Rassegna stampa del 12 gennaio 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

Visualizza la scheda del software Log PrivacyXP Richiedi informazioni su Log PrivacyXP Scarica qui e compila il modulo di acquisto Log PrivacyXP  

Le regioni spingono la ripresa

Le manovre approvate sono 16, contro 6 esercizi provvisori. In Toscana stretta antievasione. Dall'Irap light agli incentivi all'esodo

Ricette regionali per sostenere l'occupazione e contrastare la crisi economica: dagli incentivi all'esodo della Campania, all'eliminazione delle maggiorazioni Irap delle Marche.
Sono alcune delle misure inserite nelle manovre finanziarie per il 2010 approvate entro dicembre. Sedici finanziarie approvate in tempo (fra regioni e province autonome), contro sei esercizi provvisori per chi non è riuscito ad approvare la legge di bilancio entro il 2009.
Particolare l'iniziativa della Toscana: per incrementare le entrate destinate a sostenere l'occupazione e agevolare le imprese, si punta a trasformare i funzionari comunali in 007 del fisco.

Italia Oggi - B. Pagamici - art. pag. 19

Per la prima casa serve l'idoneità

Dopo 10 anni rivisti i criteri di riconoscimento dell'agevolazione

L'agevolazione "prima casa" può essere ottenuta anche da chi già sia proprieterio, nel medesimo Comune, di un altro alloggio non idoneo, per dimensioni e caratteristiche a sopperire ai bisogni abitativi dell'acquirente (si trattava di un appartamento di appena 22,69 metri quadri).
E' quanto ha stabilito la Cassazione nell'ordinanza n.100/2010, che dovrebbe rappresentare, a meno che non si tratti di un clamoroso abbaglio, un'evoluzione epocale nell'interpretazione della normativa sull'agevolazione per l'acquisto della prima casa.

Il Sole 24 Ore - A. Busani - art. pag. 33

Elenchi Intrastat più pesanti

La misura nel decreto di recepimento della direttiva atteso domani al Consiglio dei ministri. Ai contribuenti sarà richiesto anche il riepilogo dei servizi ricevuti

La vicenda dell'Iva sui servizi in formato Ue attende ancora il varo del decreto legislativo che darà attuazione alle norme comunitarie che hanno cambiato le regole sulla territorialità dell'imposta. Il provvedimento dovrebbe essere varato in uno dei prossimi consigli dei ministri, probabilmente domani.
Con il decreto legislativo dovrebbero essere riviste alcune modalità relative agli elenchi Intra. Le questioni che in questo contesto preoccupano di più le imprese italiane sono: la nuova periodicità mensile dei nuovi elenchi riepilogativi con la riduzione dei termini di presentazione al 19 di ogni mese (invece del giorno 25 previsto fino ad oggi in caso di invio telematico) e i contenuti molto più ampi degli elenchi, in particolare per i servizi comunitari.

Il Sole 24 Ore - W. Grossmann - art. pag. 35

Primo questionario senza dati sensibili

Privacy. Negli studi medici

Al paziente che si presenta per la prima volta in uno studio medico non può essere chiesto, durante le procedure di accettazione, se soffra di particolare patologie, per esempio se sia sieropositivo. Si tratta di informazioni che il medico potrà eventualemnte acquisire in un secondo momento, quando riceverà il paziente, gli chiederà conto della propria storia sanitaria e gli prospetterà il piano terapeutico.
Per questi motivi il Garante della privacy ha censurato un ambulatorio dentistico, il quale, nel momeno in cui accoglieva nuovi pazienti, sottoponeva loro un questionario in cui si dovevano, tra l'altro, evidenziare eventuali infezioni da Hiv.

Il Sole 24 Ore - A. Cherchi - art. pag. 37