Rassegna stampa del 12 febbraio 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

Richiedi informazioni su Stampati Fiscali Scarica il coupon d'ordine di Stampati Fiscali Visualizza le informazioni di Stampati Fiscali sul sito Data Print Grafik  

Più 'fedeltà' con gli studi

L'Agenzia delle Entrate, Sose e associazioni di categoria esaminano i risultati. Sono 325mila i potenziali evasori segnalati da Gerico per il 2008

E' ancora presto per dire addio agli studi di settore. Almeno secondo le associazioni di categoria, l'agenzia delle Entrate e la Sose, la società che gestisce gli studi di settore.
Gli ultimi dati illustrati ieri a Roma nella sede dell'Agenzia dal direttore Attilio Befera ai cinque segretari generali di artigiani e commercianti, dimostrano come ormai gli studi di settore siano uno strumento sempre più utile alla compliance piuttosto che all'accertamento vero e proprio.

Il Sole 24 Ore - M. Mobili - art. pag. 25

Marketing nel mirino del garante

Privacy

Banche, carte di credito, fascicolo sanitario elettronico, vendita di banche dati per finalità di marketing, sistema informativo del fisco, enti previdenziali. È su questi delicati settori e sulle modalità con le quali vengono trattati i dati personali di milioni di cittadini italiani che si concentrerà l'attività di accertamento del garante per la privacy nei primi sei mesi dell'anno, come annunciato ieri nella consueta newsletter.
Intanto da un primo bilancio sull'attività ispettiva relativa al 2009 svolta in collaborazione con il Nucleo privacy della Guardia di finanza, sono state circa 500 le ispezioni effettuate e 368 i procedimenti sanzionatori avviati.
Sono state riscosse, inoltre, somme per circa 1 milione e 600 mila euro, di cui oltre 62 mila relativi alla mancata adozione di misure di sicurezza da parte di aziende e pubbliche amministrazioni.

Italia Oggi - G. Galli - art. pag. 22

Fattura legata alla destinazione

Per individuare il corretto trattamento fiscale occorre considerare prima la territorialità. Non imponibile il trasporto merci a fini di esportazione

L'intreccio tra territorialità e non imponibilità complica la fatturazione dei trasporti di merci. La novità introdotta dalla nuova disciplina del luogo delle prestazioni di servizi in vigore dal 1° gennaio 2010 consiste, per quanto riguarda i rapporti tra imprese, nell'adozione di un unico criterio, quello della regola generale, indipendentemente dal luogo di svolgimento del trasporto.
Di conseguenza, l'individuazione della territorialità della prestazione di trasporto merci resa ad un soggetto passivo risponde ora semplicemente alle seguenti alternative:
a) se il committente è stabilito in Italia, la prestazione si considera territoriale (nella sua interessa, e non per la sola tratta nazionale);
b) se il committente è stabilito all'estero (sia nella Comunità che al di fuori), viceversa, la prestazione si considera interamente extraterritoriale.

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 23

Studi, adesso si compensa

Risoluzione delle Entrate sulla nuova chance per professionisti e società. Codice tributo per il recupero della ritenuta

Al via, anche sotto l'aspetto operativo la compensazione delle ritenute per gli studi associati e le società di persone : la parte di Irpef attribuita dal socio o dall'associato potrà essere evidenziata nel modello di versamento con il codice tributo 6830. Viene dunque completato, con la risoluzione n. 6 di ieri, il quadro degli adempimenti legati alla nuova possibilità introdotta mediante la circolare n. 56 del 2009.

Italia Oggi - F. Iacono - art. pag. 24

Sul dl milleproroghe c'è fiducia

Semaforo verde dall'aula del senato al decreto legge 194/2009 che ora passa alla camera. Fisco soft in agricoltura. Cause di lavoro senza contributo

La carta d'identità dovrà dire se il cittadino concede o meno il consenso alla donazione degli organi in caso di morte. Le cause pendenti in Cassazione in materia giuslavoristica non dovranno sottostare alle nuove norme sul contributo unificato e fino al termine del 2010 potranno essere svolte senza aggravi di costi. Imposte di registro e ipocatastali agevolate sul trasferimento di terreni agricoli per favorire la piccola proprietà contadina. Entro metà giugno, poi, il governo dovrà relazionare al parlamento sull'esito finale dello scudo fiscale ter, fornendo tutti i dati dettagliati riguardo al numero di soggetti coinvolti, all'ammontare dei rimpatri e delle regolarizzazioni e ai paesi di provenienza dei capitali.
Sono queste alcune delle novità recate dal decreto milleproroghe (dl n. 194/2009), sul quale ieri sera l'esecutivo ha incassato la fiducia del senato. L'aula di palazzo Madama ha approvato la fiducia al governo con 160 sì, 119 no e 2 astenuti. Il provvedimento, che scade il 28 febbraio, passa ora all'esame della camera.

Italia Oggi - V. Stroppa - art. pag. 26