Rassegna stampa del 27 novembre 2009
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

ArchiviOK Telematici

Stretta sul riciclaggio dei capitali

Sentenza della Cassazione: anche l'evasione fiscale e l'organizzazione mafiosa nel mirino. L'incriminazione prescinde dal reato da cui proviene il denaro

La Cassazione affila le armi nella lotta contro il riciclaggio di capitali. L'incriminazione prescinde dal reato dal quale provengono i soldi (un tempo le accuse di riciclaggio si reggevano solo se era stata accertata la concussione, la corruzione, reati societari e fallimentari) e si può fondare «su qualsiasi condotta tendente a ripulire il denaro sporco», fra cui un'evasione fiscale e la sola appartenenza a un'organizzazione criminale.
Lo ha stabilito la Corte di cassazione che, con la sentenza n. 45643 di ieri, ha respinto il ricorso di un appartenente a un clan mafioso che aveva fatto ricorso contro le accuse di riciclaggio perché, aveva sostenuto la difesa, il tribunale delle libertà di Firenze, nel confermare la custodia cautelare, non aveva accertato il reato da cui provenivano i capitali.

Italia Oggi - D. Alberici - art. pag. 25

Fermo amministrativo con danno

Sentenza del Tar del Lazio: il Mineconomia dovrà risarcire un'ingente somma a una società. Condannata la p.a. che senza ragioni non libera il mezzo

L'uso del fermo amministrativo, per quanto questo sia indiscutibilmente uno strumento utile a garanzia dei crediti erariali, non è rimesso al mero arbitrio della pubblica amministrazione e va gestito con ragionevolezza e proporzionalità.
Nel caso in cui, una p.a. adotti una condotta dilatoria e vessatoria, non svincolando un fermo che non ha più ragione d'essere, deve essere condannata al danno derivante dall'illegittimo fermo nei confronti del contribuente che, nel caso specifico di impresa, si intende sia come mancato guadagno che l'indebitamento finanziario causato dall'illegittimo blocco dei crediti.
Lo ha deciso il Tribunale amministrativo regionale del Lazio che, nella sentenza n. 11673 del 25 novembre scorso, ha condannato il ministero dell'economia a risarcire un'ingente somma ad una società che nel lontano 1987 si era vista recapitare dei provvedimenti di fermo amministrativo.

Italia Oggi - A. G. Paladino - art. pag. 27

Dal 2010 denunce solo via web

Nota dell'Istituto di previdenza. L'obiettivo è l'unificazione dei flussi Emens e Dm10. Scatta il nuovo sistema telematico Inps chiamato Uniemens

Con la denuncia contributiva di gennaio 2010 scatta il nuovo sistema telematico Inps denominato Uniemens. Con l'obiettivo dell'unificazione dei flussi Emens e Dm10 in unico flusso. Ad annunciare la novità è lo stesso Istituto di previdenza con il msg 27172/2009.(..)
Il progetto Uniemens ha come obiettivo l'unificazione dei flussi Emens e Dm10, raccogliendo, a livello individuale per ogni lavoratore, le informazioni retributive e contributive. In questi anni, si legge nella nota, il sistema Emens ha raggiunto importanti risultati grazie alla collaborazione di tutti i soggetti coinvolti: aziende, consulenti, associazioni e software house.
In altre parole, la mensilizzazione ha rappresentato un grande salto qualitativo nel colloquio e nell'interazione tra aziende e Inps, sia da un punto di vista tecnico che di contenuti.

Italia Oggi - G. Leonardi - art. pag. 32

Certificazioni, patto col Welfare

Firmato protocollo tra Sacconi e i consulenti del lavoro per la costituzione di Commissioni doc. Interventi ispettivi per combattere l'abusivismo professionale

Protocollo d'intesa firmato dal ministro del lavoro Maurizio Sacconi con i consulenti del lavoro per la costituzione delle commissioni di certificazioni che saranno anche di Conciliazione e di arbitrato.
L'intesa prevede anche interventi ispettivi del ministero per contrastare l'abusivismo professionale, l'impegno del Consiglio nazionale dell'Ordine dei consulenti del lavoro ad esaminare sempre le opportunità per l'attivazione della procedura di interpello e l'attivazione di percorsi formativi congiunti.
Tutto questo in nome della semplificazione che è alla base del rilancio del sistema-paese.

Italia Oggi - A. G. Lovelock - art. pag. 33