Rassegna stampa del 29 giugno 2009
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Documento senza titolo

Spot
ArchiviOK Aziende Data Print Grafik

Alle imprese sgravi per ripartire

Manovra d'estate . Nel decreto la detassazione degli utili reinvestiti resta al 50%. Marcegaglia: bene la risposta all'emergenza

Detassazione degli utili reinvestiti dalle imprese nell'acquisto di macchinari, ma solo al 50%. E accelerazione dei pagamenti dei debiti dello stato verso le aziende fornitrici, per i quali sono stati accantonati 18 miliardi.
Questi due dei principali interventi previsti a favore delle imprese dalla manovra estiva varata ieri dal governo.
Il decreto contiene anche misure per sostenere l'occupazione, con incentivi alle aziende che decidono di reintegrare i lavoratori in Cig e per i cassaintegrati che vogliono avviare un'attività in proprio. In arrivo un tetto dello 0,5% sulla commissione bancaria di massimo scoperto.

Il Sole 24 Ore - sabato 27 giugno - D. Pesole - art. pag. 1

Firma digitale per pratiche sprint

Via libera al pacchetto di semplificazioni per le aziende

Telematica e firma digitale obbligatori, con modulistica integrata ed omogenea a livello nazionale con la possibilità di rivolgersi anche alle Agenzie per le imprese.
Questi i capisaldi della rivoluzione che, entro un anno, modificherà l'organizzazione comunale dello Sportello Unico delle attività produttive (Suap).
Il modello di riferimento è quello del Registo delle imprese, dove gli atti societari e i bilanci sono completamente dematerializzati dal 2003 - con la prossima attivazione obbligatoria del sistema della Comunicazione unica per la nascita dell'impresa - la carta viene completamente eliminata per tutte le tipologie di imprese.
Questo il nuovo sistema che sembra delinearsi dagli schemi dei decreti attuativi dell'articolo 38, Dl 112/08 (convertito con legge n. 133/08), all'esame del Consiglio dei ministri, relativi al rilancio del Suap con l'obbligo della telematica e con la forte integrazione con il sistema delle Camere di commercio.

Il Sole 24 Ore - sabato 27 giugno - M. Pirazzini - art. pag. 8

L'antiriciclaggio si allarga

Consiglio dei ministri. Primo esame al decreto che corregge le disposizioni di contrasto al denaro sporco. Responsabilità di vigilanza per i corner di giochi e scommesse

I controlli antiriciclaggio si alleggeriranno per i professionisti, ma si allargheranno alle associazioni di categoria di imprenditori e commercianti, come ai Caf e ai patronati. Alla lotta alle "lavatrici" di denaro saranno chiamati, accanto ai casinò e alle case da gioco online, anche i corner di giochi e scommesse. Si rafforzerà il monitoraggio dei pagamenti in contanti. E resteranno stringenti i controlli sulle operazioni tra loro collegate per soggetto, oggetto o scopo.
Il Consiglio dei ministri di venerdì ha infatti dato il primo via libera allo schema di decreto legislativo che corregge il decreto 231 del 2007 sull'antiriciclaggio.

Il Sole 24 Ore - sabato 27 giugno - V. Maglione - art. pag. 27

Compensazioni Iva in garanzia

Il decreto legge varato venerdì dal Consiglio dei ministri introduce regole restrittive e allunga i tempi. Per i crediti oltre i 10 mila euro serve il visto di conformità

La compensazione dei crediti Iva per oltre 10.000 euro annui sarà effettuabile solo dopo la presentazione della dichiarazione annuale o, per i crediti trimestrali, dell'istanza infrannuale modello TR. A tal fine, la dichiarazione annuale potrà essere presentata in via autonoma, a partire dal 1° febbraio, e dovrà essere munita del visto di conformità oppure della sottoscrizione dell'organo di controllo.
Le sanzioni per l'indebita compensazione di crediti inesistenti, introdotte dal dl 185/2008, non potranno essere definite in via agevolata con il pagamento di un quarto.
Queste alcune delle novità, in tema di compensazione e rimborsi Iva, contenute nel dl approvato venerdì dal consiglio dei ministri. Un ulteriore, consistente giro di vite nell'azione di contrasto delle irregolarità in materia, quindi, cui si accompagna, quale “premio” per i contribuenti onesti, il possibile innalzamento a 700.000 euro, dall'anno prossimo, del limite massimo delle compensazioni.

Italia Oggi - sabato 27 giugno - V. Maglione - art. pag. 29

Studi di settore, l'Iva trova le rate

Novità in materia di riscossione delle imposte nel decreto legge varato venerdì dal Consiglio

Studi di settore con adeguamento Iva a rate. E'questa la novità di maggiore impatto contenuta nell'art. 15 della manovra estiva 2009. Oltre a ciò incassa una chiara legittimazione normativa la firma elettronica apposta meccanicamente sugli atti impositivi emessi da agenzie fiscali e monopoli.
Novità anche per i sostituti di imposta che nelle ipotesi di pignoramento di stipendi o altri emolumenti dovrà comunque effettuare una ritenuta nella misura del 20%.

Italia Oggi - sabato 27 giugno - S. Mazzei - art. pag. 30

Tre no alle banche su valute, massimo scoperto, portabilità

Nella manovra d'estate

Riduzione del guadagno delle banche sulle valute e disponibilità in tempi più brevi dei titoli versati in conto corrente; giro di vite sulle commissioni di massimo scoperto mascherate e portabilità dei mutui garantita da penali a carico delle banche ritardatarie.
Sono queste le tre novità del decreto anticrisi che dovrebbero favorire i clienti degli istituti di credito.

Italia Oggi - sabato 27 giugno - art. pag. 30