Rassegna stampa del 22 dicembre 2009
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

Conferimenti, bonus anche ai soci

La circolare dell'Agenzia delle entrate sulla ricapitalizzazione estende l'ambito all'Irap. L'agevolazione estesa alle persone fisiche. Anche se straniere

Potranno effettuare conferimenti agevolabili sia le persone fisiche già socie dell'impresa sia coloro che lo diventano per effetto dell'aumento di capitale. Non rileva la residenza fiscale del soggetto che partecipa all'operazione, che può quindi essere anche estera. Possibile anche partecipare all'aumento in qualità di imprenditore individuale attraverso denaro e beni provenienti dall'attività di impresa. Non è invece agevolabile la parte di aumento di capitale effettuata da soci identificabili come persone giuridiche.
Sono agevolabili anche gli apporti di capitale per la costituzione di nuove società. Per quanto riguarda la tipologia di apporto, rilevano esclusivamente gli aumenti «a pagamento», mentre non sono agevolabili gli aumenti mediante assegnazione gratuita.
Sono queste le principali specifiche che emergono dalla Circolare n° 53/E dell'Agenzia delle Entrate emanata il 21 dicembre 2009 al fine di fornire gli approfondimenti sull'esclusione da imposizione fiscale degli aumenti di capitale prevista dall'articolo 5 comma 3-ter della Legge n° 102 del 3 agosto 2009.

Italia Oggi - R. Lenzi - art. pag. 23

Contraddittorio, mai più senza

Le conseguenze della sentenza delle sezioni unite sui criteri d'uso degli accertamenti standardizzati. Tappa obbligata per la validità degli studi di settore

Le sezioni unite della Cassazione esaltano il contraddittorio preventivo. È solo ponendo lo stesso al centro dell'accertamento che si può impedire l'illegittima trasformazione degli studi di settore da strumento di accertamento a mezzo di determinazione del reddito.
Tale ruolo del contraddittorio deve essere valutato in maniera estensiva a tutti i metodi di accertamento standardizzati nei quali lo strumento a disposizione del fisco consente soltanto di individuare significative incongruenze fra i redditi dichiarati e quelli ricostruibili come normali sulla base di più o meno complesse elaborazioni statistiche.
Sono questi i principi di fondo sui quali poggia l'intera sentenza n.26635/09 del 18 dicembre scorso con la quale le sezioni unite civili hanno definitivamente chiuso ogni questione in ordine alla valenza di presunzione semplice degli scostamenti da studi di settore e da parametri.

Italia Oggi - A. Bongi - art. pag. 25

Slitta il report mensile dei sostituti

Milleproroghe. Le principali disposizioni contenuti nel decreto di rinvio dei termini ancora in fase di messa a punto

Sarà direttamente Palazzo Chigi a individuare le categorie di contribuenti, residenti nelle zone terremotate dell'Abruzzo, che potranno beneficiare fino al prossimo 30 settembre della sospenzione dei pagamenti di imposte e contributi. E si tratterà di una sospensione mirata e non generalizzata: la Presidenza potrà muoversi nei limiti di 11 milioni di euro per l'anno 2009 e di 87 milioni per il 2010.
Oneri che saranno coperti dalle maggiori entrate assicurate all'Erario nel 2010 dalla riapertura dello scudo fiscale fino al prossimo 30 aprile.
E' questa una delle novità contenute nel decreto legge milleproroghe, approvato la scorsa settimana dal Consiglio dei ministri, e su cui il Governo presegue il alvoro di messa a punto per la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Il Sole 24 Ore - M. Mobili - art. pag. 32

Visualizza la scheda del software Log PrivacyXP Richiedi informazioni su Log PrivacyXP Scarica qui e compila il modulo di acquisto Log PrivacyXP