Rassegna stampa del 5 marzo 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

Informazioni sul corso Iscriviti al corso  

Fisco, i controlli sui controllori

Piano audit 2010 dell'Agenzia delle entrate. Sotto esame valori etici e stile del management. Da verificare il codice di comportamento dei funzionari

Audit e sicurezza a tutto campo per l'Agenzia delle entrate. I controlli sull'operato dei dipendenti dell'Agenzia delle entrate si arricchiscono di un'analisi sull'integrità, l'etica e lo stile del management. Gli ispettori dovranno verificare dunque la rispondenza di tutto un insieme di fattori in modo che il lavoro sul campo sia condotto in modo coerente con le finalità dell'Agenzia.
Il piano 2010 in vista del completamento della riorganizzazione dell'Agenzia si amplia e da un documento di cinque o sei pagine degli anni scorsi diventa un mini codice di circa 20 pagine.
Le strategie per il 2010 sono scritte nella nota firmata da Attilio Befera, direttore dell'Agenzia delle entrate e inviata alle direzioni regionali, Il 25% degli interventi sarà pianificato per il periodo di gennaio-marzo, il 75% per aprile-dicembre.

Italia Oggi - C. Bartelli - art. pag. 21

Compensazioni sopra soglia al via

IVA. Da questo mese la novità per chi ha presentato la dichiarazione 2010 entro il 28/2. Crediti nel mod. F24 anche oltre il tetto dei 10 mila euro

Al via le compensazioni «sopra soglia» dei crediti annuali Iva. Da questo mese i contribuenti che hanno presentato la dichiarazione annuale 2010 entro il 28 febbraio scorso possono compensare il credito anche oltre il tetto di 10.000 euro.
Il modello F24 deve però passare obbligatoriamente attraverso i servizi telematici dell'agenzia delle entrate. Il quadro normativo.
Con l'art. 10 del dl 78/2009 è stato stabilito che i crediti Iva possono essere utilizzati in compensazione orizzontale oltre l'importo di 10.000 euro annui:
- solo a partire dal giorno 16 del mese successivo a quello di presentazione della dichiarazione o istanza dalla quale emerge il credito e
- avvalendosi dei servizi telematici messi a disposizione dall'agenzia delle Entrate.

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 24

Il popolo del 730 alla prova RW

Scudo e monitoraggio cambiano le carte in tavola per coloro che chiedono assistenza fiscale. Da monitorare le disponibilità patrimoniali in altri stati

Il 730 alla prova RW. Necessario indicare gli averi all'estero. Coloro che richiedono l'assistenza fiscale devono monitorare le disponibilità patrimoniali e finanziarie in altri stati. Necessaria analisi delle soluzioni utilizzabili per risolvere gli inadempimenti del passato, in tempo utile per ricorrere allo scudo fiscale.
Lo scudo fiscale, le nuove istruzioni in materia di monitoraggio in RW e la possibilità di chiusura delle violazioni per i lavoratori all'estero comportano per gli utilizzatori del 730 l'obbligo di osservare con particolare attenzione il quadro RW.

Italia Oggi - M. Tozzi - art. pag. 26