Rassegna stampa del 16 febbraio 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

Visualizza la scheda del software Log PrivacyXP Richiedi informazioni su Log PrivacyXP Scarica qui e compila il modulo di acquisto Log PrivacyXP  

Misure cautelari a tutto campo

Lotta all'evasione. Le istruzioni delle Entrate: ipoteche e sequestri per imposte e interessi anche anteriori al 2008.
Ma sarà necessario tener conto dei comportamenti concreti del contribuente

Le entrate fanno il punto sui provvedimenti cautelari. Con la circolare n. 4/2010, diffusa ieri, oltre ai numerosi chiarimenti non mancano le proprie novità interpretative.
Il provvedimento contiene le prime indicazioni approfondite sulle novità introdotte dal Dl 185/08 e dal Dl 79/09 all'istituto disciplinato nell'articolo 22 del Dlgs 472/97.
Tra le principali novità viene chiarito che sequestro e ipoteca si applicano anche ai crediti per imposte e interessi e non solo a quelli riferiti alle sanzioni.
La novella del DL 185/08 sarebbe applicabile anche a situazioni precedenti il credito.

Il Sole 24 Ore - L. Lovecchio - art. pag. 31

Frodi carosello, newco nel mirino

Una nota Uif sull'antiriciclaggio: sospetti sulle attività a capitale minimo e senza addebiti per utenze.
Bankitalia punta l'indice sulle imprese di recente costituzione

Anche la Banca d'Italia scende in campo contro le frodi dell'Iva intracomunitaria con l'arma della normativa antiriciclaggio. E mette in cima ai sospetti le imprese di recente costituzione, con capitale minimo, prive di unità operative e di addebiti per utenze, ma anche quelle che effettuano vorticose movimentazioni sul conto.
Con una comunicazione diffusa ieri, 15/2/2010, l'Unità di informazione finanziaria (Uif) ha portato all'attenzione degli intermediari bancari e finanziari e dei professionisti, ai fini della segnalazione antiriciclaggio, una serie di elementi anomali che possono rivelare una propensione dei clienti alle frodi Iva c.d. "carosello".
La comunicazione si basa sull'art. 6 , c. 7, lett. b) del dlgs n.231/2007, secondo cui l'Uif "elabora e diffonde modelli e schemi rappresentativi di comportamenti anomali sul piano economico e finanziario riferibili a possibili attività di antiriciclaggio o di finanziamento del terrorismo".

Italia Oggi - R. Rosati - art. pag. 23

Modelli Intra con informazioni aggiuntive

Iva. Oggi il decreto in Gazzetta

L'iva europea trova l'assetto definitivo. O quasi. Il decreto legislativo per il reperimento della disciplina comunitaria, licenziato da Palazzo Chigi il 22 gennaio scorso, dovrebbe essere pubblicato oggi in "Gazzetta Ufficiale".
Rispetto ai problemi provocati dal ritardo accumulato dall'Italia nei servizi transfrontalieri si profila una soluzione di compromesso: i nuovi modelli Intrastat non saranno allegeriti, per cui sarà necessario fornire anche informazioni supplementari rispetto a quelle indicate nelle direttive Ue; tuttavia, per venire incontro alle esigenze delle imprese che avevano chiesto modelli "light", per i primi 60 giorni non saranno applicate sanzioni per il mancato invio degli intra servizi. Soluzione coerente con le prescrizioni dello Statuto del contribuente.

Il sole 24 ore - M. Bellinazzo, M. Mobili - art. pag. 31