Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa del 10 febbraio 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

Richiedi informazioni su Stampati Fiscali Scarica il coupon d'ordine di Stampati Fiscali Visualizza le informazioni di Stampati Fiscali sul sito Data Print Grafik  

Pronto il software Intra

L'agenzia delle Dogane renderà disponibile il programma una volta recepita la direttiva. Gli elenchi Iva potranno essere inviati solo con il canale telematico

Gli utenti iscritti alla mailing list dell'agenzia delle Dogane sono stati informati che il software utile per la compilazione delle dichiarazioni Intra del 2010 sarà disponibile non appena verrà definito il quadro normativo nazionale di recepimento della direttiva comunitaria.
Viene confermato che quest'anno vi sarà una nuova installazione del software dichiarativo e non un aggiornamento vista l'obbligatorietà di dichiarare negli elenchi le prestazioni di servizio resi e/o ricevuti in ambito comunitario. Appena il software sarà disponibile, ne sarà data comunicazione tramite un apposito messaggio a tutti gli iscritti alla mailing list intrastat e nella home page del sito delle dogane
Questa la comunicazione inviata ieri dall'agenzia delle Dogane in merito ai nuovi obblighi intrastat.

Il Sole 24 Ore - R. Portale - art. pag. 27

La Pa si riorganizza con l'informatica

Consiglio dei ministri - In agenda

Sul tavolo per il varo definitivo, questa mattina i ministri troveranno anche due provvedimenti presentati dal ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta. Si tratta del decreto legislativo che aggiorna e rende operativo il Codice dell'amministrazione digitale (Cad) e del regolametno che fissa il tetto del trattamento economico per gli incarichi nella Pa e nelle società pubbliche non quotate.
Il decreto legislativo di delega contenuta nell'articolo 33 della legge 69/2009 traccia il quadro regolatorio generale entro cui dovrà essere attuata la digitalizzazione dell'intera Pa, uno degli obiettivi prioritari del programma di governo.
In pratica viene fissata una scaletta di adempimenti che tutte le amministrazioni dovranno attuare per il passaggio (graduale e senza oneri per la finanza pubblica) a una gestione totalmente digitale delle proprie attività.
Tra le modifiche dell'ultima ora dovrebbe essere confermata l'introduzione della banda dati unica di tutti i contratti pubblici, mentre sul fronte dell'operatività viene confermata, per limitarsi a uno dei tanti temi toccati da questo decreto legislativo, la previsione che tutti i futuri pagamenti alla Pa avvengano per via telematica.

Il Sole 24 Ore - D. Col. - art. pag. 29

Immobili, rivalutazione differita

Un emendamento al decreto milleproroghe ripristina la chance prevista dal dl 185/2008. La riapertura dei termini ha efficacia solo per i bilanci 2011

Ritorna la rivalutazione straordinaria degli immobili d'impresa. Grazie a un emendamento del relatore Lucio Malan (Pdl) al dl milleproroghe, approvato in commissione affari costituzionali del senato, diviene nuovamente possibile per le società e gli enti di cui all'articolo 73 del Tuir e per le società di persone ed equiparate, procedere alla rivalutazione dei beni immobili posseduti in regime d'impresa.
L'emendamento ripristina efficacia alle diposizioni contenute nei commi da 16 a 23 dell'articolo 15 del primo decreto anticrisi del governo Berlusconi, il dl n. 185/08 convertito, con modificazioni nella legge n. 2/2009, richiamando totalmente sia le modalità operative sia i costi della precedente edizione del provvedimento. La lettura dell'emendamento lascia però intravedere una sorta di «effetto differito» della riapertura dei termini della rivalutazione che, stando al tenore letterale dello stesso, avrebbe di fatto efficacia solo per i bilanci del 2011.

Italia Oggi - A. Bongi, F. Cerisano - art. pag. 21

Iva di gruppo, avvio entro il 16

L'opzione per l'anno 2010 dovrà essere effettuata dalle società controllate e dalle controllanti. Comunicazione per il consolidamento delle liquidazioni

Scade martedì 16 febbraio il termine per attivare l'Iva di gruppo delle società controllanti e controllate. I soggetti che intendono avvalersi, per l'anno 2010, della facoltà di optare per il consolidamento delle liquidazioni e dei versamenti del gruppo, devono infatti presentare all'ufficio dell'Agenzia delle entrate territorialmente competente nei confronti della capogruppo, nel suddetto termine, l'apposita comunicazione sul modello Iva26. L'opzione vale per ciascun anno solare e non può essere esercitata attraverso il comportamento concludente.
Il modello Iva26 va compilato in tre esemplari e va sottoscritto dal rappresentante della società controllante e da quelli delle società controllate. Se queste ultime sono fiscalmente domiciliate in circoscrizioni diverse da quella della controllante, una fotocopia del modello va inoltre inviata con raccomandata ai vari uffici competenti. 24

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 24


Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter