Rassegna stampa del 4 giugno 2009
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

Invito Convegno Giugno 2009
Invito Convegno Giugno 2009 Invito Convegno Giugno 2009

Studi, modelli in arrivo

Dichiarazioni. Verso il traguardo i prospetti e le istruzioni per l'indicazione dei dati. Forse già domani si completa il mosaico degli strumenti

Le versioni definitive dei modelli con i dati relativi agli studi di settore e le istruzioni per la compilazione dei prospetti dovrebbero essere messe a disposizione dei contribuenti in tempi rapidissimi. Probabilmente a partire da domani.
Se non ci saranno sorprese, dunque, verrà così completato il kit degli strumenti che sono necessari per affrontare la campagna dichiarativa per i contribuenti che devono fare i conti con Gerico. I modelli sono infatti l'ultimo elemento che manca a chiudere i mosaico.

Il Sole 24 Ore - A. Criscione - art. pag. 29

L'elusione senza le sanzioni

Oggi alla camera la presentazione del testo sull'abuso di diritto. Si azzera soltanto il vantaggio fiscale illegittimo

In caso di abuso di diritto non si applicheranno le sanzioni amministrative o penali. Come peraltro già codificato dalla Corte di cassazione in tema di elusione tributaria.
Dopo il fiume di sentenze che, da dicembre 2008 in poi, ha creato non pochi scossoni nel rapporto tra contribuenti e amministrazione finanziaria un progetto di legge di Maurizio Leo, insieme al Consiglio nazionale dei dottori commercialisti, tenta di riportare un minimo di certezza nei rapporti fiscali.
Il testo, che riscrive l'articolo 37 bis del dpr 600, sarà presentato oggi dal Presidente della Commissione Parlamentare di vigilanza sull'Anagrafe Tributaria alla Camera, durante il convegno «l'abuso di diritto nell'ordinamento tributario». La norma si pone esplicitamente come intervento interpretativo autentico senza prevedere quindi una particolare decorrenza di applicabilità.

Italia Oggi - C. Bartelli - art. pag. 23

Iva, compensazioni senza confini

Un parere dato dalla Direzione regionale delle Entrate dell'Abruzzo in materia di riscossione. L'ufficio può usare i crediti per coprire debiti iscritti a ruolo

L'ufficio può usare i crediti Iva del contribuente per incassare debiti tributari iscritti a ruolo: non costituisce un impedimento la mancata attivazione della procedura di compensazione volontaria prevista, per tutti i crediti d'imposta, dall'art. 28-ter del decreto in materia di riscossione.
Per porre in essere tale compensazione, ciascun ufficio locale dell'Agenzia delle entrate, potrà utilizzare altri istituti come il pignoramento presso terzi da parte del concessionario ovvero i cosiddetti decreti di tolleranza.

Italia Oggi - A. De Nigro, A. Palmeri - art. pag. 27

Antiriciclaggio telematico

Intesa fra i consigli nazionali dei consulenti del lavoro, notai e la Banca d'Italia. Da luglio segnalazioni degli ordini inviate on-line

Comunicazioni antiriciclaggio semplici e veloci. Ma soprattutto telematiche. In attuazione del decreto legislativo 231/2007 in materia di contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo internazionale, l'Unità di informazione finanziaria presso la Banca d'Italia (Uif) e i consigli nazionali del notariato e dei consulenti del lavoro hanno sottoscritto due protocolli d'intesa che disciplinano lo scambio in via telematica delle informazioni sulle segnalazioni di operazioni sospette con modalità idonee a garantire l'anonimato dei notai segnalanti.
Il sistema entrerà in funzione il 1° luglio 2009. Con due appositi decreti i ministri dell'economia e della giustizia hanno individuato nei due consigli nazionali gli ordini professionali abilitati a ricevere le segnalazioni di operazioni sospette trasmesse dai professionisti iscritti.

Italia Oggi - I. Marino - art. pag. 32