Rassegna stampa del 4 novembre 2009
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

ArchiviOK Telematici

Black list con sconti pieni

Circolare dell'agenzia delle Entrate sulle modifiche della Finanziaria 2007. Deducibili per il passato i costi non dichiarati separatamente

Deducibilità integrale anche per il passato dei costi black list non esposti autonomamente in dichiarazione dei redditi: con la circolare 46/E del 3 novembre, l'agenzia delle Entrate ha riconosciuto infatti come, anche per le violazioni commesse prima dell'entrata in vigore della Finanziaria 2007, l'omissione dell'obbligo dichiarativo non è più di ostacolo alla deducibilità dei costi, a condizione che il contribuente sia in grado di provare che ricorrono le esimenti richieste dall'articolo 110, comma 11 del Tuir.
E' inoltre riconosciuto un trattamento sanzionatorio più favorevole per le violazioni commesse sino al 31 dicembre 2006.

Il Sole 24 Ore - A. Mastromatteo, B. Santacroce - art. pag. 31

Il diritto d'autore va alla ricerca di più tutele online

Privacy. Nel mirino il peer to peer

Più forte la tutela del diritto d'autore su internet. L'orientamento che sta prendendo piede è che l'accesso all'indirizzo Ip - attraverso il quale si può capire se l'utente della rete ha scaricato file musicali o film (gli ambiti in cui maggiormente si verfica la violazione delle leggi sulla proprietà intellettuale) - possa essere consentito non solo dall'autorità giudiziaria, ma anche da quelle amministrative. Fatto che però potrebbe determinare un indebolimento della privacy dei navigatori online.

Il Sole 24 Ore - A. Cherchi - art. pag. 29

All'antiriciclaggio serve il nome

In Gazzetta il decreto correttivo del dlgs 231/2007. Ok alla riservatezza contro le ritorsioni. Nessun diritto alla segretezza per chi effettua segnalazioni

Nessun diritto all'anonimato per chi segnala operazioni a rischio di riciclaggio, ma va comunque garantita la massima riservatezza per scongiurare ritorsioni. E ciò vale per le persone fisiche e anche per le persone giuridiche.
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 256 di ieri è stato pubblicato il decreto legislativo 25 settembre 2009 , n. 151 «Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, recante attuazione della direttiva 2005/60/CE concernente la prevenzione dell'utilizzo del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività criminose e di finanziamento del terrorismo, nonché della direttiva 2006/70/CE che reca misure di esecuzione».
Il cosiddetto correttivo interviene a precisare gli obblighi e le prerogative di intermediari, professionisti e soggetti tenuti a rispetto della disciplina antiriciclaggio.

Italia Oggi - A. Ciccia- art. pag. 25

Imprese soddisfatte a metà

Moratoria mutui. La circolare Abi sull'avviso comune del 3 agosto Semplificazione ok. Regole amare sui leasing

La moratoria dei mutui delle imprese trova la semplificazione. Con la circolare del 23 ottobre 2009 l'Abi mette nero su bianco, specificando in dettaglio le modalità attuative dell'Avviso comune. Ma resta l'amaro in bocca per quanto riguarda il leasing locativo, che resta al di fuori dell'accordo.
La nuova circolare appare in linea con gli intenti del mineconomia e dell'accordo del 3 agosto. Dunque, ancorché molte banche non abbiano ancora istituito il responsabile del procedimento e di fronte alle domande di moratoria non si presentino attrezzate, qualora l'impresa presenti domanda per la moratoria dei mutui o dei leasing o delle esposizioni di cassa, gli istituti possono fare affidamento sulle copiose indicazioni rese dall'associazione bancaria.

Italia Oggi - M. Pollio - art. pag. 29