Rassegna stampa del 12 marzo 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

Richiedi informazioni su Stampati Fiscali Scarica il coupon d'ordine di Stampati Fiscali Visualizza le informazioni di Stampati Fiscali sul sito Data Print Grafik  

Compravendita telematica

Il direttore dell'Agenzia del territorio: la novità a regime entro l'anno. Alemanno: via web anche il titolo giuridico

Compravendite sempre più via web. Entro l'anno la trasmissione in via telematica non riguarderà più soltanto la nota di trascrizione, ma anche il relativo titolo giuridico (per esempio lo stesso contratto di compravendita).
Lo ha annunciato a ItaliaOggi il direttore dell'Agenzia del territorio Gabriella Alemanno, ieri, a Roma, a margine del convegno «Tutela del credito e pubblicità immobiliare». «Sarà una vera rivoluzione copernicana», ha detto Alemanno parlando del prossimo sviluppo del processo avviato dall'Agenzia per rendere più moderni ed efficienti i servizi di pubblicità immobiliare.
Notai, pubblici ufficiali e agenti della riscossione già attualmente trasmettono in via telematica gli atti da trascrivere, iscrivere o annotare. Con una limitazione però. E cioè il titolo che, a differenza della nota, deve ancora essere consegnato a mano.
Un ostacolo che sarà superato entro l'anno, secondo quanto ha riferito il direttore dell'Agenzia del territorio, proprio per rendere completo il passaggio all'informatizzazione di tutte le attività connesse alla tenuta dei registri immobiliari.

Italia Oggi - G. Pascucci - art. pag. 21

Status dei clienti accertati via web

Iva. È una delle indicazioni contenute nella proposta di regolamento della Commissione Ue. Le informazioni per fatturare senza addebito dell'imposta

Anche il web è utilizzabile a supporto della corretta applicazione dell'Iva: per accertare lo status di soggetto passivo del cliente extracomunitario, e fatturare conseguentemente la prestazione senza l'addebito dell'imposta, il fornitore può attingere alle informazioni disponibili su internet.
Questa una delle molte indicazioni contenute nella proposta di regolamento approvata dalla Commissione europea il 17 dicembre 2009.

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 22

Clandestini espulsi

Cassazione. Niente danno se il minore è accudito. Figli a scuola? Non è una scusante

Legittima l'espulsione del genitore clandestino anche se i figli vanno ancora a scuola in Italia. Insomma deve lasciare il paese, se non ci sono eventi o necessità eccezionali del bambino, accudito dall'altro genitore munito di permesso di soggiorno.
Lo ha ribadito la Corte di cassazione che, con la sentenza n. 5856 del 10 marzo 2010, confermando la giurisprudenza prevalente e prendendo le distanze da due sole isolate recenti decisioni, ha confermato l'espulsione di un immigrato albanese, con moglie in attesa della cittadinanza italiana e due figli minori residente a Busto Arsizio (Va).

Italia Oggi - D. Alberici - art. pag. 20