Rassegna stampa dell'8 luglio 2009
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Documento senza titolo

ArchiviOK Telematici

Le regioni correggono gli studi

Presentato ieri a Roma lo strumento relativo alle costruzioni declinato in modo diverso sui 20 territori. Le articolazioni locali assumono lo stesso peso della divisione in "cluster"

Parte la regionalizzazione degli studi di settore. Ieri è stata presentata a Roma ai rappresentanti delle categorie interessate, la bozza in evoluzione dello studio UG69U relativo alle costruzioni, che sarà applicabile sull'anno d'imposta 2009. In luogo dei precedenti 39 cluster, lo studio ne ha ora 23, ognuno dei quali costruito su base regionale.
Quindi ogni cluster è differente per ciascuna regione, con la possibilità di dare risultati anche sensibilmente differenti a seconda della regione in cui i contribuenti saranno collocati.

Il Sole 24 Ore - A. Criscione - art. pag. 29

I professionisti allertati per 92mila contribuenti

Nuova serie di comunicazioni dall'Agenzia

Trentaseimila comunicazioni telematiche ai professionisti per 92mila contribuenti. Sono le segnalazioni di incongurenza relative agli studi di settore, per l'anno d'imposta 2007, che le Entrate inviano agli intermediari, dopo quelle segnalate all'inizio di giugno ai singoli contribuenti. Nel 2009 sono stati circa 105mila gli invii di "avvisi" di anomalie ai contribuenti.
Come indica già la terminologia utilizzata, nel caso delle comunicazioni ai contribuenti si tratta di gravi irregolarità (rilevanti anomalie), mentre nel caso di segnalazioni agli intermediari che trasmettono le dichiarazioni al fisco per conto dei contribuenti, si tratta più semplicemente di "incongruenze", che probabilmente risulta più facile risolvere nel contatto con il professionista piuttosto che non con il contribuente.

Il Sole 24 Ore - An. Cr.- art. pag. 29

Cartelle consultabili via internet

Estratto conto on-line è il nuovo servizio presentato da Equitalia. Da settembre per tutti. Accesso a tutti i documenti (saldati e da pagare) dal 2000

Consultare dal computer la propria situazione debitoria, relativa a cartelle e avvisi di pagamento, ora si può. Grazie al nuovo servizio Estratto conto on-line, presentato ieri da Equitalia a Roma, il contribuente avrà la possibilità di collegarsi al sito della società che gestisce la riscossione e di visualizzare lo storico dei documenti (a partire dall'anno 2000), sia quelli già saldati o oggetto di sgravio, sia quelli ancora da pagare in tutto o in parte.
Sarà così possibile, per esempio, vedere se il pagamento di una cartella è andato a buon fine oppure se l'annullamento di una multa disposto dal prefetto o dal giudice di pace è stato effettivamente attuato. Il tutto senza più la necessità di doversi recare fisicamente presso gli uffici di Equitalia.
Il servizio dell'estratto conto telematico, in funzione da ieri, è al momento disponibile in 24 province (tra cui Roma, Milano, Napoli, Bologna e Venezia), ma gradualmente diventerà operativo entro settembre in tutta Italia, eccezion fatta per la Sicilia (dove il gruppo Equitalia non opera).

Italia Oggi - V. Stroppa - art. pag. 32

Pertinenze, limitazioni illegittime

Una sentenza della Ctp Bologna crea le basi per una corsa alla richiesta di restituzione. Recupero dell'Ici ridotta fino al 2007. Esenzione dal 2008

Sono illegittimi i regolamenti Ici dei comuni che limitano il numero delle pertinenze. Con la conseguenza che tutti i garage, le autorimesse e i posti auto pertinenziali all'abitazione principale godono dell'aliquota ridotta fino al 2007 e della totale esenzione dal 2008 in poi.
A statuirlo è stata la Commissione tributaria provinciale di Bologna, sez. 12, con la sentenza n. 76/12/09 dell'1/7/2009.

Italia Oggi - M. Bonazzi - art. pag. 33

ArchiviOK Telematici