Rassegna stampa del 4 marzo 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

Informazioni sul corso Iscriviti al corso  

Il calendario fissa le regole per professioni e immobili

I chiarimenti delle Entrate. Fra il 2007 e 2009

Disco verde da parte dell'agenzia delle Entrate ad un professionista (dottore commercialista) che ha ceduto ad una società di leasing un immobile acquistato prima del 2007 e ha poi stipulato nel corso del triennio 2007/2009 un contratto di leasing. In tal caso, la plusvalenza non risulta rilevante, mentre i canoni di locazione finanziaria sono deducibili. ciò a meno che non emergano profili di "strumentalità" o un uso improprio dei contatti.
Questi, in sintesi, i chiarimenti contenuti nella risoluzione n.13/E diffusa ieri.

Il Sole 24 Ore - D. Deotto - art. pag. 35

Ipoteche, è l'ora del contenzioso

Ieri incontro tra i dirigenti Equitalia per studiare gli effetti della sentenza delle sezioni unite. Partono le prime contestazioni alle iscrizioni sotto gli 8.000

Dopo lo stop della Cassazione alle ipoteche sotto gli 8 mila euro Equitalia studia le strategie per mettere un argine al fronte contenzioso che si sta già aprendo. In attese delle direttive della società capogruppo, alcune aziende hanno già ricevuto lettere di contestazione sulle ipoteche al di sotto della soglia degli 8 mila euro. E ieri a Roma si è svolta una riunione dei dirigenti delle società del gruppo per definire una linea operativa dopo la sentenza.
Intanto si apre il fronte dei ricorsi. Saranno i giudici di pace a decidere se esiste o meno un diritto alla restituzione di quanto già pagato per la cancellazione dell'ipoteca da parte dei contribuenti. Per le ipoteche in essere (dati 2009, 160 mila ipoteche iscritte), tra il 30 e il 50% di tutte le iscrizioni, si potrà procedere a una cancellazione d'ufficio da parte dei concessionari della riscossione.

Italia Oggi - C. Bartelli - art. pag. 23

Spese dedotte se utili al business

Lo dice una norma di comportamento dell'Associazione italiana dottori commercialisti (Aidc). Fisco soft sull'ospitalità per fornitori, procacciatori, agenti

Nel rispetto dei principi d'inerenza e di correlazione, le spese di ospitalità sostenute dall'impresa a favore di soggetti terzi non clienti, quali fornitori, agenti e rappresentanti, procacciatori e quant'altro, risultano detraibili ai fini dell'Iva e deducibili ai fini delle imposte dirette, se destinate a migliorare la gestione degli affari.
Questo il principio sancito dalla norma di comportamento n. 177 dalla Commissione norme di comportamento e di comune interpretazione in materia tributaria, dell'Associazione italiana dottori commercialisti (Aidc).

Italia Oggi - F. G. Poggiani - art. pag. 27

Rivalutazioni senza la bollatura

Imposte e tasse

Bollatura e vidimazione, addio. Il prospetto di rivalutazione dei beni d'impresa perde bollatura e vidimazione e guadagna in semplificazione.
Anche gli imprenditori individuali e le società di persone in contabilità semplificata possono indicare la rivalutazione su un prospetto in versione light, che non deve essere più bollato né vidimato.
Lo chiarisce l'agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 14/E di ieri, che spiega come quest'obbligo sia ormai incompatibile con un contesto normativo rinnovato, in cui la bollatura e la vidimazione non sono più previste neppure per scritture contabili fondamentali, come, per esempio, il libro giornale e quello degli inventari.

Italia Oggi - art. pag. 27

Una soluzione soft

Modelli Intrastat. Videoconferenza della Cna. Omissioni, verso lo stop a sanzioni

Omissioni dei modelli Intrastat, si lavora a una soluzione soft per i contribuenti. Rispetto ai ritardi nell'emanazione del decreto legislativo che doveva recepire la direttiva 2008/8/CE i contribuenti non saranno lasciati soli. Infatti, l'agenzia delle Entrate, sta predisponendo un documento di prassi nel quale verrà affrontato e risolto il problema di tutti quei contribuenti che, proprio in ragione della confusione e «concitazione normativa», non sono riusciti a trasmettere alle Dogane i nuovi modelli Intra relativi alle operazioni intracomunitarie svolte nel mese di gennaio 2010 entro i termini previsti.
E' questa, in estrema sintesi, la novità più importante emersa nel corso di una videoconferenza organizzata dalla CNA su più di 40 sedi territoriali. All'incontro, oltre a Massimilano Giorgi dell'Università La Sapienza di Roma, sono intervenute l'Agenzia delle Entrate e l'Agenzia delle Dogane.

Italia Oggi - A. Turzo - art. pag. 29