Rassegna stampa del 27 gennaio 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

Richiedi informazioni su Stampati Fiscali Scarica il coupon d'ordine di Stampati Fiscali Visualizza le informazioni di Stampati Fiscali sul sito Data Print Grafik  

I modelli Intrastat al 19 febbraio

Paolo Puglisi (Finanze) annuncia un nuovo decreto per recepire le direttive Ue sull'Iva. Non è allo studio alcuna ipotesi di rinvio degli adempimenti

Modelli Intrastat al 19 febbraio. Non è, infatti, allo studio l'ipotesi di una proroga degli adempimenti previsti dal nuovo decreto legislativo sull'Iva intracomunitaria, varato venerdì dal Consiglio dei ministri. A dichiararlo Paolo Puglisi, direttore della direzione legislazione tributaria del dipartimento delle finanze che, invece, annuncia ad Italia oggi due interventi normativi: un nuovo decreto legislativo per il completamento del recepimento delle direttive Ue in materia di Iva e l'altro su «una particolare criticità relativa ai rimborsi intrannuali da parte dei committenti esteri che operano in Italia senza poter detrarre subito l'Iva».
Il percorso del provvedimento di riforma dell'Iva, ancora ben lontano dall'essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale, si preannuncia accidentato e le perplessità degli operatori aumentano di giorno in giorno, nella consapevolezza che le regole europee in materia di territorialità dell'Iva, rimborsi della tassa pagata in uno stato membro diverso da quello di appartenenza e contrasto alle frodi comunitarie (si tratta delle direttive 8, 9 e 117, confluite nel decreto attuativo a cui il governo ha dato il via libera, ndr) sono quasi tutte in vigore dal 1° gennaio 2010.

Italia Oggi - S. D'Alessio - art. pag. 23

Servizi, autofatturazioni al bando

La risposta dell'Agenzia delle entrate. Irrilevante la mancanza di norma. L'operatore nazionale può integrare i documenti dei fornitori

Gli operatori nazionali che ricevono da fornitori Ue prestazioni di servizi generiche, per le quali sono tenuti ad assolvere l'Iva con il meccanismo dell'inversione contabile, possono integrare la fattura del fornitore, anziché emettere autofattura. Anche in mancanza di una norma.
La procedura è infatti stata assentita dall'agenzia delle Entrate al forum fiscale di ItaliaOggi del 22 gennaio. Il dietrofront in fase di approvazione definitiva dello schema di dlgs di recepimento delle direttive Iva del 2008, con il ritorno al testo iniziale del 12 novembre 2009 e la conseguente soppressione di alcune modifiche che sembravano acquisite, come appunto la previsione dell'assolvimento dell'imposta mediante integrazione della fattura del fornitore Ue, esalta dunque il valore della risposta fornita dall'agenzia alla domanda di ItaliaOggi.

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 27

Compensi dei manager ai raggi X

Lo prevede emendamento del Governo alla comunitaria 2009 sulle quotate in borsa. Saranno pubblici le remunerazioni e i criteri di formazione

Le società quotate in borsa saranno chiamate a rendere pubblici gli stipendi dei componenti dell'organo di amministrazione, dei direttori generali e dei dirigenti con responsabilità strategiche attraverso un'apposita relazione.
Lo prevede un emendamento del governo al disegno di legge comunitaria 2009 presentato in Aula al senato. In particolare, l'emendamento del governo attribuisce allo stesso Esecutivo una delega di sei mesi per emanare un decreto legislativo per il recepimento delle raccomandazioni della Commissione europea in materia remunerazione degli amministratori delle società quotate.
Il decreto dovrà «prevedere che le società quotate rendano pubblica una relazione sulle remunerazioni che illustri in apposita sezione la propria politica in materia di remunerazione dei componenti dell'organo di amministrazione, dei direttori generali e dei dirigenti con responsabilità strategiche per l'esercizio finanziario successivo».

Italia Oggi - art. pag. 25