Rassegna stampa del 30 luglio 2009
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras


Il fisco rinvia i versamenti al 20 agosto

Prorogati i termini in scadenza nella prima parte del mese

Prorogati al 20 agosto 2009 i termini (fiscali e collegati) in scadenza dal 1° agosto. Sul sito del dipartimento delle Finanze del ministero dell'Economia è infatti riportato il testo del Dpcm 24 luglio 2009 che consente di effettuare i versamenti entro il 20 agosto, senza alcuna maggiorazione, con i modelli F24.
Il provvedimento attende ora la pubblicazione sulla "Gazzetta Ufficiale". A quel punto la tregua fiscale di Ferragosto giungerà ufficialmente alla nona edizione.

Il Sole 24 Ore - V. D'Andò - art. pag. 29

Dall'Inps l'una tantum ai lavoratori in affitto

Siglato l'accordo con gli enti che si occupano di somministrazione

Arriva l'una tantum a sostegno dei dipendenti delle agenzie di lavoro somministrativo. Si tratta in particolare dei lavoratori che vengono messi a disposizione, dalle agenzie, dei datori di lavoro. Il sussidio è di 1.300 euro, al lordo delle trattenute di legge.
Ieri l'Inps e gli enti bilaterali di settore (Ebittemp, Formatemi ed Ebiref) hanno raggiunto l'accordo e sottoscritto la convenzione che di fatto sblocca l'erogazione del sussidio.
E' la prima volta, ricorda il messaggio Inps 16975, pubblicato ieri, che viene messo in campo un intervento a tutela di questi lavoratori. Anche se, va ricordato, la misura non è destinata all'intera categoria.

Il Sole 24 Ore - G.Ro. - art. pag. 31

Conti correnti più facili e chiari

La Banca d'Italia ha emanto ieri la nuova disciplina sui servizi bancari e finanziari. Costi trasparenti e semplificazioni delle comunicazioni

Informazioni più trasparenti sui costi e sui meccanismi contrattuali del conto corrente, semplificazioni delle comunicazioni alla clientela, e spese forfetizzate per la clientela con meno esigenze. Portare maggiore chiarezza nei rapporti tra banche e clientela.
E' questo il senso della nuova disciplina in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari e di correttezza delle relazioni tra intermediari e clienti emanato ieri dalla Banca d'Italia.
Le nuove disposizioni verranno pubblicate a breve termine sulla Gazzetta Ufficiale e gli intermediari saranno tenuti ad attenervisi entro il termine ultimo del 31 dicembre prossimo.

Italia Oggi - G.Frontoni - art. pag. 23

L'Irap per investimenti minimi

La Cassazione interviene sui requisiti di autonoma organizzazione e di investimenti effettuati. Il professionista paga per beni strumentali dal valore di 2.500

Un altro giro di vite sull'Irap dei professionisti. Basta investire 2500 euro in beni strumentali per pagare l'imposta. Lo ha stabilito la Corte di cassazione che, con la sentenza n. 17533 del 28 luglio 2009, ha comunque lasciato aperta, sulla carta, una strada per non pagare il tributo: il professionista deve dare prove certe «dell'assenza dell'autonoma organizzazione». Ma c'è una frase della sentenza che fa riflettere: l'autonoma organizzazione è un requisito che «non può essere escluso allorché l'attività del professionista presenti un contesto organizzativo esterno anche minimo, derivante dall'impiego di capitali e di lavoro altrui, che potenzi l'attività intellettuale del singolo».
Insomma, si fa sempre più labile il confine tracciato dalla giurisprudenza sull'Irap dei piccoli professionisti. Infatti nel caso sottoposto all'esame della Corte il medico che aveva chiesto il rimborso e al quale i giudici di merito, in entrambe i gradi, avevano dato ragione, aveva investito solo 5 milioni delle vecchie lire.
In sentenza non è riportato l'anno di imposta preso in considerazione ma senz'altro si tratta di un investimento minimo, appena sufficiente per un computer, un telefono e una scrivania.

Italia Oggi - D. Alberici - art. pag. 25

Anagrafe tributaria, filtri agli accessi

Audizione di Sogei in commissione

Anagrafe tributaria ad accesso limitato. Parte l'adeguamento del sistema informatico della fiscalità sulla base delle indicazioni alle fornite dal garante della privacy nel provvedimento del 18 settembre 2008.
Sotto la lente dei tecnici della Sogei, il braccio informatico del fisco, finiscono, in particolare, le misure di sicurezza adottate dall'Agenzia delle entrate per l'accesso da parte di enti esterni, la designazione di responsabili e di incaricati, i sistemi di autenticazione e le procedure di monitoraggio interno ed esterno sull'accesso alle informazioni contenute nell'anagrafe tributaria.
In questi termini si è espresso Aldo Ricci, amministratore delegato di Sogei, in sede di audizione in commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria del 29 luglio 2009.

Italia Oggi - F. Santagada - art. pag. 27