Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa del 6 luglio 2009
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Documento senza titolo

Spot
ArchiviOK Aziende Data Print Grafik

Sui correttivi i primi rodaggi

Studi di settore. L'agenzia delle Entate risponde alle associazioni di artigiani e commercianti sull'applicazione. Per le imprese edili in conto terzi flessibilità nella gestione di Gerico

I correttivi applicati dal software Gerico per adattare il risultato statistico agli effetti della crisi sono stati elaborati in misure provvisoria. Pertanto, ci possono essere delle situazioni in cui gli interventi non sono in grado di rappresentare in modo adeguato la reale situazione di un particolare settore.
Su sollecitazione delle associazioni di categoria di artigiani e commercianti, l'agenzia delle Entrate (nota 2009/102744 del 2 luglio) ha già individuato una serie di casi dubbi. Si tratta delle imprese edili di piccole dimensioni, in prevalenza contoterziste, che realizzano lavori di completamento degli edifici (studi di settore UG50U e UG75U). Questi soggetti, nel caso in cui non si riconoscano nei risultati del software, potranno annotarlo sul modello dello studio, rinviando il reale accertamento dell'effetto della crisi in sede di contadditorio con gli uffici.

Il Sole 24 Ore - sabato 4 luglio - G. Ranocchi, G.Valcarenghi - art. pag. 27

'Civile' al debutto tra le critiche

Entrano oggi in vigore le innovazioni contenute nella legge 69/09 su competenze e procedure nelle liti. Polemiche da parte dei giudici di pace e del personale amministrativo

Avvio tra aspettative e polemiche del nuovo Codice di procedura civile. Da oggi (n.d.r. venerdì) sono operative le norme introdotte dalla legge n. 69 che ha riscritto alcuni snodi cruciali del Codice. Dal filtro in Cassazione alla testimonianza scritta, dalle sanzioni per le parti che puntano solo a perdere tempo alle competenze dei giudici di pace, passando per le sentenze "sintetiche" e il procedimento sommario di cognizione.
Tutti aspetti che, nelle ambizioni del ministero della Giustizia, sono destinati a fare compiere un salto di qualità al processo civile, in maniera da avvicinarlo il più possibile a quella durata standard di 6 anni che la Corte europea dei diritti dell'uomo e adesso anche il nostro Governo (nella riforma della procedura penale) considera limite invalicabile.

Il Sole 24 Ore - sabato 4 luglio - G. Negri - art. pag. 31

Certificati energetici a tempo

Immobili. Decreto del ministro Scajola con le linee guida. Interessati gran parte degli edifici Validità decennale. Libretti di impianto sempre allegati

Obbligo di possesso della certificazione per ogni singolo appartamento di edifici con almeno due unità immobiliari, validità decennale dei certificati energetici, necessità di aggiornamento del certificato in caso di «miglioramento energetico», coordinamento fra norme nazionali e regionali.
Sono questi alcuni dei punti principali del decreto del ministro dello sviluppo economico, emanato di concerto con il ministro dell’ambiente e con il ministro delle infrastrutture, che definisce le linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici, in attuazione dell’articolo 6, comma 9, del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192 (provvedimento a sua volta modifi cato in alcuni allegati dal decreto ministeriale).
Il decreto, che entrerà in vigore nei prossimi giorni con la pubblicazione sulla gazzetta ufficiale, segue il dpr 2 aprile 2009, n. 59, che fissa i requisiti energetici minimi per i nuovi edifici e per le ristrutturazioni di quelli esistenti.

Italia Oggi - sabato 4 luglio - A. Mascolini, L. Chiarello - art. pag. 27

Cellulare in bici, patente a dieta

Nella legge sulla sicurezza rileva l'aver commesso la stessa infrazione per due volte nel biennio. Passare col rosso o ignorare i vigili porta il taglio dei punti

Arriva la stretta per il ciclista che non osserva il semaforo rosso, trascura le segnalazioni del vigile, usa il telefonino o non si ferma in caso di incidente grave. Anche i conducenti imprudenti di biciclette, motorini e altri veicoli semplici infatti ora rischiano la licenza di guida eventualmente posseduta. Sempre che il trasgressore, in questo caso, commetta la stessa infrazione per almeno due volte nel biennio. Basta invece una sola infrazione per le violazioni più gravi che già comportano, teoricamente, il ritiro, la sospensione o la revoca della patente.
E questo severo inasprimento riguarderà anche i titolari del certificato di idoneità alla guida dei ciclomotori. Lo stabilisce il nuovo art. 219-bis del codice stradale che entrerà in vigore con l'imminente pubblicazione in G.U. del pacchetto sicurezza.

Italia Oggi - sabato 4 luglio - S. Manzelli - art. pag. 28

Inchiodati dai conti

Cassazione: ok gli accertamenti basati sui versamenti. Il c/c del manager svela la società

Il fisco può inchiodare una società facendo indagini sul conto in banca del manager. È infatti legittimo l'accertamento basato su versamenti ingiustificati sul conto dell'amministratore di una società.
È di nuovo stretta sull'accertamento induttivo quella fatta dalla Cassazione che, con la sentenza n. 15172 del 26 giugno 2009, ha accolto il ricorso dell'Agenzia delle entrate capovolgendo la decisione della commissione tributaria regionale della Liguria. Quasi sessantamila euro non giustificati. Questa la somma che la guardia di finanza aveva trovato sui conti del rappresentante legale e amministratore di una srl genovese.

Italia Oggi - sabato 4 luglio - D. Alberici - art. pag. 33

Money transfer, imprese sull'attenti

Stretta antiriciclaggio e nuovi obblighi documentali anticlandestinità a carico delle aziende

Scatta una limitazione di responsabilità per tutti i componenti dell'unità di informazione finanziaria: rispondono dei danni cagionati da atti o comportamenti posti in essere con dolo o colpa grave. Inoltre per il money transfer si prevedono restrizioni a carico delle imprese: hanno l'obbligo di acquisizione e conservazione del permesso di soggiorno dei clienti extracomunitari.
Sono queste le novità in materia di riciclaggio e trasferimento fondi.

Italia Oggi Sette - art. pag. 5

La Tremonti-ter premia i virtuosi

Un'analisi delle agevolazioni nella versione 2009 della detassazione degli utili reinvestiti. Dalla sicurezza al vincolo sui beni: per i fondi requisiti rigorosi

Le aziende non in sicurezza non possono utilizzare la detassazione degli utili per investimenti da effettuare. La misura consentirà di portare in detrazione il 50% dell'importo degli investimenti da effettuare fino al 30 giugno 2010, ma chi non rispetta le norme sulla sicurezza sarà escluso.
L'entrata in vigore del decreto legge darà la possibilità di avviare l'acquisizione dei beni per poter usufruire dell'agevolazione. Saranno agevolabili solo particolari categorie di macchinari e attrezzature, a meno di ampliamenti della misura in fase di conversione in legge. Sono esclusi dalla prima formulazione sia i capannoni e gli investimenti in opere murarie, ma anche l'acquisto di mezzi di trasporto, le apparecchiature elettriche e le strumentazioni informatiche quali pc e server.
L'esclusione varrà a decorrere dal periodo di imposta 2010, pertanto il beneficio sarà posticipato di molti mesi rispetto all'effettuazione dell'investimento.

Italia Oggi Sette - R. Lenzi - art. pag. 8


Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter