Rassegna stampa del 25 febbraio 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Visualizza la scheda del software Log PrivacyXP Richiedi informazioni su Log PrivacyXP Scarica qui e compila il modulo di acquisto Log PrivacyXP  

Il visto di conformità alle ultime verifiche

Chiarimenti delle Entrate a pochi giorni dalla scadenza di fine febbraio. Attestato anche senza comunicazione dell'iscrizione

Ultimi giorni per apporre il visto di conformità per le dichiarazioni Iva di fine febbraio e utlimi controlli per i professionisti. E proprio ora arrivano le ultime indicazioni dell'agenzia delle Entrate sul visto di conformità.
Secondo un comunicato dell'Agenzia l'iscrizione nell'elenco centralizzato dei soggetti abilitati avverrà retroattivamente a decorrere dalla data di presentazione della richiesta di iscrizione, a patto che il soggetto richiedente sia "in possesso dei requisiti previsti".
L'Agenzia ha confermato quanto detto nella circolare 23 dicembre 2009, n.57/E, par. 3, in quanto, dovendo ancora comunicare molte iscrizioni ai richiedenti, ha ricevuto un "alto numero di richieste di informazioni e precisazioni" dagli interessati.

Il Sole 24 Ore - L. De Stefani - art. pag. 29

Indicatori new style

Studi di settore. In bozza i modelli da allegare. Stop calcoli con vecchi parametri

Studi di settore: nei modelli da allegare ad Unico 2010 l'addio definitivo ai «vecchi» indicatori di normalità. Nelle bozze dei modelli dati per gli studi di settore da allegare alla prossima dichiarazione dei redditi, pubblicati ieri sul sito internet delle Entrate, escono infatti definitivamente di scena gli indicatori di normalità economica approvati dall'articolo 1, comma 14, della legge n.296 del 2006 (finanziaria 2007).
La scomparsa di tali indicatori e del complesso calcolo da effettuare ai fini dell'adeguamento alle risultanze degli studi di settore introdotto dal decreto del 4 luglio 2007, costituisce, senza ombra di dubbio la più rilevante novità contenuta nei nuovi modelli.
Per quanto riguarda le istruzioni alla compilazione degli studi di settore per adesso le entrate hanno reso disponibile solo la bozza della c.d. «Parte generale» ovvero quella che contiene le istruzioni comuni a tutti gli studi di settore. Per avere le istruzioni specifiche relative ad ogni singolo modello occorrerà invece attendere la revisione congiunturale degli studi di settore 2009 che dovrebbe concludersi entro il prossimo 31 marzo.
I modelli diffusi ieri in bozza si riferiscono invece ai 69 studi di settore evolutisi nell'anno 2009 di recente validazione da parte della commissione degli esperti.

Italia Oggi - A. Bongi - art. pag. 24

Processo telematico con privacy

Un parere dell'Autorità sullo schema di provvedimento che modifica le norme del 2008. Il Garante chiede di registrare il responsabile sicurezza

Via libera del garante al processo online, ma con sollecitazioni a curare di più la sicurezza informatica.
Il parere favorevole a uno schema di decreto sulle regole tecnico-operative per l'uso di strumenti informatici e telematici nel processo civile è stato dato dall'autorità presieduta da Francesco Pizzetti, che non ha mancato di segnalare la necessità di un controllo scrupoloso a quello che diventerà il portale della giustizia.

Italia Oggi - A. Ciccia - art. pag. 34

Annullabili le multe delegate

Cassazione

Sono annullabili tutte le multe per eccesso di velocità interamente delegate ai privati. Specialmente se al momento del rilievo fotografico non presenzia un organo di polizia stradale.
Lo ha confermato la Cassazione, sez. II civ. , con sentenza 1955 del 28/1/10. Doccia fredda per il comune di Lagundo, noto per una serie di installazioni stradali per il controllo del traffico che hanno portato ad una valanga di ricorsi.
In pratica il piccolo comune della provincia di Bolzano ha affidato ad una ditta privata tutta la gestione dell'accertamento sanzionatorio ai limiti di velocità dei veicoli, compreso l'accertamento, la verbalizzazione e la notificazione dei verbali di contestazione.

Italia Oggi - S. Manzelli - art. pag. 23