Rassegna stampa del 18 settembre 2009
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Documento senza titolo

ArchiviOK Professionale per la conservazione sostitutiva di tutti i documenti contabili
Scarica la demo e scopri tutti i vantaggi di ArchiviOK Professionisti.


Lo scudo coprirà i reati tributari

Il governo al lavoro per le correzioni sul rientro dei capitali. Scadenza anticipata al 15 dicembre

Il rinvio a giudizio esclude l'accesso allo scudo fiscale che sarebbe invece possibile per situazioni in cui i procedimenti penali sono ancora in corso (anche se il veto all'emersione potrebbe anche scattare in fasi anteriori al processo).
L'accesso alla regolarizzazione sarà ampliato alle fattispecie tributarie penalmente rilevanti, come le dichiarazioni infedeli e fraudolente, al falso in bilancio (su questo punto sono in corso ulteriori approfondimenti), il rilascio di fatture false e la distruzione delle scritture contabili. In arrivo anche il dimezzamento dei termini per accedere allo scudo che passerebbero dal 15 aprile 2010 al 15 dicembre 2009.
Si muove su queste linee l'intervento correttivo allo scudo fiscale da introdurre al Dl modifica della legge anticrisi, che verrà discusso martedì al Senato.

Il Sole 24 Ore - M. Mobili, D. Pesole - art. pag. 31

Scorte al tasso di fine esercizio

I chiarimenti del Fisco. Risoluzione sulle commesse pluriennali espresse in valuta. Per la valorizzazione non conta la stratificazione dei costi

Per la valorizzazione delle rimanenze di fine esercizio, delle commesse di durata pluriennale espresse in valuta, il tasso di cambio da applicare è quello rilevabile alla fine di ogni esercizio. E, per quanto concerne la possibile presenza di valori stratificati nel tempo, detta valutazione deve essere effettuata con riferimento all'intera commessa realizzata, tenendo solo conto delle oscillazioni delle valute intervenute nel tempo, con riferimento agli esercizi precedenti.
Ecco, in sintesi, le due precisazioni dell'Agenzia delle entrate che, con la risoluzione 17/09/2009 n. 249/E è intervenuta, in risposta ad una precisa istanza d'interpello sulla modalità di valutazione delle rimanenze finali per commesse pluriennali espresse in valuta, in ossequio a quanto disposto dal comma 2, dell'articolo 93, dpr n. 917/1986 (Tuir) che si basa sul criterio della percentuale di completamento.

Italia Oggi - F. G. Poggiani - art. pag. 45

Ias e Irap, tassazione in quote costanti

Imposte e tasse

Per la deduzione ai fini Irap del costo relativo all'avviamento, effettuata in modalità extracontabile da una società che applica i principi contabili internazionali (IAS) per la redazione del bilancio, nessuna deroga e recupero a tassazione in quote costanti, come disposto per la generalità dei soggetti.
Questa la sintesi del chiarimento dell'Agenzia delle entrate intervenuta, con la risoluzione 17/09/2009 n. 248/E, sulla disciplina dell'imposta regionale sulle attività produttive (Irap) ed in particolare sull'effetto del riallineamento dei valori civili e fiscali, di cui al comma 51, dell'art. 1, della legge 244/2007 (Finanziaria 2008).

Italia Oggi - art. pag. 45

L'adeguata verifica non aspetta

Antiriciclaggio. Oggi in consiglio dei ministri il correttivo del decreto n. 231 del 2007. Intermediari e professionisti in azione al primo contatto utile

L'esclusione dagli obblighi di adeguata verifica riguarderà ogni professionista che svolga adempimenti in materia di amministrazione del personale e non, quindi, solo i consulenti del lavoro. Maggiori dettagli nella segnalazione di operazioni sospette, mentre spetterà all'Uif definire i criteri per l'approfondimento delle segnalazioni.
La riservatezza nei confronti dei clienti riguarda anche le informazioni di ritorno. L'adeguata verifica non può attendere, essa, infatti, fatta salva la valutazione del rischio, dovrà essere effettuata da intermediari e professionisti «al primo contatto utile».
Sono ulteriori chiarimenti traibili dal decreto correttivo al dlgs 231/07 oggi al vaglio del governo.

Italia Oggi - L. De Angelis - art. pag. 46

ArchiviOK Professionisti il software per la conservazione sostitutiva facile ed  intuitivoVisualizza la DEMO di ArchiviOK e scopri come è facile