il conto corrente bancario e il fondo di investimento intestato soltanto al coniuge defunto, rientra nella comunione legale dei beni. Il principio è stato affermato dalla Corte di cassazione che con la sentenza 10386 del 6 maggio 2009 ha affrontato il tema della tassazione ai fini dell'imposta di successione di alcuni beni rientrati nell'asse ereditario.
La controversia era sorta in relazione ad alcuni avvisi di liquidazione dell'imposta di successione, recapitati agli eredi di un contribuente (moglie e figli) che non avevano indicato nella dichiarazione di successione la consistenza di un conto corrente bancario e di un fondo monetario, esclusivamente intestati al de cuius. In particolare, l'Amministrazione finanziaria aveva richiesto una maggiore imposta e relative sanzioni, dopo avere accertato l'asse ereditario.

Il Sole 24 Ore del lunedì, Norme e tributi - M. G. Strazzulla - art. pag. 4

Il registro imprese si fa poliglotta

Per la campagna bilanci 2009, ecco le tecnologie a disposizione di imprese e professionisti. La consegna, da quest'anno, è con nuove lingue: Pdf/A e Xbrl

Oggi inizia la prima settimana cruciale della campagna bilanci 2009: entro lunedì 1° giugno 2009, visto che il 30 maggio è un sabato, verranno depositati tutti i rendiconti approvati nell'ultima settimana di maggio (è il periodo più gettonato, anche se quest'anno, considerando sia i problemi legati alla crisi che alle incertezze tributarie, crediamo che molte società approveranno in seconda convocazione o, qualora sussistano i motivi di legge, nei 180 giorni. dal termine dell'esercizio).
Il dpcm del 10 dicembre 2008, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 304 del 31 dicembre 2008, ha introdotto alcune potenziali novità con riferimento alla procedura di deposito del bilancio d'esercizio e degli altri atti presso il registro delle imprese.
La loro sintesi può essere affidata a due sigle che sono entrate nel linguaggio comune degli addetti ai lavori: Pdf/A e Xbrl. Si tratta di due formati tecnologici in grado di codificare digitalmente documenti: il primo ha l'obiettivo di ben rappresentare la loro «immagine»; il secondo, invece, si caratterizza per l'elaborabilità dei dati veicolati.

Italia Oggi Sette - A. Fradeani - art. pag. 12

Antiriciclaggio, norme inasprite

Non solo ronde e clandestinità: le altre novità introdotte dal provvedimento sulla sicurezza. Controlli a tappeto sulle operazioni di trasferimento fondi

Il pacchetto sicurezza blinda l'antiriciclaggio e rende più riservati i flussi di comunicazione dell'esito dei controlli dell'unità di informazione finanziaria: l'intermediario o il professionista segnalante non verrà a sapere se la segnalazione dà adito a indagini, mentre saprà se la segnalazione è archiviata.
Non ci sono solo stranieri e ronde nel disegno di legge recante disposizioni in materia di sicurezza pubblica, approvato dalla camera e tornato al senato per l'approvazione definitiva (atto senato 733 - B). Anzi il provvedimento tocca il settore delle imprese, le famiglie e la pubblica amministrazione.

Italia Oggi Sette - A. Ciccia - art. pag. 6

ArchiviOK Professionisti il software per la conservazione sostitutiva facile ed  intuitivoVisualizza la DEMO di ArchiviOK e scopri come è facile


Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter