Rassegna stampa del 28 ottobre 2009
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

ArchiviOK Telematici

Tremonti a raggio più ampio

La circolare delle Entrate precisa l'ambito di applicazione del bonus per gli investimenti in nuovi macchinari. Restano otto mesi di tempo per completare la consegna delle attrezzature

Arrivano gli attesi chiarimenti sulla Tremonti ter. La circolare n. 44/E dell'agenzia delle Entrate con le precisazioni sui criteri di assegnazione del bonus investimenti è stata diffusa nella serata di ieri.
Scatta ora la corsa delle aziende che intendono ammodernare il parco macchinari. Dello sconto, pari al 50% del costo di acquisto dei beni strumentali (concesso dall'articolo 5 del decreto legge 78/09), si potrà usufruire fino al 30 giugno 2010. Ma entro questa data l'investimento dovrà essere "realizzato". I beni quindi dovranno essere consegnati o spediti all'acquirente fra otto mesi.

Il Sole 24 Ore - M. Bellinazzo, L. Gaiani - art. pag. 31

La dichiarazione Iva cambia volto

L'Agenzia delle entrate diffonde il modulo 2010. Più trasparenza sui dati degli esportatori abituali. Modello annuale al restyling. Addio al quadro VG, le info nel VF

Consistente restyling per la dichiarazione annuale Iva 2010. Soppresso il quadro VG, concernente il metodo di determinazione dell'imposta detraibile, le cui informazioni principali traslocano nella sede naturale costituita dal quadro VF (acquisti e importazioni).
Diventano analitici i dati relativi alle operazioni che concorrono alla determinazione del plafond degli esportatori abituali. Debutta, poi, la firma degli organi di controllo contabile, prevista quale possibile alternativa al visto di conformità per poter utilizzare in compensazione il credito annuale superiore a 15 mila euro, secondo le disposizioni introdotte con il dl n. 78/2009.
Queste alcune delle numerose novità che emergono dalla bozza del nuovo modello, diffusa ieri dall'agenzia delle entrate nel proprio sito internet insieme ad un comunicato che illustra tutte le modifiche apportate alla struttura e ai contenuti della dichiarazione annuale Iva 2010.

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 29

Sanzioni sul lavoro a senso unico

La relazione della Corte dei conti sulle ispezioni del Welfare suggerisce di mettere il Lul on line. Azione deterrente scarsa per le grandi aziende. Punite le pmi

Il sistema sanzionatorio sul lavoro «scricchiola». Non esercita un'efficace azione di deterrenza sulle aziende di maggiori dimensioni, mentre al contrario risulta eccessivamente afflittivo per le piccole e medie imprese. Colpa dell'assenza di meccanismi capaci di quantificare le sanzioni correlate alla effettiva capacità reddituale dei trasgressori, ma anche dei limiti tipici dello strumento repressivo.
È il parere della Corte dei conti, formulato nella relazione sull'attività ispettiva del ministero del lavoro. E come soluzioni prospetta la messa a sistema dei risultati ispettivi e la dematerializzazione del Lul (cioè il trasloco online del libro unico del lavoro, come già è per il Durc).

Italia Oggi - D. Cirioli - art. pag. 30