Rassegna stampa dell' 11 settembre 2009
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Documento senza titolo

ArchiviOK Professionale per la conservazione sostitutiva di tutti i documenti contabili
Scarica la demo e scopri tutti i vantaggi di ArchiviOK Professionisti.


L'operazione divide attività e immobili senza il reddito

Scudo fiscale. L'ambito oggettivo dell'invervento

A quattro giorni dall'avvio delle operazioni di rimpatrio e regolarizzazione, resta da chiarire in modo definitivo la possibiltà di "scudare" le attività patrimoniali che non producono redditi, ma sono suscettibili di produrli. Questo perchè è dubbio se queste attività debbano essere sottoposte al monitoraggio fiscale.
Lo scudo fiscale consente infatti la regolarizzazione e/o il rimpatrio delle attività finanziarie e patrimoniali detenute all'estero al 31 dicembree 2008 e non correttamente dichiarate in Italia al fine del monitoraggio fiscale (quadro RW).
Sono esclusi dallo scudo, per esempio, gli investimenti esteri detenuti tramite un intermediario finanziario nazionale presso una filiale in Italia. Sono ancora escluse le attività detenute in Italia fino al 31 dicembre 2008. Al contrario, sono inclusi gli investimenti finanziari esteri acquistati tramite un intermediario finanziario italiano, ma detenuti presso una filiale estera dello stesso. Sono escluse poi dallo scudo, per esempio, le attività finanziarie correttamente inserite in dichiarazione i cui redditi non sono dichiarati e, di conseguenza, non sottoposti a tassazione.

Il Sole 24 Ore - B. Santacroce - art. pag. 27

Commercialisti pronti a vigilare sulle perizie

Professionisti. Dopo la riforma

Faro dei dottori commercialisti sulle perizie. Sulla base delle novità in vigore da qualche settimana. Una lettera di Claudio Siciliotti, presidente del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, invita i vertici alla guida della categoria nei consigli locali a vigilare sull'applicazione della legge n. 69 del 18 giugno 2009.
La riforma della procedura civile in vigore da luglio stabilisce che i giudici nell'assegnare gli incarichi ai periti iscritti agli albi dei tribunali non possono assegnare allo stesso professionista più del 10% complessivo delle perizie.
Con la norma si vuole innalzare, anche con un maggiore ricorso a strumenti informatici per la conoscenza degli incarichi, il livello di trasparenza dopo che, anche recentemente, si sono segnalati scandali nelle assegnazioni.

Il Sole 24 Ore - G. Ne. - art. pag. 33

L'avvocato ignorante paga

La Corte di cassazione ha cambiato la sua posizione rispetto al passato. Gli errori procedurali non ricadono sui clienti

Non possono ricadere sul cliente gli errori «marchiani» dell'avvocato che non conosce le regole basilari del processo. Infatti, se non impugna entro i termini, il giudice dovrà dare un'altra chance all'assistito e al suo nuovo difensore, con la restituzione in termini.
Cambiando rotta rispetto a una giurisprudenza che fino a ieri poteva dirsi consolidata e che faceva ricadere sul cliente qualunque errore del difensore, la Cassazione (sentenza 35149 del 10/9/09) ha accolto con rinvio il ricorso di un uomo inizialmente difeso da un legale che non aveva proposto appello perché, è stato poi ricostruito in sentenza, non conosceva i termini entro i quali impugnare. I giudici hanno espressamente cambiato direzione rispetto al passato.

Italia Oggi - D. Alberici - art. pag. 28

Infrazioni punite dove si svolgono

Circolare Mininterno sul codice stradale

Spetta alla prefettura del luogo in cui vengono commesse le infrazioni stradali procedere all'eventuale sospensione della patente di guida anche se l'autista ha dimenticato a casa il documento. Non è quindi più competente neanche in questo caso l'utg del luogo di residenza dell'interessato.
Lo ha stabilito il Ministero dell'interno, dipartimento per gli affari interni e territoriali, con la circolare n. 144137102 del 3 settembre 2009.

Italia Oggi - S. Manzelli - art. pag. 28

ArchiviOK Professionisti il software per la conservazione sostitutiva facile ed  intuitivoVisualizza la DEMO di ArchiviOK e scopri come è facile